Dopo i rumors circolati nelle prime giornate di aprile, è arrivata oggi la conferma relativa alla maxi multa inflitta ad Unicredit, per le transazioni realizzate dal gruppo con l'Iran, in violazione delle sanzioni americane imposte contro questo e altri Paesi.

Il Board della Fed ha multato l'istituto guidato da Mustier e due controllate per un totale di 158 milioni di dollari. A questa somma si aggiungono altre sanzioni da parte di altre autorità Usa per un totale di circa 1,3 miliardi di dollari, corrispondenti a circa 1,2 miliardi di euro.

Si tratta dunque di una cifra più alta di quella indicata dalle indiscrezioni circolate nei giorni scorsi che parlavano di un accordo vicino a 900 milioni di euro, ossia 800 milioni di euro.

Da segnalare che il Board della Fed ha richiesto a Unicredit di migliorare il suo programma di compliance interno, adottando procedure per risolvere le vulnerabilità specifiche identificate dalla Banca Centrale americana.