Segnali positivi dai dati sull'utilizzo e le percorrenze degli italiani con la propria auto. In alcuni casi si registrano livelli superiori a quelli pre-Covid. Queste dinamiche portano con sé anche conseguenze spiacevoli come l'incremento dei sinistri e, in un secondo momento, un aumento dei premi delle assicurazioni RC auto.

Auto: cresce l'utilizzo dopo i lockdown

La progressiva riduzione delle restrizioni agli spostamenti, con definitiva rimozione in primavera, ha determinato un forte incremento dell'utilizzo della propria auto da parte degli italiani rispetto al periodo dell'emergenza Covid. Anzi, secondo alcuni indicatori sono stati superati i livelli pre-pandemia. Si tratta probabilmente di una reazione psicologica: alcune persone preferiscono usare mezzi privati rispetto a quelli pubblici al fine di limitare al massimo contatti ravvicinati e assembramenti.

Un'indagine di Facile.it riprende alcuni dati raccolti da Waze (l'app di mappe e navigazione stradale) secondo cui già a maggio 2021 la media giornaliera dei chilometri percorsi in auto ha superato quella rilevata nel periodo immediatamente precedente il primo lockdown del marzo 2000, per poi accelerare fortemente nei mesi successivi: a settembre 2021 il dato è del 40% superiore al febbraio 2020.

Più auto in giro, aumentano i sinistri

Purtroppo queste dinamiche positive hanno un rovescio della medaglia: l'incremento dei sinistri. Secondo i dati ANIA (Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici) la frequenza sinistri nel secondo trimestre 2021 è salita al 4,2%, contro il 4,0% del quarto trimestre 2020 e il 3,7% del primo trimestre 2021. Il dato del secondo trimestre di quest'anno segna un +23% a/a ed è il più elevato degli ultimi sei trimestri.

I dati sull'incidenza dei sinistri non lasciano presagire nulla di buono per quanto riguarda i prezzi delle assicurazioni RC auto. Al momento non rilevano effetti significativi: anzi le circa 185mila nuove polizze auto vendute analizzate da Facile.it evidenziano il proseguimento della tendenza ribassista partito con la pandemia. Il premio medio a settembre 2021 è infatti pari a 296,5 euro, -6,5% rispetto allo stesso mese del 2020 e -11,5% rispetto a settembre 2019.

Assicurazioni auto: aumento prezzi in arrivo

Ma è troppo presto per cantare vittoria. Gli esperti di Facile.it fanno notare che "può essere necessario diverso tempo, anche fino a 9 mesi, prima che le tariffe si adattino alla sinistrosità". L'incremento è atteso per i primi mesi del 2022 e potrebbe essere superiore al 10%. Facile.it stima che l'incremento complessivo per gli automobilisti italiani possa raggiungere la cifra di 1,4 miliardi di euro.

(Simone Ferradini)