L'Università del Michigan ha reso noto che nel mese di febbraio il dato preliminare della fiducia dei consumatori da essa elaborato si è attestato a 100,9 punti, in rialzo rispetto alla lettura precedente fermatasi a 99,8 punti.
L'indicazione odierna ha battuto le stime degli analisti che si erano preparati ad un calo a 99,7 punti.