Carel Industries

Carel Industries, sistemi di controllo evoluti, ottimizzati ed integrati

Carel Industries, quotata in Borsa a Piazza Affari, è una società attiva nel settore dei sistemi di controllo evoluti, ottimizzati ed integrati per l'ecosostenibilità.


Grafico interattivo MIL:CRL offerto da TradingView

Carel Industries, sistemi di controllo evoluti, ottimizzati ed integrati

Carel Industries, quotata in Borsa a Piazza Affari, è una società attiva nel settore dei sistemi di controllo evoluti, ottimizzati ed integrati per l'ecosostenibilità attraverso il risparmio energetico e la riduzione dell'impatto ambientale.

Carel Industries ricerca, innovazione e prodotti

Dall'anno della fondazione, nel 1973, Carel Industries ha fatto della ricerca, dell'innovazione e della tecnologia le chiavi del suo successo. La società attualmente in ricerca e sviluppo investe circa il 7% del proprio fatturato al fine di proporre al mercato prodotti innovativi che spaziano dai controlli parametrici per la refrigerazione ed il condizionamento, e passando per gli inverters, i regolatori di velocità, i controlli programmabili, gli umidificatori isotermici e adiabatici, soluzioni per temperatura, umidità e pressione e, tra l'altro, anche i sistemi di telegestione e monitoraggio, ed i sistemi di trattamento dell'acqua.

La presenza di Carel a livello internazionale

Carel genera all'estero l'80% delle vendite in forza ad una presenza a livello internazionale che è ben consolidata non solo con le proprie filiali, dove opera direttamente, ma anche attraverso un'organizzazione che è presente in un'ottantina di Paesi nel mondo. Tutte le filiali del gruppo, inoltre, da un lato operano direttamente in quella che è l'area geografica di competenza, ma dall'altro tutte rispondono in maniera gerarchica e funzionale al quartier generale di Carel Industries.

Carel Industries, i principali dati economici e finanziari

Carel Industries ha archiviato l'esercizio di bilancio al 31 dicembre del 2017 con ricavi in crescita anno su anno del 10,6% a 255,4 milioni di euro, mentre il risultato netto del Gruppo, a +24,3% anno su anno, passa dai 25,1 milioni al 31 dicembre del 2016, ai 31,2 milioni di euro al 31 dicembre del 2017. Aumenta pure il patrimonio netto, con un +10,4%, passando da 107,2 milioni di euro a 118,4 milioni di euro.

Per maggiori informazioni: CAREL INDUSTRIES

Nome società CAREL INDUSTRIES
Paese Italia
Mercato FTSE ITALIA STAR
Settore EDILIZIA E MATERIALI
Codice Alfa CRL
Codice Isin IT0005331019
Codice Reuters CRL.MI
Sito web società Link
Telefono +390499716611
Fax +390499716600
Sito web Investor Link
E-mail Investor E-mail
Indirizzo società Via dell'Industria, 11 - 35020 Brugine, Padova – Italia
Società revisione Deloitte & Touche S.p.A.
Azioni in circolazione 100.000.000
Capitale Sociale 10.000.000
Tipo Titolo Azioni ordinarie
Valore nominale € 0
Data di collocamento 11/06/2018
Prezzo di collocamento € 7.20
Ultimo dividendo € 0.1000
Tipo dividendo Ordinario
Data pagamento 26/06/2019
Ultima raccomandazione n.d.
Emittente n.d.
Raccomandazione n.d.
Target Price € n.d.
Andamento rating
 
