Intel

Intel Corporation, industria americana di semiconduttori

Intel Corporation è una multinazionale americana, attiva nel segmento dei semiconduttori ed è annoverata come il maggior produttore a livello mondiale di chip. L'azienda si occupa della produzione di dispositivi di memoria, microprocessori e di tutta una serie di circuiti specifici per il segmento networking, communication e personal computing.

Le origini ed i suoi pionieri

Le origini della società ci riportano nella California del 1968, quando venne costituita la NM Electronics, con lo scopo di produrre semiconduttori. I suoi pionieri furono il fisico Robert Norton Noyce (Burlington, 1927 – Austin, 1990) e l'informatico Gordon Moore (San Francisco, 1929), insieme agli investitori Arthur Roccia e Max Palevsky. Robert Norton Noyce fu uno degli inventori del circuito integrato, mentre il suo socio Robert Norton Noyce è l'autore della legge di Moore, riguardante l'evoluzione temporale della potenza del computer.

Gli inizi

L'anno successivo, l'azienda cambia nome trasformandosi in Integrated Electronics Corporation, che successivamente viene abbreviata in Intel Corporation. Inizialmente l'azienda si occupa principalmente della produzione di componenti per memorie (DRAM, SRAM e ROM), riscontrando grandi successi. In seguito amplia il proprio core business, concentrandosi nella produzione di microprocessori. Nel 1971 venne prodotto e commercializzato il primo microprocessore monolitico 4004 Intel, che segnò un grande successo e nell'arco di breve tempo la compagnia divenne leader del settore.

Lo sbarco in Borsa

Nel 1971 la società decise di collocarsi sul mercato telematico di New York, il titolo azionario venne collocato al prezzo di 23,50 dollari per azione.

Lo sviluppo e le acquisizioni

Nel 1982 la Intel diventa fornitore di IBM del microprocessore 8086 che verrà applicato ai PC IBM. In seguito verranno prodotti i nuovi processori Pentium (dedicati al settore server), il sistema Ethernet relativo alla comunicazione dei computer ed altro.

Nell'arco degli anni la società ha continuato ad espandersi ed ampliare il proprio core business con l'apertura di nuove filiali a livello internazionale ed attraverso il processo di acquisizioni, come la società americana, attiva nel settore della sicurezza informatica, McAfee (2010), la divisione wireless della società tedesca Infineon Technologies, la società specializzata nelle tecnologie firewall Stonesoft, l'azienda americana Sensory Networks (2013) ed altre.

I principali dati economico finanziari

Intel Corporation ha la propria sede principale in California (Silicon Valley) a Santa Clara. L'azienda è presente a livello internazionale con strutture ed uffici che spaziano dalla Costa Rica, Irlanda, Russia, Israele, Cina, India, Vietnam, Irlanda all'Italia, dove è attiva dal 1978. La forza lavoro è composta da circa 104.700 dipendenti, dislocati nelle varie località.

Intel Corporation è quotata alla Borsa valori di New York ed i titoli azionari vengono scambiati sul mercato del Nasdaq, con il simbolo INTC.

Il colosso statunitense dell'informatica che è guidato dal manager Brian M. Krzanich ha chiuso l'esercizio fiscale relativo all'anno 2012, con ricavi per 53,3 miliardi di dollari, registrando una flessione del 1,2%, rispetto all'anno precedente conclusosi con un fatturato di 54 miliardi di dollari.

Il manager Brian M. Krzanich, classe 1960 fa parte del team Intel dal 1982. Nel maggio del 2013, è stato eletto amministratore delegato, sostituendo così l'uscente CEO, il manager Paul Otellini (dimissioni annunciate nel novembre del 2012).

Per maggiori informazioni: INTEL



Wall Street chiude in calo, Tesla corre ancora

La Borsa di New York ha chiuso la seduta dopo il lungo week end (lunedì Wall Street è rimasta ferma per festività) in calo penalizzata dall'epidemia in Cina del misterioso coronavirus simile alla Sars (di cui è stata confermata la trasmissione da uomo a uomo), soprattutto per i timori di un'escalation del contagio in occasione delle festività del Capodanno cinese (che quest'anno cade il prossimo 25 gennaio).

Wall Street chiude in calo, Tesla corre ancora

Wall Street: Visa e Intel controcorrente, esce trimestrale IBM

Dow Jones, acquisti su Visa. Semiconduttori, Jefferies alza la raccomandazione su Intel. Azioni The Boeing Company in forte calo. Nyse, Halliburton chiude in rosso dopo la trimestrale. I titoli ed i temi caldi sulla piazza azionaria di Wall Street, e le trimestrali USA di oggi a mercati chiusi.

