Johnson & Johnson

Johnson & Johnson, colosso farmaceutico americano

Johnson & Johnson è una multinazionale americana, attiva nel settore riguardante l'industria farmaceutica. La holding si occupa della produzione di prodotti ed apparecchiature riguardanti le terapie farmaceutiche e chirurgiche, inoltre produce e distribuisce prodotti per la cura della persona e quelli automedicanti.

La struttura societaria è suddivisa nelle seguenti filiere:

  • Medicale e diagnostico
  • Largo Consumo
  • Farmaceutico

La multinazionale possiede numerosi marchi trai i quali vanno citati: Johnson's Baby (prodotti per la cura dei bambini), Clean & Clear (per la cura del viso), Piz Buin (prodotti solari), Neutrogena (creme per la cura della persona), Acuvue (marchio delle lenti a contatto), gli assorbenti marchiato O.B. e Carefree, le medicazioni Tylenol e molti altri.

Le origini di Johnson & Johnson

Le origini della società ci riportano negli Stati Uniti, precisamente nel New Jersey del 1886, quando Robert Wood Johnson (Carbondale, Pennsylvania 1845 - New Brunswick, New Jersey 1910) assieme ai due fratelli, costituì la Johnson & Johnson. Inizialmente la società si occupava della produzione in via sperimentale delle garze antisettiche da utilizzare nella chirurgia moderna.

In seguito alla scomparsa del fondatore avvenuta nel 1910, le redini dell'azienda passarono al fratello James W. Johnson. Sotto la sua guida l'azienda venne estesa sul
mercato estero, mentre la produzione venne diversificata, introducendo sul mercato nuovi prodotti come le creme per neonati ed i cerotti all'ossido di zinco.

La guida di Robert Wood generale Johnson II

Dal 1932 la società venne guidata dal figlio del fondatore, Robert Wood Johnson II, il quale continuò il processo di espansione internazionale (come il Brasile, l'Argentina e l'India), trasformando l'azienda in uno dei principali colossi del settore sanitario.

Robert Wood Johnson II (1893-1968), fu anche l'autore nel 1935 del documento Credo, una sorta di codice etico aziendale, che venne adottato dalla stessa Johnson & Johnson.

Lo sbarco in Borsa di Johnson & Johnson

Nel 1944 la multinazionale Johnson & Johnson venne collocata in Borsa, sul mercato telematico del New York Stock Exchange.
Nel corso dei decenni la società ha continuato a svilupparsi ed ampliare le proprie attività, attraverso il lungo processo di acquisizioni a livello internazionale, focalizzandosi principalmente nel settore riguardante farmaceutico ed in quello dell'igiene personale.

La presenza in Italia

La multinazionale è presente sul territorio italiano dal 1961, mentre nel 1965 è stata ha costituita a Milano la Johnson & Johnson Italia S.p.A., che in seguito è stata spostata nelle vicinanze della capitale, a Pomezia, precisamente a Pratica di Mare. La Johnson & Johnson Italia S.p.A. conta circa 1.200 dipendenti.

I principali dati economici di Johnson & Johnson

La multinazionale ha la propria sede principale in America, nel New Jersey. Il gruppo americano è presente in oltre 60 nazioni, con oltre 275 società controllate. La forza lavoro è composta da circa 127.600 dipendenti, dislocati nelle varie parti del mondo.

Johnson & Johnson è quotata alla borsa di New York, sull'indice Dow Jones Industrial Average, con il simbolo JNJ.

Il colosso americano, guidato dal manager Alex Gorsky ha chiuso l'esercizio fiscale relativo all'anno 2013 con un fatturato pari a 71,3 miliardi di dollari, registrando così un incremento del 6,1% rispetto all'anno precedente, conclusosi con ricavi totali per 67,224 miliardi di dollari.

