La Borsa di New York ha aperto la prima seduta della settimana in leggero rialzo. Il Dow Jones guadagna lo 0,1%, l'S&P 500 lo 0,1% e il Nasdaq Composite lo 0,15%. I tre indici hanno toccato nuovi record storici.
Tra i titoli in evidenza Michael Kors +10%. La casa di moda ha rivisto al rialzo le stime dell'esercizio fiscale 2018 dopo un trimestre più forte del previsto. Nel secondo trimestre l'utile per azione adjusted si è attestato a 1,33 dollari su ricavi per 1,15 miliardi. Gli analisti avevano previsto un Eps a 0,83 dollari su ricavi per 1,05 miliardi. La nuova guidance vede un Eps compreso tra 3,85 e 3,95 dollari su ricavi per circa 4,59 miliardi (Eps a 3,62-3,72 dollari su ricavi per 4,28 miliardi).
Qualcomm +5%. Il gruppo dei semiconduttori Broadcom (+2,5%) ha annunciato l'acquisto della rivale specializzata nel settore mobile per 130 miliardi di dollari. L'offerta prevede 70 dollari (60 dollari in contanti il resto in azioni).
Sprint -11%. L'operatore di telefonia mobile ha abbandonato i negoziati per una possibile fusione con la rivale T-Mobile Us (-5%).
Mylan +3%. Il gruppo farmaceutico ha aumentato la parte bassa della guidance sull'utile per azione 2017 a 4,45-4,7 dollari.
Berkshire Hathaway -1%. La holding del miliardario Warren Buffett ha comunicato che nel terzo trimestre i profitti netti sono crollati del 43% annuo a 4,07 miliardi, pari a 2.473 dollari per azione. Dietro alla performance negativa l'impatto delle calamità naturali sulle attività di assicurazioni e riassicurazioni.

(RV - www.ftaonline.com)