Il Conference Board ha reso noto che nel mese di marzo l'indice da esso elaborato e relativo alla fiducia dei consumatori, si è attestato a 127,7 punti, in calo rispetto alla lettura precedente rivista al ribasso da 130,8 a 130 punti. Il dato ha deluso le attese degli analisti che si erano preparati ad una rilevazione pari a 130 punti.