S&P 500

S&P 500, il paniere azionario statunitense ad alta capitalizzazione

L’indice S&P 500, forma contratta di Standard & Poor’s 500, è un paniere azionario statunitense, che include al suo interno le 500 maggiori società per capitalizzazione attive sulla piazza (e quotate sui listini del New York Stock Exchange - NYSE, dell’American Stock Echange - Amex e del NASDAQ). Grazie al metodo di calcolo ponderato (per capitalizzazione di mercato) e all’inclusione ciclica di nuovi settori ed attività, l’indice è stato definito dal National Bureau of Economic Research come il migliore indicatore dell’economia statunitense nel suo insieme.

Le origini dello S&P 500

L’idea dell’S&P 500 nasce nel 1923, ma solo il 4 marzo del 1957 l’indice diviene operativo. Nel settembre del 1962 Standard & Poor’s stringe accordi con Ultronic Systems Corp.; da allora iniziano ad essere calcolati l’indice S&P 500 Stock Composite, il 425 Stock Industrial Index, the 50 Stock Utility Index e il 25 Stock Rail Index.
Nell’agosto dell’82, lo S&P 500 giunge a toccare quota 102,42; arriverò poi ad un massimo relativo nel marzo del 2000, raggiungendo quota 1552,87, nel periodo della bolla del dot.com. Quest’ultima porterà l’indice a perdere circa il 50% nell’ottobre del 2002 (a 768,63 dollari).

Sempre nel 1982 venne introdotto il future sull’S&P 500, contrattato sul CME (Chicago Mercantile Exchange), strumento utilizzato per lo più dai gestori di fondi per replicare l’andamento del benchmark e per coprirsi dai rischi del mercato USA.

La crisi 2007-2008 e i massimi di periodo

Il paniere delle migliori 500 società maggiormente capitalizzate del mercato USA ha risentito delle dinamiche degli anni 2007-2008, in cui lo scoppio della crisi dei mutui sub prime ed il fallimento di Lehman Brothers hanno abbattute ogni tipologia di asset e quotazione sul mercato.
Dal marzo 2009 (con l’inizio del primo Quantitative Easing) e l’uscita dal periodo di recessione per gli Stati Uniti, l’S&P 500 è passato dal quotare 683 dollari, ai 1818 del dicembre 2013, in rialzo del 166%.
Il 23 maggio l’indice chiude per la prima volta al di sopra dei 1900 dollari.

Composizione e performance recenti

Nell’elenco dei 500 maggiori titoli per capitalizzazione inclusi nell’S&P 500 (la cui composizione varia periodicamente, rispecchiando l’andamento di mercato), sono da notare i più recenti ingressi di alcuni colossi della piazza finanziaria. Tra questi, BlackRock (aprile 2011), Chipotle (aprile 2011), Tripadvisor (dicembre 2011), Fossil Inc. (aprile 2012), Garmin (dicembre 2012), General Motors (giugno 2013), Delta Airlines (settembre 2013), Facebook (dicembre 2013), Google (aprile 2014).

Sugli ultimi 20 anni, il total return dell’indice ha registrato i risultati peggiori nel 2001 (-11,89%), nel 2002 (-22,10%) e nel 2008 (-37%).
Le migliori performance sono state invece quelle del 1995 (+37,58%), del 1997 (+33,36%), del 1998 (+28,58%), del 2003 (+28,68%), del 2009 (+26,46%) e del 2013, quando l’indice ha totalizzato un rialzo del 32,39%.

Tra i migliori ETFs a disposizione sul mercato vi sono: iShares Core S&P 500 (IVV), SPDR S&P 500 (SPY) e Vanguard S&P 500 (VOO).

Per maggiori informazioni: S&P 500



Wall Street archivia Columbus Day, pronta valanga di trimestrali

Dow Jones, bene Nike grazie a Bank of America. Intel e Procter & Gamble in rosso tra le large caps. Nasdaq, Beyond Meat scivola sul target price di Wells Fargo. IPG Photonics in forte calo sul tabellone elettronico. I titoli ed i temi caldi sulla piazza azionaria di Wall Street che, con il mercato dei bond chiuso per festività, ha archiviato gli scambi in moderato ribasso.

Wall Street archivia Columbus Day, pronta valanga di trimestrali







Wall Street, stagione delle trimestrali Q3 2019: pronti, via!

