UniCredit non riesce per il momento ad alimentare il movimento rialzista partito a inizio mese in direzione del massimo di giugno a 9,34 euro. Una vittoria oltre questo ultimo riferimento riattiverebbe il rally originato dal minimo storico a 6,0120 del 14 maggio con primo obiettivo in area 10. Discese sotto 7,85 anticiperebbero un test di 7,45-7,50, supporti determinanti per scongiurare il ritorno sui 6,0120.

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)