Hewlett Packard

Hewlett-Packard Company, multinazionale americana di informatica

Hewlett-Packard Company, conosciuta come HP, è una delle principali società di Information Technology a livello mondiale. La multinazionale si occupa della produzione di hardware (computer, macchine fotografiche digitali, stampanti, server) ed è impiegata nella fornitura e servizi di software.
Hewlett-Packard Company si rivolge al privato e alle aziende con un amplio portafoglio prodotti, che spaziano da computer, accessori, notebook, tablet, stampanti, scanner alle soluzioni di rete.

Le origini ed i suoi pionieri: Bill Helwett e David Packard

Le origini della società riportano nella California di Palo Alto, nel 1939, quando due giovani ingegneri, Bill Helwett (nato a Ann Arbor, Michigan, 1913-Palo Alto, 2001) e David Packard (nato a Pueblo, Colorado, 1912-Stanford, 1996), costituirono la Helvett Packard, con lo scopo di produrre componentistica e macchinari elettronici.
L'azienda, era inizialmente sita nel garage dell'abitazione di David Packard e, proprio qui, venne creato il primo prodotto, l'HP200, l'oscillatore audio. La società riscosse un immediato successo.
Tra i primi clienti del gruppo va menzionata la società Walt Disney, che nel 1940 utilizzò l'HP200, per i test del suono. La società si sviluppò velocemente, tanto che nel 1949 contava circa 160 dipendenti ed un giro d'affari attorno ai 2 milioni di dollari.

La sede iniziale della Hewlett-Packard Company, ovvero il garage in cui è nata la società, è stato dichiarato monumento nazionale dello stato della Calfornia.

Il collocamento in Borsa

Nell'arco degli anni successivi la società, ormai radicata sul territorio nazionale, inizia ad espandersi oltreoceano, trasformandosi in una realtà internazionale. Nel 1960 Hewlett-Packard era pronta al debutto in Borsa: la società contava 2.400 dipendenti, mentre il fatturato era stabile a 48 milioni di dollari. Nel marzo del 1961 la Hewlett-Packard Company inizia a scambiare sul mercato telematico della Borsa di New York.

Il primo computer e le acquisizioni

Nel 1966 la società presenta sul mercato il primo computer (formato da un display a tubo catodico e schede magnetiche, con una tastiera assomigliate ad un registratore di cassa); successivamente produce la prima calcolatrice scientifica, programmabile e tascabile, strumento innovativo in quegli anni.

La società continua a progredire e a svilupparsi attraverso il processo di espansione. Nel 2002 conclude l'accordo di fusione con la società statunitense Compaq, (produttrice di personal computer), nel 2008 porta a termine l'acquisizione della società texana Electronic Data Systems (EDS), nel 2010 completa l'acquisizione della società 3Com, colosso delle reti di telecomunicazioni e della società Palm, attiva nella produzione di computer palmari, confermandosi leader internazionale del settore.

La crisi aziendale

Nel 2004 il gigante americano inizia progressivamente ad accusare i primi sintomi di un rallentamento, peggiorato poi negli anni della crisi economica, dovuta in parte alle acquisizioni poco profittevoli (Compaq) e alla concorrenza sul mercato dei computer (specie con Apple).
Per sopperire alla crisi, la società si trova costretta a tagliare i costi, riducendo drasticamente negli anni la forza lavoro. Il colosso dell'informatica ha annunciato nel 2012 il nuovo piano di ristrutturazione, che porterà entro il 2014 ad un ulteriore taglio del personale, con il licenziamento di ulteriori 27.000 dipendenti.

I principali dati finanziari di HP

Il gigante californiano ha la propria sede negli Stati Uniti, a Palo Alto. L'azienda è presente con uffici e filiali a livello globale in oltre 170 nazioni, mentre sul piano del lavoro conta circa 331.800 dipendenti.
Hewlett-Packard Company è quotata alla Borsa di New York, con il simbolo HPQ ed ha chiuso l'esercizio fiscale relativo all'anno 2013 con un fatturato pari a 121,29 miliardi, in crescita rispetto ai 120,4 miliardi di dollari del 2012, anno in cui aveva registrato una flessione del 5% rispetto all'anno precedente.

Per maggiori informazioni: HELVET-PACKARD

Hewlett-Packard è una multinazionale statunitense dell'informatica attiva sia nel mercato dell'hardware, software e dei servizi collegati all' IT.


