DuPont

DuPont, società chimica americana

DuPont ovvero E.I. du Pont de Nemours and Company è una società americana, leader mondiale nel settore chimico scientifico. La società si occupa della produzione di articoli, destinati ai vari segmenti del mercato come quello alimentare, del trasporto, dell'agricoltura, dell'elettronica, nel parafarmaceutico, nel trasporto, dell'edilizia ed altro, i quali vengono distribuiti attraverso i marchi: Corian, Delrin, Kevlar, Neoprene, Solae, Teflon, Zodiac, Butacite, Sorona, Biomax, Zytel, Cromalin, SentruGlas e altri.

La vasta gamma di prodotti è composta da adesivi e leganti, membrane traspiranti per l'edilizia, tappeti, superfici al quarzo, detergenti e disinfettanti, lubrificanti, fluorocomposti, componenti per circuiti elettrici, componenti per gli schermi LCD, componenti per semiconduttori, detergenti e antivirali per l'industria farmaceutica, sistemi di confezionamento alimentare, resine, tessuti tecnici, sigillanti e molto altro.

La storia di Irénée du Pont

Le origini della società ci riportano nel 1802,quando venne costituita l'azienda, grazie all'industriale francese Irénée du Pont, (Parigi 1771 – Greenville 1834). Du pont era un sostenitore della monarchia francese e fu costretto a migrare, assieme alla famiglia in America. Durante gli anni passati in Francia fu anche un allievo del grande chimico Antonie Lavoiser, dove approfondì gli studi relativi alle tecniche di produzione degli esplosivi.

Dalla polvere da sparo alla fibra sintetica Nylon

Nel 1802 a Wilmington, fondò la società, impegnata nella produzione di polvere da sparo. Dopo la morte del suo fondatore, avvenuta nel 1834, l'attività venne condotta dai suoi due figli, Alfred V. du Pont (1798–1856) ed Henry du Pont (1812–1889), diventando una delle principali società a livello internazionale.

Nel 1930 la società americana E.I. du Pont de Nemours and Company presentò sul mercato freon, un gas fluorocarbonico, l'anno successivo introdusse la gomma sintetica Neoprene e nel 1938 brevettò la fibra sintetica denominata Nylon,la quale inizialmente venne utilizzata per la produzione di calze e per la produzione delle tele dei paracaduti.

Nell'arco dei decenni la società si è sviluppata ed estesa a livello mondiale, attraverso una serie di acquisizioni societarie e ampliando la propria gamma di prodotti innovativi e servizi ai veri segmenti del mercato, rendendola leader indiscusso nei settore chimico, plastico e quello della gomma.

I principali dati economico finanziario della DuPont

DuPont ha la propria sede principale negli Stati Uniti a Willmington (Delaware) ed è presente in oltre 70 nazioni con stabilimenti e laboratori di ricerca e sviluppo e conta una forza lavoro di circa 70.000 dipendenti.

Il colosso chimico vanta un pacchetto di prodotti composto da oltre 25.000 marchi registrati. Nel 1964 il gruppo ha aperto in Italia una filiale, la quale è rappresentata dalla società Du Pont de Nemours Italiana S.r.l., che ha la propria sede principale a Cologno Monzese, nelle vicinanze di Milano.

La società americana che è guidata dalla dott.sa Ellen J. Kullman è presente alla Borsa di New York, dove quota sul mercato Dow Jones Industrial Average Component, con il simbolo DD ed ha chiuso l'esercizio relativo all'anno 2012 con un fatturato di 85.93 miliardi di dollari.

Per maggiori informazioni: DUPONT



Wall Street nella morsa del ragno, tra Fed e sindrome cinese

Wall Street, i titoli ed i temi caldi di oggi: Dow Jones, Merck e Wal-Mart in controtendenza. Dow Jones, Merck e Wal-Mart in controtendenza. Nasdaq, CSX Corporation batte stime utili e ricavi Q3 2016. Il punto sul rischio Fed e la doccia fredda sull'export in Cina.

Wall Street nella morsa del ragno, tra Fed e sindrome cinese

Wall Street alla riscossa, non può piovere per sempre

Dow Jones, Caterpillar ed i bancari guidano il rimbalzo. Al Nyse azioni Salesforce sotto pressione, buona trimestrale e previsioni Q1 2017 per Micron Technology, ma non basta! Temi, news ed i titoli caldi oggi sulla piazza azionaria di Wall Street.

