La Borsa di New York ha chiuso la seduta in deciso rialzo sulle speranze di nuovi maxi stimoli fiscali a sostegno dell'economia. L'indice Dow Jones ha guadagnato l'11,37%, l'S&P 500 il 9,38% e il Nasdaq Composite l'8,12%. Per il Dow Jones si tratta del maggior rialzo dal 1933.
Rimbalza anche il petrolio; il Wti su mercato Nymex avanza del 2,8% a 24,01 dollari al barile.
Acquisti diffusi su tutti i principali comparti. Bene in particolare il settore del trasporto aereo e quello viaggi e tempo libero, tra i più penalizzati dall'epidemia di coronavirus.
Tra i titoli in evidenza Boeing +19,96%. Il Ceo del colosso aerospaziale, David L. Calhoun, ha detto che il 737 MAX potrebbe tornare in volo a metà anno.
Avis Budget +33,66%. Il gruppo dell'autonoleggio ha annunciato un programma di riduzione dei costi di circa 400 milioni di dollari su base annua.
Intel +5,69%. Il colosso dei semiconduttori ha sospeso il programma di acquisto di azioni proprie.
Cigna Corporation +13,13%. Raymond James ha alzato il rating sul titolo del gruppo dei servizi sanitari a "strong buy" da "outperform".
Chevron +23,09%. Il gruppo petrolifero ha annunciato che ridurrà la spesa per investimenti del 20% nel 2020 e la sospensione del buyback. Confermato invece il dividendo.
Sul fronte macroeconomico Markit Economics ha comunicato la stima flash di marzo dell'indice PMI dei Servizi: la lettura si e' attestata a 39,1 punti in netto calo dai 49,4 punti del mese precedente, registrando la lettura più bassa mai registrata dall'inizio della rilevazione.
Il Dipartimento del Commercio (congiuntamente al Census Bureau) ha comunicato che le vendite di nuove abitazioni sono diminuite a febbraio del 4,4% rispetto al mese precedente, attestandosi a 765 mila unita', in calo rispetto alle 800 mila unità della rilevazione precedente (rivista da 764 mila unità). Le attese erano fissate a 750 mila unità.
La Federal Reserve di Richmond ha comunicato che il proprio indice, che misura l'andamento dell'attivita' manifatturiera del Quinto Distretto, si è attestato nel mese di marzo a +2 punti superiore ai -2 punti di febbraio e alle attese degli addetti ai lavori pari a -9 punti.

(RV - www.ftaonline.com)