La Borsa di New York ha aperto la seduta dopo il lungo week end (ieri Wall Street è rimasta chiusa per festività) in seguito a diverse indicazioni circa l'impatto sull'economia globale dell'epidemia di coronavirus. Il Dow Jones perde lo 0,4%, l'S&P 500 lo 0,3% e il Nasdaq Composite lo 0,25%.

Sui listini pesa il warning di Apple e la cancellazione dell'evento Auto China 2020 (che si sarebbe dovuto tenere a Pechino dal 21 al 30 aprile prossimi). Il titolo del colosso di Cupertino perde il 2,5% dopo aver annunciato che per il secondo trimestre dell'esercizio 2020 mancherà gli obiettivi in termini di ricavi a causa dell'impatto dell'epidemia sul suo business, sia in termini di produzione che di domanda.

Tra gli altri titoli in evidenza Walmart -0,4%. Il gruppo della distribuzione ha pubblicato una trimestrale inferiore alle attese ed ha fornito un outlook debole. Nel quarto trimestre l'utile per azione adjusted si è attestato a 1,38 dollari contro gli 1,43 dollari del consensus. Le vendite (esclusi i carburanti) nei negozi aperti da almeno un anno sono cresciute dell'1,9% contro il +2,35% del consensus. Per l'esercizio fiscale 2021 la società stima un Eps adjusted compreso tra 5,00 e 5,15 dollari (consensus 5,22 dollari).

Legg Mason +24%. Franklin Templeton ha annunciato l'intenzione di acquistare la società di gestione per 50 dollari per azione in contanti. Il valore dell'operazione è pari a 4,5 miliardi di dollari.

Medtronic -3,5%. Il produttore di dispositivi medici ha registrato nel terzo trimestre un giro d'affari inferiore alle attese (7,72 miliardi di dollari contro i 7,8 miliardi del consensus).