Sentiamo sempre più spesso parlare di svolta "green", di energia pulita e sostenibile derivante dall'utilizzo di fonti rinnovabili: la sicurezza e la vivibilità del Pianeta e dell'intero ecosistema sono in pericolo. E non da oggi. Il conflitto tra Russia e Ucraina ha, di fatto, accelerato la spinta verso l'energia "green" da parte dell'intera Europa. Occorre ridurre drasticamente la dipendenza dal gas russo.

I numeri, in tal senso, parlano chiaro, basti pensare che nel 2021 l'Ue ha importato il 45% del gas dalla Russia, mentre con il piano REPowerEu, si punta a sostituire il 20% dell'import russo di gas con biometano e altre fonti rinnovabili.

Tutto ciò significa, tra le altre, un maggior ricorso all'installazione di pannelli solari ed impianti fotovoltaici, con investimenti non certo indifferenti. Già, ma come si possono tutelare questi investimenti? Cerchiamo di analizzarlo insieme.

Cosa sono i pannelli solari

Anche se la maggior parte delle persone ha una idea chiara in merito ai pannelli solari, è meglio partire dalla definizione e dalla loro utilità. Ma quanto costa installare i pannelli solari? Anche qui ci avvaliamo dell'ausilio di un sito esterno, ovvero pannelli-solari24.it:

"Indicativamente, l'installazione di un impianto fotovoltaico per una casa standard di circa 100 mq ha un prezzo che si aggira intorno ai 3000 euro per KW. Ciò significa che un impianto da 3 KW, solitamente installato per un'abitazione per quattro persone, ha un prezzo di circa 9000 euro. Se, invece, hai necessità di installare un impianto fotovoltaico di grandi dimensioni, il prezzo si aggira intorno ai 5000 euro per KW installato".

Che siano diecimila, ventimila o trentamila euro, si tratta comunque di un investimento importante che, di norma, andrebbe tutelato, ovvero assicurato. Vediamo di entrare nel dettaglio, cercando di capire quali sono i rischi principali da affrontare e come cercare di arginarne le possibili conseguenze negative.

Perché è utile assicurarsi contro il furto

Tra i principali eventi negativi che possono accadere ai pannelli solari, così come ad ognuno dei beni che compongono il vostro patrimonio familiare, c'è sicuramente quello relativo al furto. Come, direte voi, come è possibile che i ladri salgano sul tetto per rubare i pannelli solari?

A parte il fatto che nulla è impossibile, a questo mondo, occorre evidenziare come, i pannelli solari non sono solamente installati sui tetti delle abitazioni ma trovano la loro collocazione anche a terra (ad esempio im ambito agricolo). In questo secondo caso, ovviamente, risulta decisamente meno arduo, per i ladri, riuscire a portare a compimento le loro malefatte.

Certo, si possono utilizzare sistemi e mezzi di protezione al fine di cercare di prevenire eventi dannosi, ma, giusto per stare più tranquilli, è meglio considerare l'ipotesi di una polizza assicurativa contro tale evenienza. V'è da dire che, di norma, questa tipologia di garanzia, si trova quasi esclusivamente nelle cosiddette polizze all risk, ovvero quelle tipologie di polizze che coprono, praticamente, qualsiasi tipo di danno subito.

Più difficile risulta, nel mercato assicurativo, trovare una polizza più basica che dia la possibilità di estendere la copertura anche al furto dei pannelli solari.

In qualunque caso, occorre sempre fare bena attenzione ad eventuali limiti di indennizzo, agli scoperti e franchigie che possono essere previsti dal contratto.

Pannelli solari, che fare in caso di atti vandalici

Succede sempre più frequentemente che i nostri beni siano oggetto di cosiddetti atti di vandalismo da parte di terze persone. Non si parla solo di ladri, ma di terze persone in generale. Non ci si riferisce solamente ai pannelli solari, ma il discorso è più o meno generalizzato. Capita infatti molto sovente di trovarsi la macchina rigata, presa a calci o comunque danneggiata senza un motivo apparente.

La stessa cosa capita ai muri, spesso imbrattati, così come a qualsiasi altro bene che possa essere preso di mira da persone invidiose, rancorose o affette da chissà quali patologie mentali.

Quindi, anche i pannelli solari, non sfuggono a questa possibile, nefasta, azione da parte di terze persone. Diciamo che, la possibilità maggiore si ha nel caso in cui, nel tentativo di furto, i ladri, non riuscendo a portare a termine la loro impresa, sfoghino tutta la loro frustrazione sui beni che avrebbero voluto fare propri.

