Intel

Intel Corporation, industria americana di semiconduttori

Intel Corporation è una multinazionale americana, attiva nel segmento dei semiconduttori ed è annoverata come il maggior produttore a livello mondiale di chip. L'azienda si occupa della produzione di dispositivi di memoria, microprocessori e di tutta una serie di circuiti specifici per il segmento networking, communication e personal computing.

Le origini ed i suoi pionieri

Le origini della società ci riportano nella California del 1968, quando venne costituita la NM Electronics, con lo scopo di produrre semiconduttori. I suoi pionieri furono il fisico Robert Norton Noyce (Burlington, 1927 – Austin, 1990) e l'informatico Gordon Moore (San Francisco, 1929), insieme agli investitori Arthur Roccia e Max Palevsky. Robert Norton Noyce fu uno degli inventori del circuito integrato, mentre il suo socio Robert Norton Noyce è l'autore della legge di Moore, riguardante l'evoluzione temporale della potenza del computer.

Gli inizi

L'anno successivo, l'azienda cambia nome trasformandosi in Integrated Electronics Corporation, che successivamente viene abbreviata in Intel Corporation. Inizialmente l'azienda si occupa principalmente della produzione di componenti per memorie (DRAM, SRAM e ROM), riscontrando grandi successi. In seguito amplia il proprio core business, concentrandosi nella produzione di microprocessori. Nel 1971 venne prodotto e commercializzato il primo microprocessore monolitico 4004 Intel, che segnò un grande successo e nell'arco di breve tempo la compagnia divenne leader del settore.

Lo sbarco in Borsa

Nel 1971 la società decise di collocarsi sul mercato telematico di New York, il titolo azionario venne collocato al prezzo di 23,50 dollari per azione.

Lo sviluppo e le acquisizioni

Nel 1982 la Intel diventa fornitore di IBM del microprocessore 8086 che verrà applicato ai PC IBM. In seguito verranno prodotti i nuovi processori Pentium (dedicati al settore server), il sistema Ethernet relativo alla comunicazione dei computer ed altro.

Nell'arco degli anni la società ha continuato ad espandersi ed ampliare il proprio core business con l'apertura di nuove filiali a livello internazionale ed attraverso il processo di acquisizioni, come la società americana, attiva nel settore della sicurezza informatica, McAfee (2010), la divisione wireless della società tedesca Infineon Technologies, la società specializzata nelle tecnologie firewall Stonesoft, l'azienda americana Sensory Networks (2013) ed altre.

I principali dati economico finanziari

Intel Corporation ha la propria sede principale in California (Silicon Valley) a Santa Clara. L'azienda è presente a livello internazionale con strutture ed uffici che spaziano dalla Costa Rica, Irlanda, Russia, Israele, Cina, India, Vietnam, Irlanda all'Italia, dove è attiva dal 1978. La forza lavoro è composta da circa 104.700 dipendenti, dislocati nelle varie località.

Intel Corporation è quotata alla Borsa valori di New York ed i titoli azionari vengono scambiati sul mercato del Nasdaq, con il simbolo INTC.

Il colosso statunitense dell'informatica che è guidato dal manager Brian M. Krzanich ha chiuso l'esercizio fiscale relativo all'anno 2012, con ricavi per 53,3 miliardi di dollari, registrando una flessione del 1,2%, rispetto all'anno precedente conclusosi con un fatturato di 54 miliardi di dollari.

Il manager Brian M. Krzanich, classe 1960 fa parte del team Intel dal 1982. Nel maggio del 2013, è stato eletto amministratore delegato, sostituendo così l'uscente CEO, il manager Paul Otellini (dimissioni annunciate nel novembre del 2012).

Per maggiori informazioni: INTEL



Intel: Northland Capital alza il rating a "market perform"

Intel guadagna oltre un punto percentuale al Nasdaq.

Intel: Northland Capital alza il rating a "market perform"

Wall Street ottimista con Trump, tira fuori asso dalla manica

Dow Jones, Apple e Intel sugli scudi. Nyse, Aurora Cannabis in luce verde dopo avvio copertura Piper Jaffray. Nasdaq, acquisti diffusi sui big Internet e tech. I titoli ed i temi caldi sulla piazza azionaria di Wall Street, galvanizzata oggi da una mossa a sorpresa del Presidente USA Donald Trump.

