La Borsa di New York ha chiuso la seduta in ribasso. Il Dow Jones ha perso lo 0,23%, l'S&P 500 lo 0,28% e il Nasdaq Composite lo 0,33%. Sul mercato prevale il clima di incertezza in vista delle elezioni in Gran Bretagna. Secondo alcuni sondaggi, il partito della premier Theresa May rischia di perdere la maggioranza assoluta alla Camera dei Comuni.
Tra i titoli in evidenza G-III Apparel +15,23%. Il gruppo di abbigliamento ha chiuso il primo trimestre con una perdita per azione adjusted inferiore alle attese a 0,18 dollari contro i 40 centesimi del consensus. Meglio del previsto anche i ricavi a 529 milioni di dollari (+16%) contro i 498 milioni del consensus. Il proprietario dei marchi Tommy Hilfiger e Calvin Klein ha alzato le stime per l'esercizio in corso e ora si attende un Eps adjusted compreso tra 1,20 e 1,30 dollari su ricavi per 2,76 miliardi.
HD Supply -17,54%. Il gruppo di distribuzione industriale ha annunciato la cessione di Waterworks, società specializzata nei sistemi idraulici e antincendio, a Clayton, Dubilier & Rice per 2,5 miliardi di dollari.
Michaels -8,42%. Il gruppo specializzato in arte e pittura ha pubblicato una trimestrale deludente ed ha fornito un outlook per il trimestre in corso debole.
Macy's -8,21%. La Cfo Karen Hoguet ha avvertito che la catena di grandi magazzini potrebbe registrare un margine lordo annuale inferiore rispetto alle previsioni.
Perrigo -2,02%. Il chief executive John Hendrickson lascerà il gruppo farmaceutico dopo quasi 30 anni.
Sul fronte macroeconomico l'indice JOLTS (nuove posizioni lavorative) ad aprile è cresciuto a 6,044 milioni di unità dai 5,785 di marzo (rivisto da 5,743), meglio dei 5,65 milioni attesi dagli analisti.