Grafico interattivo NYSE:HPQ offerto da TradingView

Hewlett-Packard Company, multinazionale americana di informatica

Hewlett-Packard Company, conosciuta come HP, è una delle principali società di Information Technology a livello mondiale. La multinazionale si occupa della produzione di hardware (computer, macchine fotografiche digitali, stampanti, server) ed è impiegata nella fornitura e servizi di software.
Hewlett-Packard Company si rivolge al privato e alle aziende con un amplio portafoglio prodotti, che spaziano da computer, accessori, notebook, tablet, stampanti, scanner alle soluzioni di rete.

Le origini ed i suoi pionieri: Bill Helwett e David Packard

Le origini della società riportano nella California di Palo Alto, nel 1939, quando due giovani ingegneri, Bill Helwett (nato a Ann Arbor, Michigan, 1913-Palo Alto, 2001) e David Packard (nato a Pueblo, Colorado, 1912-Stanford, 1996), costituirono la Helvett Packard, con lo scopo di produrre componentistica e macchinari elettronici.
L'azienda, era inizialmente sita nel garage dell'abitazione di David Packard e, proprio qui, venne creato il primo prodotto, l'HP200, l'oscillatore audio. La società riscosse un immediato successo.
Tra i primi clienti del gruppo va menzionata la società Walt Disney, che nel 1940 utilizzò l'HP200, per i test del suono. La società si sviluppò velocemente, tanto che nel 1949 contava circa 160 dipendenti ed un giro d'affari attorno ai 2 milioni di dollari.

La sede iniziale della Hewlett-Packard Company, ovvero il garage in cui è nata la società, è stato dichiarato monumento nazionale dello stato della Calfornia.

Il collocamento in Borsa

Nell'arco degli anni successivi la società, ormai radicata sul territorio nazionale, inizia ad espandersi oltreoceano, trasformandosi in una realtà internazionale. Nel 1960 Hewlett-Packard era pronta al debutto in Borsa: la società contava 2.400 dipendenti, mentre il fatturato era stabile a 48 milioni di dollari. Nel marzo del 1961 la Hewlett-Packard Company inizia a scambiare sul mercato telematico della Borsa di New York.

Il primo computer e le acquisizioni

Nel 1966 la società presenta sul mercato il primo computer (formato da un display a tubo catodico e schede magnetiche, con una tastiera assomigliate ad un registratore di cassa); successivamente produce la prima calcolatrice scientifica, programmabile e tascabile, strumento innovativo in quegli anni.

La società continua a progredire e a svilupparsi attraverso il processo di espansione. Nel 2002 conclude l'accordo di fusione con la società statunitense Compaq, (produttrice di personal computer), nel 2008 porta a termine l'acquisizione della società texana Electronic Data Systems (EDS), nel 2010 completa l'acquisizione della società 3Com, colosso delle reti di telecomunicazioni e della società Palm, attiva nella produzione di computer palmari, confermandosi leader internazionale del settore.

La crisi aziendale

Nel 2004 il gigante americano inizia progressivamente ad accusare i primi sintomi di un rallentamento, peggiorato poi negli anni della crisi economica, dovuta in parte alle acquisizioni poco profittevoli (Compaq) e alla concorrenza sul mercato dei computer (specie con Apple).
Per sopperire alla crisi, la società si trova costretta a tagliare i costi, riducendo drasticamente negli anni la forza lavoro. Il colosso dell'informatica ha annunciato nel 2012 il nuovo piano di ristrutturazione, che porterà entro il 2014 ad un ulteriore taglio del personale, con il licenziamento di ulteriori 27.000 dipendenti.

I principali dati finanziari di HP

Il gigante californiano ha la propria sede negli Stati Uniti, a Palo Alto. L'azienda è presente con uffici e filiali a livello globale in oltre 170 nazioni, mentre sul piano del lavoro conta circa 331.800 dipendenti.
Hewlett-Packard Company è quotata alla Borsa di New York, con il simbolo HPQ ed ha chiuso l'esercizio fiscale relativo all'anno 2013 con un fatturato pari a 121,29 miliardi, in crescita rispetto ai 120,4 miliardi di dollari del 2012, anno in cui aveva registrato una flessione del 5% rispetto all'anno precedente.