Per maggiori informazioni: JOHNSON & JOHNSON










Wall Street al rimbalzo immediato, Alphabet spinge il Nasdaq 

Dow Jones, denario su McDonald's e Walgreens. Nyse, Under Armour sotto pressione sul Big Board. Nasdaq, Alphabet in denaro dopo il Buy di Pivotal Research. Nuovi massimi storici per salesforce.com. I titoli ed i temi caldi sulla piazza azionaria di Wall Street che inaugura la nuova ottava con un moderato rialzo dopo le perdite di venerdì scorso.

Wall Street al rimbalzo immediato, Alphabet spinge il Nasdaq 

Johnson & Johnson rileva quote non detenute in Verb Surgical

Johnson & Johnson (J&J) ha comunicato venerdì che rileverà le quote non ancora detenute in Verb Surgical da Verily, divisione scientifica di Alphabet (la holding di Google).

Johnson & Johnson rileva quote non detenute in Verb Surgical

Borsa Usa, c'e' spazio per il rally di Santa Claus?

Versione con graficiBorsa Usa, c'e' spazio per il rally di Santa Claus?C'e' un periodo, quello che comprende le ultime 5 sedute di un anno che si chiude e le prime due dell'anno successivo, che e' tradizionalmente favorevole alla borsa.

Borsa Usa, c'e' spazio per il rally di Santa Claus?

Wall Street scala nuove vette: forte Cisco, rally Conagra Brands

Dow Jones, upgrade di Barclays su Cisco Systems e su Johnson & Johnson. Nyse, Conagra Brands in orbita sul Big Board. Gran denaro pure su Live Nation. I titoli ed i temi caldi sulla piazza azionaria di Wall Street che, sessione dopo sessione, continua a stampare nuovi massimi storici.

Wall Street scala nuove vette: forte Cisco, rally Conagra Brands

Segnali di ripresa sul grafico di Eur/Gbp

Eur/Gbp rimbalza sui rinnovati timori di una "hard Brexit".

Segnali di ripresa sul grafico di Eur/Gbp

Spread BTP/Bund a 154 punti base

Moderatamente positivi in tarda mattina i mercati del debito sovrano europeo con i prezzi che salgono e i rendimenti che flettono.

Spread BTP/Bund a 154 punti base

Wall Street non cambia lo spartito: massimi storici aggiornati

Dow Jones, in luce Home Depot e Goldman Sachs. Nyse, Eli Lilly alza guidance utili e ricavi 2020. Nasdaq, takeover da $ 4,3 miliardi cash su LogMeIn. I titoli ed i temi caldi sulla piazza azionaria di Wall Street che chiude in moderato rialzo, quanto basta per aggiornare i nuovi massimi di tutti i tempi. Focus sulle trimestrali USA di oggi a mercati azionari chiusi, ed in particolare su FedEx (FDX) e su Cintas (CTAS).

Wall Street non cambia lo spartito: massimi storici aggiornati

Indici azionari europei ancora in calo

In generale frenata l'azionario europeo dopo i recenti recuperi.

Indici azionari europei ancora in calo

Il future Eurostoxx sfida le resistenze

Il future Eurostoxx sfida le resistenze, oggi potrebbe essere una seduta cruciale.

Il future Eurostoxx sfida le resistenze

Asia-Pacific in recupero. Nikkei 225 in rialzo dello 0,47%

Dopo un avvio d'ottava su nuovi massimi per Wall Street (migliore dei tre principali indici newyorkesi il Nasdaq, apprezzatosi lunedì dello 0,91%), alla riapertura degli scambi in Asia il recupero è proseguito grazie all'ottimismo generato dall'annuncio dell'accordo di fase uno tra Washington e Pechino ma anche dai positivi dati macroeconomici in arrivo dalla Cina (in particolare produzione industriale e vendite al dettaglio sono cresciute in novembre oltre le attese degli economisti).

Asia-Pacific in recupero. Nikkei 225 in rialzo dello 0,47%

GAM: i commenti ai risultati delle elezioni nel Regno Unito

Adrian Gosden, Investment Director, UK equities di GAM, ha così commentato l'ultimo responso delle urne britanniche: "Le elezioni nel Regno Unito hanno restituito una solida maggioranza al partito conservatore.

GAM: i commenti ai risultati delle elezioni nel Regno Unito
apk