Unieuro, +11,0% a 8,26 euro, balza in avanti in scia ai dati del primo trimestre dell'esercizio 2020-2021 al 31 maggio, ampiamente negativi a causa del lockdown ma migliori delle attese degli analisti di Kepler Cheuvreux che confermano la raccomandazione buy e il target a 10 euro. I ricavi si sono attestati a 428,9 milioni di euro, in calo del 13,4% rispetto ai 495,3 milioni del corrispondente periodo dell'esercizio precedente, con flessioni del 30% circa a marzo e aprile e un rimbalzo del 20% a maggio. L'effetto negativo del lockdown è stato mitigato del +142,8% delle vendite del canale online. L'EBIT Adjusted è stato negativo per 11,1 milioni (da -2,5 milioni nel Q1 2019/20), mentre il risultato netto adjusted è passato da -5,6 a -13,8 milioni. Il gruppo segnala indicazioni positive dalle vendite di giugno.

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)