La Borsa di New York ha chiuso la prima seduta della settimana senza grandi variazioni. Il Dow Jones ha perso lo 0,02% mentre l'S&P 500 e il Nasdaq Composite hanno guadagnato rispettivamente lo 0,05% e lo 0,28%.
Sul fronte macroeconomico nel mese di luglio la bilancia commerciale ha segnato un deficit pari a 65,1 miliardi di dollari, in crescita rispetto al disavanzo di 64 mld del mese precedente e superiore alle attese fissate su un deficit di 64,5 mld.
A luglio le scorte all'ingrosso (preliminare) hanno fatto segnare una crescita pari allo 0,4%, a fronte di attese fissate su un incremento dello 0,2%. Nel mese di giugno le scorte erano cresciute dello 0,7% su base mensile.
Ancora debole il dollaro. L'Euro vale 1,198 contro il biglietto verde.
Tonfo del petrolio. Sul mercato Nymex il greggio è scivolato a 46,57 dollari al barile (-2,57%).
Tra i titoli in evidenza Apple +1,01%. Secondo il Wall Street Journal, il gruppo di Cupertino presenterà il nuovo iPhone il 12 settembre.
Kite Pharma +28%. Gilead Sciences (+1,22%) rileverà lo specialista delle terapie contro il cancro per circa 11 miliardi di dollari in contanti (180 dollari per azione). Lo scrive il Wall Street Journal citando fonti a conoscenza del dossier.
Travelers -2,56%, peggior titolo al Dow Jones. Le azioni della compagnia assicurativo scontano il rischio di maxi risarcimenti legati all'uragano Harvey.
Ixys +40,44%. Il produttore di semiconduttori Littelfuse (-2,24%) ha annunciato l'acquisto della rivale per circa 750 milioni di dollari (23 dollari per azione).
Expedia -4,51%. Il Ceo dell'agenzia di viaggi online, Dara Khosrowshahi, diventerà il numero uno di Uber, la società che fornisce un servizio di trasporto automobilistico privato.