EcoFin

Il Consiglio di Economia e finanza EcoFin

L’EcoFin, forma contratta con la quale si indica il Consiglio di Economia e Finanza europeo (Economic and Financial Affairs Council), è l’organo con il quale il Consiglio dell’Unione europea si riunisce per decidere in merito alle questioni economico-finanziarie dei Paesi membri, siano essi interni all’Eurozona o ex-euro.
Al Consiglio prendono parte i Ministri dei diversi Stati membri facenti parte l’Unione, i Commissari europei pertinenti e gli eventuali Ministri di bilancio preposti dalle singole nazioni.

Le origini dell'EcoFin

L'ecoFin è una delle prime e fondamentali divisioni nate in concomitanza del Consiglio dell'Unione europea, la terza delle sette Istituzioni attive e presenti nell'Ue.
Nel 1952 nasce il Consiglio dell'Unione europea, grazie al Trattato di Parigi, a sua volta integrato dal Trattato di Maastricht, il quale prevedeva il passaggio alla moneta europea.
Con l'evolversi della situazione economico-finanziaria e l'inclusione nell'Unione di nuovi Stati membri, il Consiglio dell'Unione europea formò e delegò dei Conigli di secondo livello per la risoluzione di questioni specifiche, sotto il controllo del Consiglio superiore.
Tra i Consigli specifici vi sono: agli Affari Esteri, agli Affari Generali, di Economia e Finanza, di Giustizia ed Affari interni; si aggiungono il Consiglio "Occupazione, politica sociale, salute e consumatori", quello per la Competitività, il Consiglio "Trasporti, Telecomunicazioni ed Energia", ad "Agricoltura e alla Pesca", all'Ambiente ed infine a "Istruzione, Gioventù, Cultura e Sport".

Attività ed organizzazione

L’EcoFin svolge attività di coordinazione all’interno delle riunioni internazionali dell’Ue, tra cui, le principali, risultano quelle del G20 (delle 20 maggiori potenze economiche mondiali), del FMI (il Fondo Monetario Internazionale) e della Banca Mondiale. E’ inoltre l’organo responsabile degli aspetti finanziari all’interno dei negoziati internazionali, per quanto riguarda le misure prese in merito ai cambiamenti climatici.

Tra i compiti principali in capo all’EcoFin vi è la responsabilità sulla politica monetaria dell’Unione europea, che si sviluppa a sua volta in tre filoni principali: politica economica, fiscalità e regolamentazione dei servizi finanziari.

Nelle competenze della stessa rientrano infine quelle inerenti l’ambito giuridico e gestionale delle politiche monetarie. Queste ultime, riguardando l’intera Unione europea e non solo l’Eurozona, quando l’EcoFin si trova a discutere in merito a questioni riguardanti la moneta unica, pertanto, i Paesi membri non interessati dall’euro non prendono parte alle votazioni.

Il Consiglio Economia e Finanza EcoFin si riunisce in via formale una volta al mese, in una sede a scelta tra Bruxelles o Lussemburgo. Il Consiglio tiene inoltre incontri informali una volta ogni sei mesi nel Paese che in quel momento detiene la presidenza di turno del Consiglio dell’Ue.
L’EcoFin organizza sessioni specifiche volte alla preparazione del bilancio annuale, cui prendono parte i Ministri dei bilancio nazionali ed il Commissario europeo per la programmazione finanziaria di Bilancio.
Il lavoro trattato dall’EcoFin viene precedentemente preparato dal COREPER II (il Committee of Permanent Representatives dell'Unione europea).

I compiti principali dell’EcoFin

Nello specifico, le aree di competenza del Consiglio europeo di Economia e Finanza sono:

-coordinazione delle politiche monetarie;
-controllo della situazione economica europea;
-monitoraggio delle politiche di bilancio nazionali e della finanza pubblica dei Paesi membri (con il rispetto del Patto di Stabilità e Crescita);
-controllo dell’euro;
-osservazione dei mercati finanziari e delle movimentazioni di capitali;
-relazioni economiche con l’esterno;
-preparazione, controllo e adozione del bilancio annuale dell’Unione europea (assieme al Parlamento europeo).

Componenti dell’EcoFin

Fanno parte del Consiglio EcoFin i seguenti Stati membri:

Germania, Francia, Italia, Regno Unito, Spagna, Polonia, Romania, Paesi Bassi, Belgio, Repubblica Ceca, Grecia, Ungheria, Portogallo, Svezia, Austria, Bulgaria, Finlandia, Danimarca, Slovacchia, Croazia, Irlanda, Lituania, Lettonia, Slovenia, Cipro, Estonia, Lussemburgo, Malta.

Per maggiori informazioni: ECOFIN



Borsa e Finanza: Titoli e temi in movimento

I titoli e i temi che potrebbero contribuire ad animare la sessione odierna sui mercati finanziari internazionali.

Borsa e Finanza: Titoli e temi in movimento






apk