Trimestrali Q3 2019, si parte da martedì prossimo, 15 ottobre, con i colossi bancari. Occhi puntati pure su Johnson & Johnson e su UnitedHealth Group. Earnings season al via con il dossier dazi sullo sfondo, ci sarà la fumata bianca? La guerra commerciale USA-Cina secondo Jake Novak.

Wall Street, stagione delle trimestrali Q3 2019: pronti, via!

Nasdaq: Netflix verso la trimestrale, sarà giorno del giudizio

La concorrenza picchierà duro sugli abbonamenti Netflix? Netflix dovrà operare in uno spazio di settore sempre più affolato. Azioni NFLX al Nasdaq, conto alla rovescia per la trimestrale, ecco quando.

Nasdaq: Netflix verso la trimestrale, sarà giorno del giudizio

Wall Street turbocompressore con gli industriali, Apple nolimits

Dow Jones, Apple brinda ai nuovi massimi storici. McDonald's in controtendenza tra le large caps. Nasdaq, azioni Fastenal volano dopo i conti. I titoli ed i temi caldi sulla piazza azionaria di Wall Street che va al weekend in forte rialzo. Si scommette su schiarita dal fronte dei dazi USA-Cina.

Wall Street turbocompressore con gli industriali, Apple nolimits

Forex: analisi tecnica della giornata

La nostra valutazione: Posizioni lunghe sopra 1,1000 con target a 1,1035 e 1,1055 in estensione.

Forex: analisi tecnica della giornata

Wall Street collegata ai tweet di Trump, Goldman boccia Cisco

Dow Jones, Cisco scivola sul downgrade di Goldman Sachs. Dow Inc. in bella evidenza tra le large caps. Nasdaq, Fastenal Company in denaro aspettando i conti. Azioni Bed Bath & Beyond Inc. in orbita. I titoli ed i temi caldi sulla piazza azionaria di Wall Street che ha prolungato i rialzi della vigilia in scia alla ripresa dei negoziati tra Cina e Stati Uniti sui dazi.

Wall Street collegata ai tweet di Trump, Goldman boccia Cisco

Wall Street, inferno e ritorno: 12 ore di follia con news dazi

Wall Street apre in parità (Dow +0,2%, S&P +0,08%, Nasdaq +0,1%) dopo 12 ore di follia sui futures con cortocircuito di notizie su colloqui dazi.

Wall Street, inferno e ritorno: 12 ore di follia con news dazi

Forex: analisi tecnica della giornata

La nostra valutazione: Posizioni lunghe sopra 1,0970 con target a 1,1000 e 1,1015 in estensione.

Forex: analisi tecnica della giornata

Bed Bath & Beyond esplode, si festeggia arrivo Mark Tritton

Il nuovo CEO di Bed Bath & Beyond è Mark Tritton, operativo dal prossimo mese di novembre. E' un uomo con 30 anni di esperienza nel retail. Corsa agli acquisti in after-hours, il rally è a due cifre. Le dichiarazioni del nuovo amministratore delegato. E quelle dell'analista di KeyBanc Capital Markets Bradley Thomas.

Bed Bath & Beyond esplode, si festeggia arrivo Mark Tritton

Wall Street: Nasdaq primo in volata, Johnson & Johnson nei guai

Dow Jones, Johnson & Johnson condannata a maxi-risarcimento. Bene Microsoft e AmEx tra le altre large caps. Nyse, conto alla rovescia per la trimestrale di Delta Air Lines. Nasdaq, Netflix nel mirino dei brokers. I titoli ed i temi caldi sulla piazza azionaria di Wall Street che chiude tutta in luce verde.

Wall Street: Nasdaq primo in volata, Johnson & Johnson nei guai

Forex: analisi tecnica della giornata

La nostra valutazione: Posizioni lunghe sopra 1,0950 con target a 1,0975 e 1,0985 in estensione.

Forex: analisi tecnica della giornata

Ftse Mib: fase critica, pericoli in vista. I titoli da valutare

Per il Ftse Mib la situazione al momento è compromessa e l'unico segnale di recupero si avrà solo oltre una soglia ben precisa. L'analisi e le strategie di Sante Pellegrino.

Ftse Mib: fase critica, pericoli in vista. I titoli da valutare
apk