Credito Emiliano

Il gruppo Credem, Credito Emiliano

Credem, ovvero Credito Emiliano S.p.A., è un gruppo bancario privato italiano, che offre una vasta gamma di servizi bancari dedicati ad imprese e privati.
Il gruppo si occupa del bankassurance e dell'asset management, attraverso i propri marchi Credemvita e Euromobiliare.

Il Gruppo Credem è composto da quattro filiere:

  • Banca e Credito, con attività di leasing, factoring, banca commerciale e agente in attività finanziaria
  • Asset Managment, tra cui Euromobiliare (private banking, gestione del risparmio e Sicav) e Credit International Lux (private corporate e leasing internazionale)
  • Attività diverse, tra le quali CredemHolding, CredemTel, Magazzini generali delle Tagliate, Credem CB, CanossaCB e Euromobiliare (fiduciaria)
  • Bankassurance, tra cui CredemVita e CredemAssicurazioni.

Le origini bancarie

Le origini dell'istituto risalgono a Reggio, nell'Emilia, nel lontano 1910, quando venne costituita la Banca Agricola Commerciale di Reggio Emilia, grazie all'iniziativa di un gruppo di imprenditori locali, per sostenere e sviluppare l'economia locale emiliana.

Le acquisizioni e lo sbarco in Borsa di Credem

La banca, radicata sul territorio regionale, nell'arco dei decenni si espande a livello nazionale, con la prima acquisizione della Banca milanese Belinzaghi (1983) ed il conseguente cambio di denominazione sociale in Credito Emiliano S.p.A.; continua poi con altre acquisizioni ed incorporazioni di rami aziendali,
tra le quali quelle con Banca di Girgenti, Istituto Bancario Siciliano, Euromobiliare Mutui, Banca Tamborino Sangiovanni, Banca della Provincia di Napoli, Banca dei Laghi.

Nel 1997 il gruppo bancario fa il suo debutto a Piazza Affari, dove è quotato tutt'oggi nel segmento MTA, con il simbolo CE.

I principali dati economico finanziari

Credito Emiliano ha la propria sede principale a Reggio nell'Emilia, in Via Emilia San Pietro, 4 ed è presente sul territorio internazionale nel Lussemburgo e in Svizzera.
A livello nazionale opera attraverso 600 dipendenze, dislocate in 19 regioni, con circa 5.600 dipendenti; annovera inoltre una rete vendita di circa 800 promotori finanziari.

Il gruppo bancario ha chiuso l'esercizio relativo all'anno 2013 con un utile netto pari a 115,913 milioni di euro, in calo rispetto ai 121,24 milioni del 2012 (contro i 96,63 milioni di euro del 2011, anno in cui aveva registrato un aumento del 25.5%, a seguito del quale è stata distribuito un dividendo nel mese di maggio).

Per maggiori informazioni: CREDEM



Credem: Banca d'Italia autorizza il modello IRB avanzato, più risorse per sostenere famiglie ed imprese

Il Gruppo Credem ha ricevuto da Banca d'Italia l'autorizzazione, efficace dal 30 settembre 2015, all'utilizzo del modello interno avanzato per la determinazione dei requisiti patrimoniali a fronte dei rischi di credito (IRB avanzato) di Credito Emiliano e Credemleasing, sia verso clientela corporate che retail.

Credem: Banca d'Italia autorizza il modello IRB avanzato, più risorse per sostenere famiglie ed imprese

Mid Cap: in attesa di rimbalzi tecnici

Il focus odierno è incentrato su interessanti occasioni in short, fruibili anche nei prossimi giorni.

Mid Cap: in attesa di rimbalzi tecnici

Mid Cap, che passione: focus settimanale

Una quindicina di titoli sotto la lente, pochi spunti rialzisti ma attenzione al money management.

Mid Cap, che passione: focus settimanale

Operare sui titoli bancari: ecco come!

Prosegue la pressione ribassista su alcuni titoli bancari di Borsa Italiana; ecco le strategie di breve-medio periodo.

Operare sui titoli bancari: ecco come!

