Brexit

Brexit è la procedura di uscita del Regno Unito dall'Unione europea

Brexit è un termine frutto della fusione tra British ed exit, ed individua la procedura di uscita del Regno Unito dall'Unione europea dopo l'esito del referendum del 23 giugno del 2016.

Brexit, il Regno Unito rinuncia alla presidenza di turno del Consiglio dell'Ue

Con il referendum, è stato il 51,89% dei cittadini britannici a votare a favore dell'uscita del Regno Unito dall'Unione Europea. Di riflesso, il Regno Unito comunica di non voler occupare la presidenza di turno del Consiglio dell'Unione europea che gli sarebbe spettata nella seconda metà del 2017.

La procedura dell'articolo 50

Prima di procedere all'attivazione dell'articolo 50, la Corte suprema del Regno Unito, il 24 gennaio del 2017, ha stabilito che il Parlamento deve essere consultato. Dopodiché, il 29 marzo del 2017, la procedura dell'articolo 50 ha ufficialmente inizio dopo che, da parte dell'ambasciatore del Regno Unito presso l'Ue, viene consegnata la lettera del primo ministro Theresa May al presidente del Consiglio europeo Donald Tusk.

Brexit, la Risoluzione del Parlamento europeo sull'uscita del Regno Unito dall'Ue

In merito all'uscita del Regno Unito dall'Ue il Parlamento europeo, in data 5 aprile del 2017, ha approvato una Risoluzione che delimita quelli che sono i paletti del negoziato tra le parti. In particolare il testo della risoluzione, che è stato approvato a larghissima maggioranza, mira a garantire che la Brexit venga portata a termine nell'interesse congiunto dell'Ue e del Regno Unito attraverso una procedura di uscita che sia non solo ordinata, ma anche condotta in buona fede.

Sono stati ben 516 i voti a favore del Parlamento europeo, nell'approvare la Risoluzione che fissa i paletti per i negoziati tra il Regno Unito e l'Ue, rispetto a 133 voti contrari e 50 astenuti. Oltre alla tutela dei diritti dei cittadini europei, tra gli altri paletti fissati dalla Risoluzione c'è il rispetto degli impegni finanziari che il Regno Unito ha preso nei confronti dell'Unione Europea, e la tutela dell'accordo di pace in Nord Irlanda.

Per maggiori informazioni: BREXIT



Buone notizie su manovra italiana e Brexit

Il rientro a pieno regime dei mercati dopo il Ringraziamento ha visto il ritorno del risk appetite sui mercati, fin dalla seduta asiatica.

Buone notizie su manovra italiana e Brexit

Quello sulla Brexit continua a restare un vertice insidioso

Quello che si terrà domenica sulla Brexit è già stato definito un vertice ad alto rischio. I 27 leader dell'Unione si riuniranno domenica per dare il loro formale via libera all'accordo stipulato nelle scorse settimane.

Quello sulla Brexit continua a restare un vertice insidioso

La Brexit e le implicazioni per il mercato obbligazionario

Il 14 novembre il governo britannico ha pubblicato una bozza di accordo con le sue proposte per l’uscita del Paese dall’Unione Europea.

La Brexit e le implicazioni per il mercato obbligazionario

Brexit, altri problemi in vista: la Spagna teme per Gibilterra

Non solo Irlanda, per Theresa May, in ambito Brexit si sta preparando anche un'altra incognita: Gibilterra.

Brexit, altri problemi in vista: la Spagna teme per Gibilterra

Cronache dalla Brexit: battaglia sull’accordo con la Ue

Giorni di fuoco a Londra. Theresa May presenta al Parlamento l’accordo con la Ue sui dettagli della Brexit e la proposta è attaccata da destra e da sinistra.

Cronache dalla Brexit: battaglia sull’accordo con la Ue

Piazza Affari: FTSE MIB rompe gli argini, alto rischio di deriva

Governo giallo-verde si gioca ultima fiche per evitare sanzioni. Decreto fiscale, nuovi ritocchi con gli emendamenti, dal bonus bebè alla dichiarazione integrativa, e passando per il carcere agli evasori.

Piazza Affari: FTSE MIB rompe gli argini, alto rischio di deriva

Brexit deal dead on arrival?

Wall Street ha continuato la serie negativa (5 sedute) chiudendo con un discreto passivo (-0.8%) trainata al ribasso da Finanziari e Tecnologia.

Brexit deal dead on arrival?

I colloqui fra USA e Cina spingono l’azionario asiatico

Stamattina la sterlina è precipitata dell’1,5%, con l’impennata dell’incertezza per la Brexit.

I colloqui fra USA e Cina spingono l’azionario asiatico

Brexit: caos a Londra, raffica di dimissioni. Crolla la sterlina

Dopo l'accordo di ieri, accordo peraltro mal digerito da gran parte dei ministri del governo May, arrivano le prime vittime.

Brexit: caos a Londra, raffica di dimissioni. Crolla la sterlina

Brexit: diffidenza in Italia, per 6 su 10 maltrattata da Ue

Anche in Italia cresce la diffidenza nei confronti dell’Unione Europea con quasi sei italiani su dieci (58%) che si sentono maltrattati dalle politiche comunitarie.

Brexit: diffidenza in Italia, per 6 su 10 maltrattata da Ue

La Brexit di Theresa May: i nodi da sciogliere

Theresa May ha un bel da fare in questi giorni, ci sono ancora molti punti di discordanti tra il suo partito e l'opposizione.

La Brexit di Theresa May: i nodi da sciogliere

Sterlina titubante su svolta per la Brexit

Sul tavolo c’è un accordo per la Brexit, ma supererà l’esame all’incontro del governo di oggi pomeriggio?

Sterlina titubante su svolta per la Brexit

Spread: non sono da escludere i 400 punti

Politica ancora in primo piano con la risposta del governo alle richieste di modifica alla legge di bilancio. Modifiche che sono state minime come già anticipato dall'esecutivo. E ora? Quale scenario in arrivo sui mercati? La risposta di Vincenzo Longo

Spread: non sono da escludere i 400 punti

Brexit: accordo finanziario (quasi) certo

In base ad indiscrezioni di stampa l'intesa vedrebbe l'Unione europea garantire alle aziende britanniche l'accesso ai mercati europei fintanto che le norme del Regno Unito rimarranno allineate a quelle dell'Unione stessa.

Brexit: accordo finanziario (quasi) certo

Wall Street: non è esclusa una nuova discesa

I mercati si rimettono in gioco dopo la volatilità delle ultime sedute. Le previsioni di Vincenzo Longo Market Strategist per IG.

Wall Street: non è esclusa una nuova discesa

I mercati soffrono, quali sono i veri motivi?

I mercati continuano a scendere, in questi giorni hanno toccato livelli tecnici di correzione.

I mercati soffrono, quali sono i veri motivi?
apk