L'Assemblea degli Azionisti di Zephyro, riunitasi in data 27 giugno 2018 in prima convocazione in sede ordinaria e straordinaria, ha approvato le seguenti deliberazioni, il tutto con efficacia subordinata alla piena e completa esecuzione dell'operazione di compravendita da parte di Fenice di n. 7.007.299 azioni ordinarie detenute da Prima Holding S.r.l. nella Società (l'"Operazione"), secondo quanto comunicato al mercato in precedenza.

*Nomina nuovo Consiglio di Amministrazione
*In sede ordinaria, l'Assemblea della Società ha deliberato di nominare un nuovo consiglio di amministrazione composto da 8 membri nelle persone dei signori Piergiuseppe Biandrino, Giovanni Brianza, Didier Calvez, Domenico Catanese (nominato quale Presidente del Consiglio di Amministrazione), Giorgio Colombo, Nicolò Dubini (dotato dei requisiti di indipendenza di cui all'art. 148 comma 3 del TUF, come richiamato dall'art. 147-ter, comma 4, del TUF), Gianluca Maiolini, Paolo Quaini, in carica per tre esercizi e, dunque, sino alla scadenza dell'esercizio al 31 dicembre 2020. I curriculum vitae degli amministratori neonominati saranno messi a disposizione del pubblico sul sito internet della Società a decorrere dalla data di perfezionamento dell'Operazione.

*Modifica del rapporto di conversione delle azioni performanti da 1:25 a 1:1
*L'Assemblea straordinaria della Società ha deliberato la modifica degli articoli 6.3(d)(ii) e 6.3(d)(iii) nella parte in cui si riferiscono alle Azioni Performanti e, in particolare, di modificare il rapporto di conversione della Azioni Performanti da 1:25 a 1:1, invariate le restanti parti dell'articolo 6.3 dello Statuto di Zephyro.


Zephyro, con ricavi di Euro 69 Milioni e un EBITDA di Euro 16 milioni nel 2017, è l'operatore italiano di riferimento nel settore dell'efficienza energetica e nella fornitura di soluzioni integrate di energy management per strutture complesse, in Italia e all'estero. Quotata al mercato AIM di Borsa Italiana a Milano (ticker ESCO.MI) da dicembre 2015, Zephyro offre soluzioni integrate di energy management, attraverso la progettazione, la realizzazione e il finanziamento di interventi di riqualificazione energetica (servizi di cogenerazione, trigenerazione e teleriscaldamento) con elevato contenuto tecnologico, nonché la gestione e manutenzione degli impianti e la fornitura di servizi connessi per strutture energivore complesse, mirate al contenimento dei consumi e delle emissioni inquinanti e al conseguimento di economie di spesa.