Per Trump e' il giorno della carota, le borse ringraziano. Trump continua con la sua strategia di alternare toni minacciosi a toni accomodanti nei confronti della Cina: dopo aver tuonato nel suo intervento alla Nazioni Unite contro Pechino ieri il presidente Usa ha invece dichiarato che un accordo potrebbe anche essere piu' vicino di quanto immaginato. Le borse prendono atto del cambiamento di atteggiamento e virano al rialzo, riuscendo a cancellare in toto i ribassi di ieri. Sul listino domestico delle blue chip ad avvantaggiarsi, tra gli altri, anche Azimut, Ferrari e Stm. Tra i minori invece bene Esprinet e Isagro. I Grandi Viaggi ritraccia dopo il forte rialzo delle precedenti due sedute.

(AM - www.ftaonline.com)