In questo caso, per il proprietario dei pannelli solari, il danno può comunque essere ingente, perché può causare il malfunzionamento degli stessi o addirittura il non funzionamento totale. Ecco perché, acquistare questa garanzia assicurativa, permette comunque di tutelarsi contro questa possibile evenienza negativa.

Anche in questo caso, occorre verificare quali siano le eventuali limitazioni previste dalle condizioni contrattuali: dal limite di indennizzo (se c'è oppure se corrisponde al valore globale dei pannelli solari), agli scoperti e franchigie che rimangono a carico dell'assicurato.

Pannelli solari: eventi atmosferici e calamità

I pannelli solari sono uno degli strumenti che dovrebbero permettere, nei prossimi anni, di migliorare il rapporto tra l'uomo e il pianeta, Dopo secoli di sfruttamento, la terra, martoriata, già da anni sta lanciando il proprio grido di allarme. Ora, quel grido, non può più essere taciuto.

Proprio il clima, sempre più bizzarro ed imponderabile, può rivelarsi un pericolo per i nostri pannelli solari. Perché? Sono sempre più frequenti le calamità naturali di forte intensità, che si tratti di una semplice ma violenta grandinata, sino a trombe d'aria, uragani e via dicendo.

Purtroppo, queste avversità, possono ripercuotersi anche sui pannelli installati sulle nostre case o presso di esse, creando danni che possono essere anche ingenti.

A questo punto, tornando a bomba, va considerata la possibilità di assicurarsi contro tali calamità naturali, al fine di rendere meno amaro l'eventuale calice da bere. (in caso di evento dannoso subito).

Una polizza assicurativa, a tal fine, è sicuramente la soluzione adatta, perché permette di tutelare una parte del proprio patrimonio (non dimentichiamo che, investendo nei pannelli solari, sborsiamo cifre comunque importanti e dobbiamo considerare questi strumenti come parte del nostro patrimonio complessivo).

Meglio se, come già accennato in precedenza, si ricorre ad una polizza all risk. Altrimenti, documentarsi, chiedere e valutare le varie offerte (mettendo sempre sul piatto della bilancia anche scoperti e franchigie che restano a nostro carico) è sicuramente il primo passo da fare per dormire sonni più tranquilli.

Che succede in caso di incendio?

Può capitare che un fulmine si abbatta sulla vostra abitazione, andando ad incendiare la stessa. Può succedere che, il fuoco, distrugga anche i vostri pannelli solari. Per carità, si tratta magari di ipotesi remote, ma possiamo realmente dire che non accadranno mai? L'italiano è fatalista di natura: sarebbe ora di cambiare punto di vista ed iniziare a guardare le cose con gli occhi della realtà.

Un incendio può quindi mandare in fumo, parzialmente o completamente, il nostro investimento. E, stante i periodi che stiamo attraversando, nei quali i soldi non arrivano sicuramente dal cielo, questo evento può rivelarsi davvero tragico per le nostre tasche.

Ecco perché, dopo aver installato il nostro impianto, la prima cosa da fare è quella di stipulare una bella polizza assicurativa che ci copra contro i possibili eventi dannosi.

Possiamo, di norma, optare tra la formula a valore intero o a primo rischio assoluto. Nel primo caso, il massimale che andiamo ad assicurare, in caso di sinistro, terrà anche conto della vetustà dell'impianto e del degrado dello stesso. Viceversa, con la formula a primo rischio assoluto, in caso di sinistro, l'assicurazione interviene sino all'importo assicurato in polizza.

Ovviamente i valori devono essere congrui e reali: in particolare non si deve mai sotto assicurare un bene, mentre è completamente inutile assicurarlo per una cifra superiore a quella reale in quanto, in caso di sinistro, non potrà mai esserci un indebito arricchimento.

Occhio sempre a scoperti e franchigie.

La polizze all risk conviene!

Come ho già avuto modo di evidenziare in precedenza, c'è una formula assicurativa che permette di stare relativamente sereni, nel senso che va ad assicurare il bene (nel costro caso i pannelli solari) in toto. Si tratta della assicurazione all risk.

In definitiva, con questa tipologia di copertura assicurativa siete protetti contro: danni diretti o indiretti subiti dall'impianto, eventuali guasti occorsi all'impianto stesso in seguito a fenomeno elettrico, danni subiti in caso di furto, atti vandalici, sabotaggio, vizi e difetti di fabbricazione dell'impianto, vizi dovuti al materiale col quale sono costruiti i pannelli e anche, in taluni casi, la perdita economica dovuta al mancato funzionamento dell'impianto stesso.

Ovviamente sono sempre da valutare i costi, rapportati all'ampiezza delle garanzie e alle limitazioni da esse poste (ovvero la parte di danno che rimane a vostro carico).