Wall Street alla riscossa, non può piovere per sempre

Wall Street: si profilano prese di profitto in avvio di ottava

Il mercato non si sbilancia in attesa di conoscere i dati macro in agenda per oggi. Dollaro fermo contro yen ed euro.

Wall Street: si profilano prese di profitto in avvio di ottava

5 azioni che sorridono con la vittoria di Trump

La scelta di Deutsche Bank è caduta su alcuni nomi e settori che, con la vittoria del candidato repubblicano potrebbero registrare un rally.

5 azioni che sorridono con la vittoria di Trump

Monsanto-Bayer: è fatta. Nasce il primo colosso dell'agritech

Alla fine e dopo tre tentativi e con la ventilata minaccia di un'Opa ostile,, la tedesca Bayer è riuscita a strappare il consenso alla statunitense Monsanto dopo un'offerta che è arrivata a 130 dollari ad azione

Monsanto-Bayer: è fatta. Nasce il primo colosso dell'agritech

Wall Street: fate largo ai tori, grandi capitalizzazioni al top

I temi della seduta oggi sulla piazza azionaria di Wall Street, i titoli migliori, upgrade e downgrade degli analisti.

Wall Street: fate largo ai tori, grandi capitalizzazioni al top

Wall Street attenta e selettiva, settori baciati dagli acquisti

Ecco cosa è successo oggi a Wall Street, dal Dow Jones al Nasdaq e passando per le raccomandazioni dei brokers, le trimestrali ed i rumors.

Wall Street attenta e selettiva, settori baciati dagli acquisti

Wall Street: c'è un indice fuori dal coro, sempre lo stesso!

Dow Jones, migliori e peggiori oggi martedì 9 agosto 2016. Nyse, Valeant Pharmaceuticals in rally, mentre al Nasdaq è Microchip Technology ad essere in grande spolvero. I temi caldi della seduta sulla piazza azionaria a stelle e strisce.

Wall Street: c'è un indice fuori dal coro, sempre lo stesso!

Wall Street riflette sulle ultime trimestrali

Il mercato attende di conoscere alcuni dati macro e intanto si guarda alle società che hanno diffuso i conti del secondo trimestre. In serata tocca ad Apple e Twitter.

Wall Street riflette sulle ultime trimestrali

Borsa e Finanza: Titoli e temi in movimento

I titoli e i temi che potrebbero contribuire ad animare la sessione odierna sui mercati finanziari internazionali.

Borsa e Finanza: Titoli e temi in movimento

Wall Street: bentornato rialzo, petrolio brucerà mille miliardi?

A Wall Street, anche se con cautela, sono tornati i compratori. L'analisi della seduta ed il focus sui dati macro con luci ed ombre, dall'indice dei prezzi al consumo ai sussidi iniziali di disoccupazione.

Wall Street: bentornato rialzo, petrolio brucerà mille miliardi?

Wall Street: nulla di fatto, ma va bene così

Si riprende subito Du Pont, bene P&G e JPM. In calo Apple, Verizon ed Ibm. Sul Nasdaq in calo Netflix, Baidu e Yahoo.

Wall Street: nulla di fatto, ma va bene così

Wall Street rallenta, ma non frena. Apple compra Time Warner?

Bene Apple, Coca Cola ed Home Depot. Giù Du Pont ed i titoli bancari. Sul Nasdaq vola Dollar Tree, bene anche Yahoo e Micron Tech.

Wall Street rallenta, ma non frena. Apple compra Time Warner?

Wall Street chiude bene l'ottava. Vola Applied Materials

Prevalgono gli acquisti e torna l'ottimismo. Bene Du Pont, Amex ed Intel, in calo ancora i titoli difensivi. Sul Nasdaq rialzo a doppia cifra per Applied Materials.

Wall Street chiude bene l'ottava. Vola Applied Materials

Wall Street: sempre più in alto

Dopo il calo iniziale il prezzo del petrolio torna a salire trascinando verso l’alto anche i listini di Borsa. Bene Walt Disney, male Apple.

Wall Street: sempre più in alto

Wall Street continua la risalita

Salgono General Electric, Boeing e Du Pont, in calo Wal-Mart, Merck e J&J. Sempre deboli i titoli farmaceutici e biotecnologici.

Wall Street continua la risalita
apk