Il rimbalzo disegnato da Unicredit dal minimo dell'8 marzo a 11,10 per il momento ha i connotati di un "flag", figura di continuazione della precedente tendenza ribassista. La violazione di area 11,50 confermerebbe il rischio di ripresa del ribasso facendo temere la ricopertura del gap, visibile sul grafico intraday, dell'11 marzo con base a 11,22. Sopra 11,85 invece target a 12 e a 12,15, top del 1° marzo.

(AM - www.ftaonline.com)