Dow Jones

L’indice Dow Jones, Dow Jones Industrial Average Index, è tra i panieri di titoli più conosciuti del New York Stock Exchange, la Borsa di New York. Esso viene calcolato facendo riferimento ai 30 maggiori titoli quotati sulla piazza di Wall Street, non riferendosi dunque ai livelli di capitalizzazione.

L’origine dell’indice Dow Jones

L’origine del Dow Jones muove dagli Stati Uniti, quando venne creato un indice allo scopo di valutare e quantificare il ritmo di crescita dell’economia Statunitense. Il suo inventore, Charles Dow, era ed è considerato il padre dello studio sull’andamento dei prezzi dei titoli quotati.
Charles Dow nacque a Sterling il 6 novembre 1851 e morì a Brooklyn il 4 dicembre 1902. Noto giornalista statunitense, Charles sviluppò le Teorie di Dow, fondamentali per lo sviluppo moderno dell’analisi tecnica e, l’8 luglio 1889, fondò il celebre Wall Street Journal.

Il calcolo dell'indice

L’indice Dow Jones basa il proprio calcolo limitatamente a soli 30 titoli del listino newyorkese, appartenenti ad ogni settore della piazza. La scelta di un numero così ristretto (all’epoca della formazione) muoveva dalla necessità di voler includere le sole Blue Chip del mercato che meglio potessero rappresentare quanto “tirasse” l’economia.
Col passare del tempo lo scenario americano finanziario è però divenuto così consistente da rendere poco attendibile il quadro delineato dal Dow Jones, passato a rappresentare unicamente l’andamento delle migliori e più apprezzate società americane quotate.

Sull’indice Dow Jones è possibile effettuare posizionamenti tramite strumenti Futures di replica del sottostante: questi ultimi, a differenza di molti Financial Futures statunitensi, sono contrattati sul CBOT, il Chicago Board Of Trade.

Il calcolo del Dow Jones Industrial Average è effettuato dividendo la somma dei prezzi dei 30 titoli per un divisore apposito, che tiene conto dei cambi delle società di riferimento per quanto riguarda
composizione delle azioni, aumenti di capitale, fusioni e operazioni di finanza straordinaria in generale. Attualmente il divisore ha raggiunto valore inferiore ad 1, ovverosia, con un valore attribuito all’indice superiore rispetto alla media dei componenti.

La composizione del Dow Jones

Sebbene la dinamicità dell’indice porti le componenti (appartenenti ai diversi settori) a mutare a seconda delle condizioni di mercato (e al variare delle analisi pubblicate sul Wall Street Journal), tra i titoli storici inclusi nell’indice vi sono General Electric (1907), ExxonMobil (1928) e Procter & Gamble (1932); dal canto opposto, tra gli ultimi arrivati si annoverano Goldman Sachs, Nike e Visa, entrati nel 2013.
Tra i nomi storici, infine, spiccano McDonald’s (1985), Coca Cola (1987), Walt Disney (1991) e Microsoft (1999).

Per maggiori informazioni: DOW JONES



Wall Street barra dritta sui tassi, Fed tutto come da copione

Dow Jones, Home Depot in calo tra le Blue Chips. Nyse, Chewy brilla grazie a William Blair. Nasdaq, Dave & Buster's Entertainment in netto calo. I titoli ed i temi caldi, sulla piazza azionaria di Wall Street, nel giorno in cui la Federal Reserve, in linea con le attese, ha mantenuto invariato il costo del denaro. Moderatamente positiva la reazione dell'azionario a stelle e strisce.

Wall Street barra dritta sui tassi, Fed tutto come da copione







Dow Jones: l'economia si potrebbe stabilizzare

La resilienza del settore dei servizi dovrebbe contribuire a stabilizzare l'economia globale l'anno prossimo.

Dow Jones: l'economia si potrebbe stabilizzare

Wall Street corre a tutto campo, Oracle e Costco attese al varco

Dow Jones, Walgreens e UnitedHealth in controtendenza. Nyse, downgrade di Jefferies su TechnipFMC. Morgan Stanley alza prezzo obiettivo su Tesla. I titoli ed i temi caldi sulla piazza azionaria di Wall Street, e le trimestrali USA attese per la prossima ottava. Su tutte spiccano quelle di Costco (COST) nel settore retail, e di Oracle (ORCL) nel comparto software.

