La Borsa di New York ha chiuso la seduta in ordine sparso. Il Dow Jones ha perso lo 0,46%, l'S&P 500 lo 0,38%. Sopra la parità il Nasdaq Composite (+0,17%).
Fallito il tentativo di rimbalzo (nelle prime battute i tre indici hanno registrato performance superiori al punto percentuale) a causa dei timori legati all'epidemia di coronavirus.
Wall Street zavorrata ancora dal comparto dei trasporti e dal settore energetico. Sopra la parità i tecnologici con Apple (+1,59%), Microsoft (+1,25%) e Amazon +0,35%).
Tra i titoli in evidenza Walt Disney -3,75%. Il gruppo dell'intrattenimento ha annunciato le dimissioni (con effetto immediato) del CEO Bob Iger. Bob Chapek è stato nominato nuovo chief executive.
Salesforce.com -1,35%. L'azienda specializzata in software basati su cloud ha comunicato risultati relativi al quarto trimestre del suo esercizio segnati da una perdita netta di 248 milioni di dollari, pari a 46 centesimi per azione, contro profitti per 362 milioni, e 46 centesimi, del pari periodo del precedente anno fiscale. Su base rettificata l'eps è sceso da 70 a 66 centesimi. I ricavi sono rimbalzati del 35% annuo a 4,85 miliardi. Salesforce.com ha parallelamente annunciato le dimissioni a sorpresa del co-chief executive Keith Block (carica che ricopriva dall'agosto 2018) e l'acquisizione della start-up Vlocity per 1,33 miliardi di dollari.
Toll Brothers -14,52%. Il costruttore di abitazioni di lusso ha comunicato risultati relativi al quarto trimestre del suo esercizio segnati da profitti netti sostanzialmente dimezzati da 112,1 milioni di dollari, pari a 76 centesimi per azione, a 56,9 milioni, e 41 centesimi (46 centesimi le attese degli analisti). Le vendite sono scese da 1,36 a 1,33 miliardi di dollari, contro gli 1,44 miliardi del consensus di FactSet.