UniCredit +3,2% sale sui massimi da luglio: le ultime indiscrezioni di stampa fanno crescere le possibilità di acquisizione a condizioni favorevoli di Banca MPS +1,7%. Secondo La Stampa, per facilitare le aggregazioni nel sistema bancario italiano, potrebbe essere varata una norma per la trasformazione in crediti d'imposta delle DTA (Deferred Tax Assets, attività fiscali differite): il quotidiano stima un ammontare complessivo a livello di sistema bancario italiano pari a 5 miliardi di euro. Secondo rumor circolati due settimane fa relativi alle possibilità di fusione con UniCredit, le DTA di MPS sono pari a 3,7 miliardi. Bloomberg ieri ha ribadito le recenti indiscrezioni riguardo un'intensificazione dei contatti tra Tesoro e UniCredit: oltre all'iniziativa sulle DTA, il MEF potrebbe mettere sul piatto un aumento di capitale da 2,5 miliardi e lo spin-off di 10 miliardi di rischi legali in capo a MPS.

(SF - www.ftaonline.com)