Sono circa tre milioni di italiani che, su un parco moto di 7 milioni di mezzi, scelgono di pagare di più per beneficiare della sospensione della polizza assicurativa. Secondo l’analisi, l’aumento annuo della RC sarebbe dell’84%. Tuttavia, la clausola potrebbe scomparire a seguito di una direttiva comunitaria che prevede che si deve pagare la RC Auto anche quando il veicolo viene custodito in un’area privata e non viene utilizzato sul suolo pubblico. Una volta eliminata la clausola, gli assicurati saranno costretti a pagare il premio “pieno” della polizza assicurativa. In base alla nuova direttiva comunitaria non ci sarà più alcuna differenza fra auto parcheggiate nei box o lungo la strada.

Stangata RC Auto: le regioni che ne risentono di più

La sospensione RC Auto è l’opzione prediletta in Calabria (58,3%), in Campania (58%) e in Puglia (55,1%). Lo stop alla sospensione RC Auto è l’opzione meno preferita nelle regioni del Nord Italia, in particolare in Trentino-Alto Adige (37,3%), in Friuli-Venezia Giulia (36%) e in Lombardia (33,4%).

Stangata RC Auto: quali sono i rischi della sospensione?

La sospensione dell’RC Auto o Moto consentirebbe un potenziale risparmio variabile tra i 40 e i 150 euro per un automobilista, ma con diversi rischi da valutare attentamente. Per questo, è bene prestare massima attenzione ai costi di sospensione. Diverse compagnie assicurative offrono ai clienti la possibilità di sospendere la copertura Rc auto e moto, ma in alcuni casi l’operazione di sospensione o di riattivazione può comportare un esborso di 25 euro. Prima di presentare la richiesta di sospensione dell’assicurazione auto o moto è necessario verificare attentamente le condizioni applicate dalla compagnia assicurativa. È necessario prestare massima attenzione alle coperture assicurative accessorie.

La normativa vigente fa riferimento alla possibilità di sospendere l’Rc auto e moto obbligatoria. Per quanto concerne le coperture accessorie non è automatico che queste siano oggetto di interruzione. Pertanto, prima di presentare la richiesta di sospensione dell’RC Auto e Moto è bene verificare attentamente quale sia la politica messa in atto dalla compagnia assicurativa. Alcune compagnie assicurative potrebbero offrire la possibilità di sospendere anche le garanzie accessorie. Quindi, se durante la sospensione della copertura assicurativa furto-incendio, il veicolo parcheggiato all’interno del garage dovesse essere rubato, la copertura accessoria non coprirà il danno subito dall’assicurato.

Sospensione RC Auto e Moto: quanto si risparmia?

La sospensione dell’RC Auto e Moto permette di allungare la validità della polizza assicurativa per un lasso di tempo pari ai giorni della sospensione. Un automobilista che scegliesse di optare per la sospensione dell’Rc Auto per un mese potrebbe risparmiare all’incirca 40 euro. Nel caso in cui si optasse per la sospensione di 3 mesi e mezzo, potrebbe risparmiare fino a 145 euro. La sospensione potrebbe rivelarsi vantaggiosa solo per sospensioni RC Auto di lunga durata. Il vantaggio potrebbe essere vanificato dai costi e penali applicate dalla compagnia assicurativa a seguito della riattivazione della polizza. In questo caso, le condizioni disposte dalla polizza assicurativa prevalgono su quelle generali stabilite dalla legge.

RC Auto: deve essere sempre pagata

L’assicurazione auto deve essere sempre pagata anche se il veicolo non viene utilizzato. Chi parcheggia l’auto nel garage, nel parcheggio condominiale, in cortile o in un terreno privato deve avere la RC Auto, anche se l’auto non viene utilizzata per circolare. È quanto auspicato dalla stessa Direttiva europea in materia di Rc auto approvata dal Parlamento europeo, che non consente di sospendere una polizza assicurativa Rc auto quando non viene utilizzata una vettura. Non intercorre alcun obbligo assicurativo per i mezzi elettrici che non rientrano nella definizione di veicolo e neppure quelli che rientrano nella definizione di veicolo ma non sono mossi da una forza meccanica (si pensi, ad esempio, alle biciclette elettriche).

Assicurazione Auto: risparmiare è possibile

Risparmiare sulla polizza auto è possibile grazie alle offerte e scontistiche applicate dalle Compagnie Assicurative. Il premio assicurativo dipende da diversi fattori, tra cui: la Classe di Merito del proprietario del veicolo da assicurare ed alla sua residenza e dal modello di auto da assicurare. Per valutare la convenienza della polizza auto è bene selezionare attentamente le coperture aggiuntive.