15 Mid Cap da tenere d'occhio

Il focus odierno si concentra in una cerchia ristretta di 6 titoli, ma non mancherà un'ampia panoramica su altri titoli di rilevante interesse.

15 Mid Cap da tenere d'occhio

Investire a ribasso: come e quando!

Perché operare a ribasso su di un titolo appartenente al comparto bancario di Borsa Italiana?

Investire a ribasso: come e quando!

CREDITO EMILIANO stacca un dividendo da € 0,15

CREDITO EMILIANO stacca oggi una cedola da 0,15 euro.

CREDITO EMILIANO stacca un dividendo da € 0,15

Credem, l'Assemblea degli azionisti ha approvato il Bilancio 2014: Utile a 151,8 mln di euro (+31% a/a), Dividendo 0,15 euro per Azione, +25% a/a

In sede ordinaria:· approvato il bilancio dell'esercizio 2014 con utile a 151,8 milioni di euro (+31% a/a);· stabilito il dividendo a 0,15 euro per azione (+25% a/a);· nominato il nuovo Consiglio di Amministrazione di Credem per gli esercizi 2015 – 2016 – 2017.

Credem, l'Assemblea degli azionisti ha approvato il Bilancio 2014: Utile a 151,8 mln di euro (+31% a/a), Dividendo 0,15 euro per Azione, +25% a/a

Credem: Moody's pone i rating in revisione per un possibile miglioramento

In data 17 Marzo, Moody's Investors Services, a seguito della adozione di una nuova metodologia sui rating delle banche, ha annunciato un'azione globale di revisione dei ratings assegnati ad un numero elevato di istituzioni finanziarie.

Credem: Moody's pone i rating in revisione per un possibile miglioramento

Investire sulle Mid Cap: operatività del 28 gennaio 2015

Dinamiche rialziste e trionfali sui massimi storici per Marr ed Interpump Group; bene Brembo e Cattolica Assicurazioni.

Investire sulle Mid Cap: operatività del 28 gennaio 2015

Il portafoglio perfetto per guadagnare con il QE

Momento storico: in Europa arriva il QE. Cosa fare? Come muoversi? Ma soprattutto su chi puntare per guadagnare?

Il portafoglio perfetto per guadagnare con il QE

Investire sulle Mid Cap: operatività del 21 gennaio 2015

Tra i titoli hot di questo appuntamento, è obbligatorio citare Diasorin, I.M.A. e Brembo, al test di importanti barriere statiche di fondamentale importanza.

Investire sulle Mid Cap: operatività del 21 gennaio 2015

Non solo blue chips. Le small e mid caps per un 2015 vincente

Sbaglia chi crede che le migliori opportunità di investimento siano offerte solo dalle blue chips, visto che gli analisti segnalano numerosissime titoli a piccola e media capitalizzazione che potranno regalare soddisfazioni nell’anno appena iniziato.

Non solo blue chips. Le small e mid caps per un 2015 vincente

Prestito Obbligazionario "Credito Emiliano Obbligazioni Subordinate a Tasso Misto 30/03/2012 – 30/03/2018" Codice Isin IT0004803158

Prestito Obbligazionario "Credito Emiliano Obbligazioni Subordinate a Tasso Misto 30/03/2012 – 30/03/2018" Codice Isin IT0004803158, di seguito anche le "Obbligazioni".

Prestito Obbligazionario "Credito Emiliano Obbligazioni Subordinate a Tasso Misto 30/03/2012 – 30/03/2018" Codice Isin IT0004803158

Credem: S&P's conferma i rating, migliora l'outlook che passa a "stabile" da "negativo"

CREDEM: STANDARD & POOR'S conferma i rating.

Credem: S&P's conferma i rating, migliora l'outlook che passa a "stabile" da "negativo"

Banche ancora nel mirino della BCE. Le strategie sui vari titoli

Secondo la stampa l’Eurotower avrebbe chiesto chiarimenti in merito al recepimento in bilancio dei risultati dell’asset quality review, la cui integrale registrazione potrebbe essere un catalizzatore positivo per le banche. I titoli da preferire e da evitare nel breve.

Banche ancora nel mirino della BCE. Le strategie sui vari titoli
apk