Wall Street in progresso, S&P 500 +0,49%. Alcoa, Seagate e compagnie aeree in evidenza.

L'S&P 500 segna +0,49%, il Nasdaq Composite +0,55%, il Dow Jones Industrial +0,44%.

*Per quanto riguarda i dati macro USA della giornata, *poco fa l'indagine JOLTS (Job Openings and Labor Turnover Survey) ha segnalato che le posizioni lavorative ricercate dai datori di lavoro a maggio si sono attestate a 5,500 milioni, in calo rispetto a 5,845 milioni di aprile e inferiori a 5,700 milioni attesi dagli economisti. A maggio le scorte all'ingrosso hanno fatto segnare un incremento dello 0,1% m/m, inferiore alle attese fissate su un incremento dello 0,2%. Nel mese di aprile le scorte erano cresciute dello 0,7% su base mensile.

*Seagate Technology (+19,7%) balza in avanti dopo che il produttore di hard disk *ha annunciato l'ampliamento della ristrutturazione che comporterà un taglio del 14% del suo organico complessivo, con l'eliminazione di 6.500 posti di lavoro. Seagate ha anche comunicato risultati preliminari per il trimestre chiuso lo scorso 1° luglio segnati da ricavi per 2,65 miliardi di dollari, contro 2,34 miliardi del consensus di Bloomberg. Morgan Stanley migliora la raccomandazione sul titolo da underweight a equalweight.

Netto progresso per Alcoa (+3,7%) che apre la stagione delle trimestrali USA con risultati in calo ma leggermente migliori rispetto alle attese. Nei tre mesi allo scorso 30 giugno, Alcoa ha segnato un declino del 3,6% dei profitti a 135 milioni di dollari, pari a 9 centesimi per azione. L'eps rettificato è invece peggiorato da 19 a 15 centesimi, a fronte di ricavi in declino del 10% a 5,3 miliardi di dollari. Il consensus di Thomson Reuters era per 9 centesimi di utile e 5,2 miliardi di ricavi.