FMI

Il Fondo Monetario Internazionale (International Monetary Fund, di solito abbreviato in F.M.I. in italiano e in I.M.F. in inglese) è un'organizzazione composta dai governi di 188 Paesi e insieme al Gruppo della Banca Mondiale fa parte delle organizzazioni internazionali dette di Bretton Woods, dalla località in cui si tenne la Conferenza che ne sancì la creazione. L'FMI è stato formalmente istituito il 27 Dicembre, 1945, quando i primi 29 stati firmarono l'accordo istitutivo e l'organizzazione nacque nel maggio del 1946. Attualmente gli Stati membri sono 186.



Lagarde, preoccupazioni su Schengen e Brexit. Ombre sull’Ue?

La crisi dei rifugiati preoccupa il Fmi sulla tenuta di Schengen.

Lagarde, preoccupazioni su Schengen e Brexit. Ombre sull’Ue?

FMI: non è la Cina il tallone d'Achille del mondo

Il FMI ha rivisto al ribasso le stime di crescita per il 2016 ma a differenza di quanto si possa credere non è la Cina a rappresentare il punto fragile del sistema. La vera incognita è un'altra.

FMI: non è la Cina il tallone d'Achille del mondo

Il FMI taglia (di nuovo) le stime di crescita mondiale

Nuovi tagli in vista per la crescita mondiale secondo le previsioni del Fondo Monetario Internazionale. Nel giro di tre mesi, infatti, il FMI ha illustrato nuove proiezioni.

Il FMI taglia (di nuovo) le stime di crescita mondiale

Mercati confusi: sempre colpa dei soliti (ig)noti

Prima si sceglie di stimolare la domanda interna, poi si svaluta lo yuan per rafforzare l'export, dopodiché si cambia idea e si preferisce rafforzarlo. Senza contare i circuit breaker, messi e tolti nel giro di 4 seduta.

Mercati confusi: sempre colpa dei soliti (ig)noti

Piazza Affari ignora il Fmi e procede come da copione prefestivo

Continuano le “belle” notizie (ovviamente in senso ironico) questa volta confermate anche dai vertici del Fondo Monetario Internazionale: il 2016 avrà una crescita deludente. La reazione dei mercati.

Piazza Affari ignora il Fmi e procede come da copione prefestivo

Emergenti: il 2016 è l'anno della svolta. Ma per chi?

Protagonisti della crescita mondiale in passato e adesso prime vittime delle politiche monetarie. Ora però, per le banche d'affari potrebbe arrivare (finalmente?) il riscatto. Ma bisogna saper distinguere perchè non tutti ce la faranno.

Emergenti: il 2016 è l'anno della svolta. Ma per chi?

Bancari ancora sotto la lente: nuovi allarmi in arrivo

Settimana di fuoco per i bancari europei che restano però ancora sotto l’occhio diffidente degli esperti. La rivoluzione che si sta verificando nel settore a livello continentale non sembra risolvere definitivamente i tanti problemi presenti e radicati.

Bancari ancora sotto la lente: nuovi allarmi in arrivo

Pensioni: nubi nere all'orizzonte

Pensioni: sempre più difficili da calcolare, ancora più difficili da ottenere, praticamente impossibili da raggiungere almeno quelle che possono assicurare un futuro tenore di vita per lo meno dignitoso.

Pensioni: nubi nere all'orizzonte

Disoccupazione Usa? Il dato reale potrebbe essere al 25%

Le stime della disoccupazione in Portogallo, grazie alle misure di austerity, erano ottime. Troppo. Pare, infatti, che i conti non tornano. Ma non sono gli unici a non tornare: gli Usa potrebbero aver fatto la stessa cosa.

Disoccupazione Usa? Il dato reale potrebbe essere al 25%

FMI: 4 catastrofi incombono sull’Europa

Il nuovo capo economista del Fondo Monetario Internazionale Maurice Obstfeld parte all’attacco e parla di uno scenario da incubo che si sta creando sull’Europa. In particolare sarebbero 4 le minacce più gravi che incombono sul Vecchio Continente.

FMI: 4 catastrofi incombono sull’Europa

Allarme FMI sull'Arabia: prossima vittima del petrolio sarà lei

L'Arabia Saudita potrebbe esaurire le riserve valutarie per sostenere la spesa entro i prossimi 5 anni nel tentativo di riuscire a coprire il deficit creatosi a causa dei prezzi del petrolio troppo bassi, gli stessi che lei ha reso tali nella guerra contro lo shale oil statunitense.

Allarme FMI sull'Arabia: prossima vittima del petrolio sarà lei

Il FMI torna a dettare legge a Bce e Fed

Ultime da Lima, il FMI torna a dettare le regole alle banche centrali di tutto il mondo, ma la morale è sempre quella: si continui con i vari QE da tutte le parti, Europa o Giappone, mentre la Fed, se proprio non ne può continuare uno, almeno abbia pazienza nel mettere fine agli ultimi scampoli di quello in corso.

Il FMI torna a dettare legge a Bce e Fed

FMI taglia per la quinta volta consecutiva stime di crescita

Da Lima, in Perù, città che fino al nove di questo mese sarà la capitale della finanza mondiale, arriva l'ultimo dei tanti allarmi: i rischi per la crescita mondiale aumentano e a decretarlo ufficialmente è il World Economic Outlook del Fondo Monetario Internazionale.

FMI taglia per la quinta volta consecutiva stime di crescita

Il mondo fa paura: la Banca Mondiale taglia le stime di crescita

Anche la Banca Mondiale taglia le stime di crescita. Intanto a Lima, in Perù, oltre a quella dei G20è prevista la riunione annuale di Banca Mondiale e Fondo Monetario Internazionale, entrambe pessimiste sul futuro.

Il mondo fa paura: la Banca Mondiale taglia le stime di crescita

La paura di una recessione globale fermerà il rialzo dei tassi?

Una serie di concause, anzi di carenze strutturali nelle varie zone strategicamente produttive del pianeta sta creando quella che per alcuni è destinata a diventare una vera e propria recessione mondiale. Sulla base di questi dubbi la Fed avrà la serenità necessaria per agire?

La paura di una recessione globale fermerà il rialzo dei tassi?

L'appuntamento del giorno: il G20 e le sue paure

Gli ultimi dati sul lavoro in arrivo dagli Usa hanno avuto il solo risultato di aumentare l'ansia e l'incertezza che già governa i mercati da qualche settimana.

L'appuntamento del giorno: il G20 e le sue paure
apk