La Borsa di New York ha chiuso la seduta in ribasso a causa delle tensioni sul fronte commerciale. Il Dow Jones ha perso lo 0,39%, l'S&P 500 lo 0,28% e il Nasdaq Composite lo 0,45%. Secondo il New York Times, Donald Trump avrebbe messo nel mirino anche il colosso cinese delle telecamere di sorveglianza Hikvision. L'indiscrezione ha allarmato gli investitori, già preoccupati dalla recente campagna anti Huawei.
Wall Street zavorrata anche dal calo del petrolio (Wti -2,71% a 61,42 dollari al barile).
La pubblicazione dei verbali dell'ultimo meeting del Federal Open Market Committee (Fomc, la commissione della Federal Reserve che si occupa di politiche monetarie), che non hanno riservato particolari sorprese, non ha avuto un impatto sul mercato.
Tra i titoli in evidenza Avon Products +9,06%. La brasiliana Natura Cosmeticos ha comunicato di essere in trattative avanzate per l'acquisto del gruppo dei prodotti per la cura del corpo in una operazione interamente in azioni.
Nordstrom -9,25%. Il retailer d'abbigliamento ha comunicato risultati relativi al primo trimestre segnati da profitti netti in declino da 87 milioni di dollari, pari a 51 centesimi per azione, a 37 milioni, e 23 centesimi. Le vendite sono invece calate da 3,6 a 3,4 miliardi di dollari. Il consensus di FactSet era per 42 centesimi e 3,6 miliardi rispettivamente.
Lowe's Companies -11,84%. Il rivenditore di articoli per la casa ha rivisto al ribasso la guidance sull'utile per azione adjusted dell'esercizio fiscale 2019 a 5,45-5,65 dollari. nel primo trimestre l'Eps rettificato si è attestato a 1,22 dollari contro gli 1,33 dollari del consensus.
Urban Outfitters -9,85%. Il gruppo di abbigliamento ha comunicato risultati relativi al primo trimestre segnati da profitti netti in declino da 41,3 milioni di dollari, pari a 38 centesimi per azione, a 32,6 milioni, e 31 centesimi.