Wall Street corre a tutto campo, Oracle e Costco attese al varco

Wall Street: Goldman Sachs premia Nike, The Kroger in castigo

Dow Jones, Goldman Sachs è Buy su Nike. Bene Apple tra le altre large caps. Nyse, vendite su The Kroger dopo la trimestrale. Slack Technologies in luce verde sul Big Board. I titoli ed i temi caldi sulla piazza azionaria di Wall Street che ha archiviato l'odierna sessione di contrattazioni in moderato territorio positivo.

Wall Street: Goldman Sachs premia Nike, The Kroger in castigo

Wall Street spezza la catena ribassista, rivoluzione Alphabet

Guerra dei dazi, accordo USA-Cina vicino? Dow Jones, 3M Company e Goldman Sachs in evidenza. Nasdaq, Alphabet ha un nuovo CEO. I titoli ed i temi caldi sulla piazza azionaria a stelle e strisce, e le trimestrali a Wall Street di oggi e domani, giovedì 5 dicembre 2019.

Wall Street spezza la catena ribassista, rivoluzione Alphabet

Wall Street: Trump mette mercato a soqquadro, dazi e ancora dazi

Donald Trump scatenato sui dazi, minacce a Francia e Italia. Dow Jones, vendite su Intel e Goldman Sachs. Nyse, Cleveland-Cliffs compra AK Steel. I titoli ed i temi caldi sulla piazza azionaria di Wall Street che, in linea con il trend della vigilia, ha archiviato anche oggi gli scambi con gli indici in rosso. Le trimestrali USA di oggi a mercati azionari chiusi: Salesforce (CRM), Workday (WDAY) e Marvell (MRVL).

Wall Street: Trump mette mercato a soqquadro, dazi e ancora dazi

Wall Street giù, ma non è ancora finita! I titoli da valutare

A Wall Street nel breve prevalgono i rischi al ribasso, ma difficilmente vedremo veri e proprio crolli degli indici. La view di Alessandro Cocco.

Wall Street giù, ma non è ancora finita! I titoli da valutare

Wall Street tira il freno a mano, Morgan Stanley affossa Roku

Dow Jones, Exxon Mobil in controtendenza. Nyse, Deere in lettera: Bank of America abbassa la raccomandazione. Nasdaq, Roku crolla sul downgrade di Morgan Stanley. Titoli FAANG tutti in rosso sul tabellone elettronico. I titoli ed i temi caldi sulla piazza azionaria di Wall Street. Il mese di dicembre 2019 inizia nel segno dei realizzi di profitto.

Wall Street tira il freno a mano, Morgan Stanley affossa Roku

Wall Street: Black Friday in rosso, più vendite e meno acquisti

Dow Jones, IBM e Walmart in controtendenza. Nyse, azioni HP in denaro sul Big Board. Twitter prende tempo sulla cancellazione degli account inattivi. I titoli ed i temi caldi sulla piazza azionaria di Wall Street che, dopo la chiusura per festività della vigilia, va al weekend con tutti gli indici in territorio negativo.

Wall Street: Black Friday in rosso, più vendite e meno acquisti

Wall Street dicembre 2019, analista lancia sell-off di fine anno

Wall Street, Seema Shah di Principal Global Investors non esclude sell-off di fine anno. USA-Cina, Trump firma legge per i diritti umani ad Hong Kong. Il Governo di Pechino minaccia dure ritorsioni. La fumata bianca sulla guerra dei dazi si allontana?

Wall Street dicembre 2019, analista lancia sell-off di fine anno

Dividendi Wall Street 2019, le migliori azioni per mese dicembre

Investire puntando ai migliori dividendi, il pilastro dell'indipendenza finanziaria. Wall Street: prezzi bassi, rendimento dei dividendi alto. Da AbbVie a 3M Company, i dividendi top sulla piazza azionaria USA. Nella Top Five di Investopedia ci sono pure Texas Instruments Incorporated, Altria Group ed Extra Space Storage.

Dividendi Wall Street 2019, le migliori azioni per mese dicembre

Wall Street stop per 24 ore: tutti a casa, tutti seduti a tavola

Nyse, Deere & Company chiude la seduta in lettera. Under Armour sugli scudi grazie a Raymond James. Nasdaq, Autodesk in denaro dopo i conti. I titoli ed i temi caldi sulla piazza azionaria di Wall Street che ha chiuso la seduta odierna di scambi sui nuovi massimi storici, e che domani, giovedì 28 novembre del 2019, resterà chiusa per la festività del Giorno del Ringraziamento.

Wall Street stop per 24 ore: tutti a casa, tutti seduti a tavola
apk