Luciani Luigi Rossi
Luciani Carlotta Rossi
Nalini Francesco
Nalini Luigi
Manna Marina
Sciolla Corrado
Donalisio Cinzia
Bozzolan Saverio
Gallo Fabio
Fonte Giovanni
Ferrin Paolo
Civolani Claudia
Luigi Nalini Sapa 23.58 %
Luigi Rossi Luciani Sapa 36.17 %
31/12/2017 Variaz. % 31/12/2016
TOTALE RICAVI 255,40 10,56% 231,00
MARGINE OPERATIVO LORDO (EBITDA) 50,90 18,37% 43,00
MARGINE OPERATIVO NETTO (EBIT) 42,30 18,82% 35,60
RISULTATO ANTE IMPOSTE 42,00 14,75% 36,60
RISULTATO NETTO 31,20 24,30% 25,10
POSIZIONE FINANZIARIA NETTA -40,20 26,02% -31,90
PATRIMONIO NETTO 118,40 10,45% 107,20
CAPITALE INVESTITO 78,10 3,72% 75,30
Ultimo Aggiornamento: 30/07/2018







CAREL Industries in forte calo, dati 9m in crescita ma dubbi su profittabilità

CAREL Industries (-12%) in forte ribasso nonostante dati dei primi nove mesi in netto progresso: i ricavi sono in crescita del 18,9% a/a (+17,9% a cambi costanti), escludendo il contributo delle società Hygromatik e Recupeator la crescita è pari al 6,0% (+5,0% a cambi costanti); l'EBITDA è in crescita del 29,6% a/a con margine sui ricavi al 20,0% dal 18,4 dello stesso periodo del 2018, ma senza le poste non ricorrenti il margine si attesta a 20,3% da 20,9% di un anno fa.

CAREL Industries in forte calo, dati 9m in crescita ma dubbi su profittabilità

Borsa italiana in rialzo con bancari e risparmio gestito. BTP ancora negativi. FTSE MIB +0,33%

Borsa italiana in rialzo con bancari e risparmio gestito.

Borsa italiana in rialzo con bancari e risparmio gestito. BTP ancora negativi. FTSE MIB +0,33%

CAREL Industries: risultati in crescita nei primi nove mesi 2019

Il Consiglio di Amministrazione di CAREL Industries S.

CAREL Industries: risultati in crescita nei primi nove mesi 2019

Ftse Mib e dintorni: titoli e temi caldi della giornata

I titoli e i temi che potrebbero contribuire ad animare la sessione odierna sui mercati finanziari internazionali.

Ftse Mib e dintorni: titoli e temi caldi della giornata

Ftse Mib: un azzardo comprare ora. Scenari e strategie nel breve

Il Ftse Mib ha raggiunto livelli di prezzo importanti che rendono rischioso un posizionamento ora. Quando valutare nuovi acquisti?

Ftse Mib: un azzardo comprare ora. Scenari e strategie nel breve

Appuntamenti societari di lunedì 11 Novembre 2019

Oggi in agenda.

Appuntamenti societari di lunedì 11 Novembre 2019

Appuntamenti societari della settimana dall'11 al 15 Novembre 2019

Questa settimana in agenda.

Appuntamenti societari della settimana dall'11 al 15 Novembre 2019

Video: indice Dax e future Eurostoxx in ipercomprato

Indice Dax e future Eurostoxx in ipercomprato.

Video: indice Dax e future Eurostoxx in ipercomprato

Piazza Affari piomba sui minimi da inizio settembre, spread in fibrillazione. FTSE MIB -2,87%

Piazza Affari piomba sui minimi da inizio settembre, spread in fibrillazione.

Piazza Affari piomba sui minimi da inizio settembre, spread in fibrillazione. FTSE MIB -2,87%

Piazza Affari in forte ribasso, lo spread torna sotto pressione. FTSE MIB -1,52%

Piazza Affari in forte ribasso, lo spread torna sotto pressione.

Piazza Affari in forte ribasso, lo spread torna sotto pressione. FTSE MIB -1,52%

Titoli industriali ancora in difficoltà dopo il pessimo dato ISM americano

I titoli industriali si confermano in difficoltà dopo il pessimo dato ISM sul settore manifatturiero USA di ieri pomeriggio: l'indice è sceso a 47,8 punti dai 49,1 di agosto, ben al di sotto delle attese degli analisti fissate a 50,4.

Titoli industriali ancora in difficoltà dopo il pessimo dato ISM americano
apk