Gequity

Gequity S.p.A., holding di partecipazioni

Gequity, già Investimenti & Sviluppo S.p.A., è una società industriale nazionale, attiva nel settore delle attività di acquisizione di partecipazioni. La public company si occupa del comparto della private equity, acquisendo principalmente partecipazioni in società quotate e nei fondi, come i fondi di coinvestimento e quelli di private equity.

Le origini

Le radici della società ci riportano a Milano nel 1907, quando venne costituita la holding industriale, inizialmente denominata Centenari e Zinelli Impresa finanziaria e Industriale S.p.A.. L'azienda si occupava principalmente del settore tessile e plastico, delle società controllate Tessitura Pontelambro S.p.A., Industria Centenari e Zinelli S.p.A. e della Pontelambro Industria S.p.A. ed era quotata alla Borsa di Milano.

La crisi e la sospensione in Borsa di Investimenti & Sviluppo

Nel 2005 a seguito della crisi economica che ha colpito il gruppo milanese, la holding industriale è stata momentaneamente sospesa dalle quotazioni della Borsa valori di Milano.

Nel corso dell'anno successivo la società ha concluso importanti accordi con le aziende: Eurinvest, Giraglia Seconda, Investimenti e Sviluppo Holding e l' Emittente Hfc, le quali hanno contributo al risanamento e rilancio societario, con la conseguente riammissione al listino di Piazza Affari.

I principali dati finanziari di Investimenti & Sviluppo

Investimenti & Sviluppo S.p.A. ha la propria sede principale a Milano in Via V. Locchi, 3.

La società ha concluso l'esercizio fiscale relativo all'anno 2012 con un fatturato pari a
a 11,9 milioni di euro, registrando un netto aumento, rispetto all'esercizio precedente conclusosi con ricavi per 220.000 euro. Il miglioramento è dovuto principalmente al fatturato della controllata Moviemax Media Group S.p.A ed alla riduzione dei costi.

La nuova denominazione sociale, da Investimenti e Sviluppo a Gequity, è effettiva a far data dal 5 ottobre del 2016.

Per maggiori informazioni: GEQUITY



Salini Impregilo firma contratto del valore di 1,3 mld di dollari in Arabia Saudita

Nuova Commessa in Arabia Saudita per Salini Impregilo, che si aggiudica un contratto a Riyadh del valore complessivo di circa 1,3 miliardi di dollari con la Saudi Arabia National Guard (SANG).

Salini Impregilo firma contratto del valore di 1,3 mld di dollari in Arabia Saudita

4AIM SICAF: variazione del capitale sociale

4AIM SICAF, prima SICAF focalizzata su investimenti in società quotate e quotande su AIM Italia, comunica la variazione del capitale sociale (interamente sottoscritto e versato) a seguito dell'emissione di n.

4AIM SICAF: variazione del capitale sociale

Piazza Affari riduce perdite con future USA, attesa per verbali FOMC: FTSE MIB -0,53%

Piazza Affari riduce perdite con future USA, attesa per verbali FOMC: FTSE MIB -0,53%.

Piazza Affari riduce perdite con future USA, attesa per verbali FOMC: FTSE MIB -0,53%

Telecom Italia: indiscrezioni su offerta Persidera e ispezione GdF

Telecom Italia sulla parità in attesa dell'appuntamento del 6 marzo, giorno del cda chiamato ad approvare i conti 2017 e soprattutto il piano industriale 2018-2020.

Telecom Italia: indiscrezioni su offerta Persidera e ispezione GdF

Credem: divisione unica per lo sviluppo della nuova clientela

Credem conferma la strategia di investimenti per la crescita e punta sulla costituzione di un'unica divisione sviluppo.

Credem: divisione unica per lo sviluppo della nuova clientela

Borsa italiana negativa, Telecom in controtendenza: FTSE MIB -0,54%

Borsa italiana negativa, Telecom in controtendenza: FTSE MIB -0,54%.

Borsa italiana negativa, Telecom in controtendenza: FTSE MIB -0,54%

Terna contiene le perdite con i dati 2017: indebitamento meglio delle attese

Terna (-0,3% a 4,52 euro) prova a limitare i danni in avvio di seduta.

Terna contiene le perdite con i dati 2017: indebitamento meglio delle attese

Lloyds Banking Group annuncia buyback da 1,3 miliardi

Lloyds Banking Group ha annunciato l'avvio di un buyback da 1 miliardo di sterline (1,13 miliardi di euro), parallelamente alla presentazione dei risultati del primo esercizio dopo l'uscita dello Stato dal suo capitale (Londra aveva ceduto in maggio le ultime quote di una partecipazione del 43% ammassata in seguito al salvataggio realizzato a cavallo tra 2007 e 2009).

Lloyds Banking Group annuncia buyback da 1,3 miliardi

L'Angolo del Trader

Ferrari N.

L'Angolo del Trader

Petrolio ancora in calo, pesa il recupero del dollaro

Prezzi del greggio ancora in deciso ripiegamento sui mercati internazionali.

Petrolio ancora in calo, pesa il recupero del dollaro

Terna: Ebitda a 1,6 mld nel 2017

Il Consiglio di Amministrazione di Terna SpA, riunitosi oggi sotto la presidenza di Catia Bastioli, ha approvato i dati preliminari consolidati del 2017, presentati dall'Amministratore Delegato e Direttore Generale Luigi Ferraris, che sono ancora soggetti alle attività di revisione legale.

Terna: Ebitda a 1,6 mld nel 2017

Azimut, acquisisce ramo di azienda di Sofia SGR

Azimut Holding, tramite la controllata Azimut Capital Management SGR, ha sottoscritto con Sofia Gestione del Patrimonio SGR S.

Azimut, acquisisce ramo di azienda di Sofia SGR

BasicNet: Ebitda sale a 23 mln nel 2017

Il Consiglio di Amministrazione di BasicNet S.

BasicNet: Ebitda sale a 23 mln nel 2017

Osservatorio CPI: i conti dei programmi dei partiti non tornano

Segnali preoccupanti arrivano dalle proiezioni sui conti pubblici effettuate sulla scorta delle analisi condotte sui programmi politici dei maggiori partiti italiani in vista delle elezioni.

Osservatorio CPI: i conti dei programmi dei partiti non tornano

Neodecortech: ricavi netti 2017 a € 127,7 mln (+10,4%)

Neodecortech, società a capo del gruppo italiano leader nella produzione di carta decorativa per l'interior design, comunica che il Consiglio di Amministrazione, riunitosi in data 16 febbraio 2018, ha esaminato i dati preliminari consolidati proforma per l'anno 2017.

Neodecortech: ricavi netti 2017 a € 127,7 mln (+10,4%)

Italia Independent, fatturato 2017 flette ma migliorano margini

Italia Independent Group ("IIG") comunica che il consiglio di amministrazione, riunitosi in data 15 febbraio 2018, ha esaminato l'andamento gestionale del Gruppo al 31 dicembre 2017.

Italia Independent, fatturato 2017 flette ma migliorano margini
apk