L'Università del Michigan ha reso noto che nel mese di settembre il dato finale relativo alla fiducia dei consumatori da essa elaborato si è attestato a 100,1 punti, in frenata rispetto ai 100,8 punti della lettura preliminare, ma in rialzo in confronto ai 96,2 punti della versione definitiva di agosto. L'indicazione odierna ha deluso le attese degli analisti che si erano preparati ad una rilevazione pari a 100,5 punti.