Per maggiori informazioni: HELVET-PACKARD

Nome società HEWLETT PACKARD
Paese USA
Mercato DOW JONES
Settore TECNOLOGIA
Codice Alfa HPQ
Codice Isin US4282361033
Codice Reuters HPQ.N
Sito web società Link
Telefono 650-857-1501
Fax
Sito web Investor Link
E-mail Investor E-mail
Indirizzo società 3000 Hanover Street Palo Alto, CA 94304 United States
Società revisione Morgan Stanley
Azioni in circolazione 1.866.275.000
Capitale Sociale n.d.
Tipo Titolo Azioni ordinarie
Valore nominale
Data di collocamento 06/11/1957
Prezzo di collocamento € 16
Ultimo dividendo n.d.
Tipo dividendo n.d.
Data pagamento n.d.
Ultima raccomandazione 13/03/2015
Emittente BARCLAYS
Raccomandazione Equal weight
Target Price € 0.00
Andamento rating
 
Ultimo Aggiornamento: 05/12/2014

Wall Street: Black Friday in rosso, più vendite e meno acquisti

Dow Jones, IBM e Walmart in controtendenza. Nyse, azioni HP in denaro sul Big Board. Twitter prende tempo sulla cancellazione degli account inattivi. I titoli ed i temi caldi sulla piazza azionaria di Wall Street che, dopo la chiusura per festività della vigilia, va al weekend con tutti gli indici in territorio negativo.

Wall Street: Black Friday in rosso, più vendite e meno acquisti







Ftse Mib e dintorni: titoli e temi caldi della giornata

I titoli e i temi che potrebbero contribuire ad animare la sessione odierna sui mercati finanziari internazionali.

Ftse Mib e dintorni: titoli e temi caldi della giornata

Il board di Hp respinge all'unanimità l'Opa di Xerox Holdings

Hp Inc ha comunicato domenica che il board ha respinto all'unanimità l'offerta d'acquisto non sollecitata da parte di Xerox Holdings.

Il board di Hp respinge all'unanimità l'Opa di Xerox Holdings

Hp conferma di avere ricevuto un'offerta da parte di Xerox

Hp Inc ha confermato mercoledì dopo la chiusura di Wall Street di avere ricevuto una proposta da parte di Xerox Holdings.

Hp conferma di avere ricevuto un'offerta da parte di Xerox

Wall Street apre ai realizzi: HP, Humana e Coty fuori dal coro

Nyse, azioni HP Inc. in rally su rumors takeover. Acquisti su Humana dopo la trimestrale. Coty Inc. vola sul Big Board dopo i conti Q1 2020. I titoli ed i temi caldi sulla piazza azionaria di Wall Street che oggi ha chiuso con il Nasdaq in calo e con il Dow Jones piantato sui livelli della vigilia.

Wall Street apre ai realizzi: HP, Humana e Coty fuori dal coro

Xerox Holdings valuta un'offerta per il takeover di Hp Inc

Secondo fonti citate dal Wall Street Journal, Xerox Holdings starebbe valutando di presentare un'offerta, in titoli e azioni, per il takeover di Hp Inc (la società di Palo Alto in cui sono rimasti sostanzialmente pc e stampanti dell'ex Hewlett Packard, dopo lo spin-off di Hewlett Packard Enterprise nel novembre 2015).

Xerox Holdings valuta un'offerta per il takeover di Hp Inc

Borsa Usa: avvio di settimana positivo

La Borsa di New York ha chiuso la prima seduta della settimana in rialzo grazie ai segnali incoraggianti sul fronte commerciale.

Borsa Usa: avvio di settimana positivo

Wall Street allerta sul Dow Jones: arrivano trimestrali dei Big

Dow Jones: Apple e Boeing agli opposti, brokers in azione. Nyse, Hewlett Packard Enterprise sugli scudi grazie a Bank of America. I titoli edi temi caldi sulla piazza azionaria di Wall Street, e le trimestrali attese domani, prima dell'apertura degli scambi.

Wall Street allerta sul Dow Jones: arrivano trimestrali dei Big

HPE: BofA Merrill Lynch passa all'acquisto

Hewlett Packard Enterprises sale del 4% al Nyse.

HPE: BofA Merrill Lynch passa all'acquisto

Borsa Usa: avvio di settimana positivo, Boeing ancora in difficoltà

La Borsa di New York ha aperto la prima seduta della settimana in attesa di novità sul fronte commerciale.

Borsa Usa: avvio di settimana positivo, Boeing ancora in difficoltà

Per Hp nuovo piano di ristrutturazione con 7-9.000 esuberi

Hp Inc ha comunicato giovedì che taglierà fino al 16% della sua forza lavoro all'interno di un piano di ristrutturazione finalizzato al taglio dei costi.

Per Hp nuovo piano di ristrutturazione con 7-9.000 esuberi

Wall Street in verde ma aumentano i timori di recessione

Borsa Usa positiva al termine di una seduta volatile, nonostante i timori indotti dall'inversione della curva dei rendimenti del Tesoro USA e da una possibile Brexit senza accordo.

Wall Street in verde ma aumentano i timori di recessione
apk