La Borsa di New York ha aperto la seduta in leggero calo in vista della decisione sui tassi d'interesse del Federal Open Market Committee (Fomc, la commissione della Federal Reserve che si occupa di politiche monetarie), attesa per mercoledì 20 ottobre. Il Dow Jones cede lo 0,05%, l'S&P 500 lo 0,1% e il Nasdaq Composite lo 0,2%.
Tra i titoli in evidenza GrubHub -34%. Il gruppo del food delivery ha registrato nel terzo trimestre un giro d'affari inferiore alle attese (322,1 milioni di dollari contro i 330,5 milioni del consensus) ed ha fornito un outlook deludente per il trimestre in corso (ricavi attesi tra 315 e 335 milioni di dollari contro i 387,5 milioni del consensus).
General Motors +4%. Il gruppo automobilistico ha chiuso il terzo trimestre con risultati migliori del previsto. Nei tre mesi l'utile per azione adjusted si è attestato a 1,72 dollari su ricavi per 35,47 miliardi. Gli analisti avevano previsto un Eps a 1,31 dollari su ricavi per 33,82 miliardi.
Merck +1,5%. Il colosso farmaceutico ha alzato le stime 2019. I ricavi sono ora attesi tra 46,5 e 47,0 miliardi di dollari mentre l'utile per azione adjusted è previsto tra 5,12 e 5,17 dollari. Nel terzo trimestre l'Eps adjusted si è attestato a 1,51 dollari su ricavi per 12,4 miliardi. Gli analisti avevano previsto un Eps a 1,24 dollari su ricavi per 11,64 miliardi.
Pfizer +2%. Il gigante biofarmaceutico ha annunciato una trimestrale superiore alle attese. Nel terzo trimestre l'utile per azione adjusted si è attestato a 0,75 dollari su ricavi per 12,68 miliardi. Gli analisti avevano previsto un Eps a 0,62 dollari su ricavi per 12,26 miliardi.
Alphabet -1%. La casa madre di Google ha comunicato risultati relativi al terzo trimestre segnati da profitti netti per 7,07 miliardi di dollari. L'eps è calato da 13,06 a 10,12 dollari. Il consensus di FactSet era invece per 12,28 dollari e 40,3 miliardi rispettivamente.