Wall Street ottimista con Trump, tira fuori asso dalla manica

Wall Street al weekend sui realizzi, DXC Technology buio pesto

Dow Jones, Disney e Boeing in controtendenza. Nyse, venerdì nero per DXC Technology. Nasdaq, Activision Blizzard in rosso dopo la trimestrale. I titoli ed i temi caldi sulla piazza azionaria di Wall Street, che archivia l'ottava con i principali indici azionari tutti in rosso.

Wall Street al weekend sui realizzi, DXC Technology buio pesto

Wall Street apre in ribasso. Male il settore tecnologico

Dopo una seduta contrastata per l'Asia (male le piazze cinesi) e negativa per l'Europa, Wall Street apre in ribasso, appesantita soprattutto dal settore tecnologico, con il Nasdaq non a caso che segna la peggiore performance dei tre principali indici Usa (il declino è intorno allo 0,70%).

Wall Street apre in ribasso. Male il settore tecnologico

Wall Street posizionata sul muro di cinta, sguardi solo alla Fed

Dow Jones, alleanza Pfizer-Mylan per i farmaci generici. Bene Intel e 3M tra le large caps. Nasdaq, lettera sui Big Tech. Conto alla rovescia per la trimestrale di Apple. I titoli ed i temi caldi sulla piazza azionaria di Wall Street.

Wall Street posizionata sul muro di cinta, sguardi solo alla Fed

L'Angolo del Trader

Stm ha superato con un gap rialzista i massimi di aprile di area 17 euro coincidenti con il 50% di ritracciamento del ribasso dal top di giugno 2018.

L'Angolo del Trader

Wall Street rally a tutto Nasdaq, venerdì di Alphabet è da leoni

Dow Jones, Intel in lettera dopo la trimestrale. Nyse, AbbVie alza guidance utili 2019. Nasdaq, shopping a go-go su Alphabet. I titoli ed i temi caldi sulla piazza azionaria di Wall Street.

Wall Street rally a tutto Nasdaq, venerdì di Alphabet è da leoni

Piazza Affari debole e spread in rialzo, vendite sui bancari. FTSE MIB -0,30%

Piazza Affari debole e spread in rialzo, vendite sui bancari.

Piazza Affari debole e spread in rialzo, vendite sui bancari. FTSE MIB -0,30%

Piazza Affari in calo con i bancari. FTSE MIB -0,27%

Piazza Affari in calo con i bancari.

Piazza Affari in calo con i bancari. FTSE MIB -0,27%

STM riaggancia subito il rally. I motivi che alimentano i buy

STM è tornato a salire con decisione dopo il netto calo di ieri che pare essere solo una piccola parentesi nel cammino rialzista. Divers indicazioni bullish dalle banche d'affari.

STM riaggancia subito il rally. I motivi che alimentano i buy

Stm ha superato una forte resistenza

Stm ha superato con un gap rialzista i massimi di aprile di area 17 euro coincidenti con il 50% di ritracciamento del ribasso dal top di giugno 2018.

Stm ha superato una forte resistenza

STM: Kepler Cheuvreux conferma buy e incrementa target

STM +2,6% a 17,5350 euro.

STM: Kepler Cheuvreux conferma buy e incrementa target

STM sale grazie a Barclays e Intel

Buona performance per STM +2,0% a 17,4350 euro in scia alla decisione di Barclays di incrementare il target a 20 euro e al balzo di Intel (+5,1% in after hours al NASDAQ) che ha archiviato il secondo trimestre con risultati in calo ma superiori alle attese e incrementato le stime sui ricavi per l'intero esercizio.

STM sale grazie a Barclays e Intel

Borsa italiana debole, in rosso Eni e bancari. Focus su dato PIL americano. FTSE MIB -0,48%

Borsa italiana debole, in rosso Eni e bancari.

Borsa italiana debole, in rosso Eni e bancari. Focus su dato PIL americano. FTSE MIB -0,48%

Piazza Affari: possibili picchi di volatilità con BCE e Draghi

Il Ftse Mib si sta avvicinando nuovamente ai top dell'anno, ma molto dipenderà ora dalle indicazioni che arriveranno domani da Bruxelles.

Piazza Affari: possibili picchi di volatilità con BCE e Draghi

Wall Street conferma lo stallo, due destini per Amex e Microsoft

Dow Jones, Microsoft in denaro dopo la trimestrale. Bene pure Intel e Caterpillar. Lettera invece su American Express Company, ricavi Q2 2019 sul filo del rasoio. Nyse, Kansas City Southern in bella evidenza. I titoli ed i temi caldi sulla piazza azionaria di Wall Street.

Wall Street conferma lo stallo, due destini per Amex e Microsoft
apk