Nel corso dell’Allianz Motor Day, si è approfondito il discorso degli aspetti legali e tecnici della guida autonoma.

Lo scorso 22 settembre, l’AZT (Allianz Center fo Technology) ha rilasciato l’ultima valutazione al 9° Allianz Motor Day, dove ha focalizzato l’attenzione sull’esperienza di guida autonoma. Questa, oltre alla decarbonizzazione dei trasporti, è una grande sfida a livello economico europeo, che si pone come obiettivo quello di aprire nuove forme di mobilità.

“Dobbiamo rendere le nostre strade e regole adatte ai veicoli automatizzati in tutta Europa. Vediamo la necessità di un’armonizzazione europea, perchè quando si attraversano i confini queste auto non solo devono conoscere tutti i segnali stradali e le regole del traffico, ma deve anche essere chiaro chi è responsabile in caso di incidente”Klaus-Peter Roehler, CEO di Allianz Deutschland AG.

Inoltre, l’UNECE, ha stabilito i regolamenti necessari per l’approvazione della guida automatizzata. Inoltre, si è stabilito che sarà la Germania il primo paese al mondo a fornire un quadro normativo su questo nuovo ambito. E’ chiaro che come ogni nuova tecnologia, anche in questo caso non saranno assenti i rischi. Ad ogni modo, Allianz non percepisce ostacoli in termini di copertura assicurativa:

“Offriremo anche una copertura assicurativa al ‘conducente principiante autonomo’ e la “supervisione tecnica”.Klaus-Peter Roehler, CEO di Allianz Deutschland AG