Wall Street: Visa e Intel controcorrente, esce trimestrale IBM

Intel in rialzo al Nasdaq con upgrade Jefferies

Intel guadagna l'1,8% al Nasdaq in scia all'upgrade di Jefferies.

Intel in rialzo al Nasdaq con upgrade Jefferies

Wall Street torna sulla retta via, Tesla sgomma con Oppenheimer

Dow Jones, UnitedHealth Group in netto calo. Nasdaq, Oppenheimer alza il prezzo obiettivo su Tesla. Lululemon Athletica alza stime utili e ricavi Q4 2019. I titoli ed i temi caldi sulla piazza azionaria di Wall Street che ha archiviato la sessione di scambi sui guadagni dopo il rosso di venerdì scorso.

Wall Street torna sulla retta via, Tesla sgomma con Oppenheimer

Wall Street 2020: il boom alla prima, Apple sfonda i 300 dollari

Dow Jones, Apple supera i 300 dollari. Nyse, Ford Motor: Evercore ISI abbassa la raccomandazione. Nasdaq, Canaccord Genuity alza target price su Tesla. Semiconduttori, Advanced Micro Devices in rally grazie a Nomura. I titoli ed i temi caldi sulla piazza azionaria di Wall Street che ha archiviato la prima sessione di scambi dell'anno 2020 sui nuovi massimi di tutti i tempi.

Wall Street 2020: il boom alla prima, Apple sfonda i 300 dollari

Mitsubishi e Ntt comprano il 30% delle mappe digitali di Here

Here Technologies ha comunicato venerdì che le giapponesi Mitsubishi Corporation e Nippon Telegraph and Telephone (Ntt) hanno acquisito una quota del 30% nel capitale della piattaforma di mappe digitali in passato di proprietà di Nokia (gli asset erano il frutto dell'acquisizione di Navteq da parte dei finlandesi per 5,7 miliardi di euro nel 2007).

Mitsubishi e Ntt comprano il 30% delle mappe digitali di Here

Wall Street non cambia lo spartito: massimi storici aggiornati

Dow Jones, in luce Home Depot e Goldman Sachs. Nyse, Eli Lilly alza guidance utili e ricavi 2020. Nasdaq, takeover da $ 4,3 miliardi cash su LogMeIn. I titoli ed i temi caldi sulla piazza azionaria di Wall Street che chiude in moderato rialzo, quanto basta per aggiornare i nuovi massimi di tutti i tempi. Focus sulle trimestrali USA di oggi a mercati azionari chiusi, ed in particolare su FedEx (FDX) e su Cintas (CTAS).

Wall Street non cambia lo spartito: massimi storici aggiornati

Per Intel takeover da 2 miliardi dell'israeliana Habana Labs

Intel ha comunicato lunedì di avere raggiunto l'accordo per acquisire Habana Labs per circa 2 miliardi di dollari.

Per Intel takeover da 2 miliardi dell'israeliana Habana Labs

Da Nvidia nessuna concessione a Bruxelles sul deal Mellanox

Secondo quanto comunicato venerdì dalla Commissione europea, Nvidia non ha offerto alcuna concessione all'antitrust europeo all'interno dell'indagine sul takeover da 6,8 miliardi di dollari di Mellanox Technologies.

Da Nvidia nessuna concessione a Bruxelles sul deal Mellanox

McAfee lavora all'integrazione con la rivale NortonLifeLock

Secondo quanto riportano fonti citate dal Wall Street Journal, McAfee starebbe lavorando all'integrazione con la rivale NortonLifeLock.

McAfee lavora all'integrazione con la rivale NortonLifeLock

Wall Street ancora giù, si allungano i tempi per un accordo Usa-Cina

La Borsa di New York ha chiuso la seduta in ribasso a causa delle tensioni commerciali.

Wall Street ancora giù, si allungano i tempi per un accordo Usa-Cina

Wall Street: Trump mette mercato a soqquadro, dazi e ancora dazi

Donald Trump scatenato sui dazi, minacce a Francia e Italia. Dow Jones, vendite su Intel e Goldman Sachs. Nyse, Cleveland-Cliffs compra AK Steel. I titoli ed i temi caldi sulla piazza azionaria di Wall Street che, in linea con il trend della vigilia, ha archiviato anche oggi gli scambi con gli indici in rosso. Le trimestrali USA di oggi a mercati azionari chiusi: Salesforce (CRM), Workday (WDAY) e Marvell (MRVL).

Wall Street: Trump mette mercato a soqquadro, dazi e ancora dazi
apk