Luxottica

Luxottica S.p.A., produttore di occhiali

Luxottica S.p.A. è una società italiana, leader a livello mondiale nella produzione di occhiali. La società si occupa della progettazione, produzione e relativa commercializzazione di occhiali da sole e di montature da vista di fascia alta e sportiva.

I marchi

Luxottica si pone sul mercato con un amplio portafoglio composto da 30 brand (di cui dieci di proprietà). Tra i marchi di proprietà vanno citati Vogue, Persol, Revo, Ray-Ban ed altri. Tra i marchi di prestigio in licenza, figurano Chanel, Bulgari, Versace, Burberry, Dolce & Gabbana e Prada.

Le origini di Luxottica ed il suo pioniere

L'azienda è stata costituita nel 1961, nella cittadina di Agordo in provincia di Belluno, grazie al contributo del manager Leonardo Del Vecchio. Inizialmente Luxottica S.a.s., impiegava circa dieci persone ed era attiva nella produzione di componenti per occhiali, per conto terzi.

Leonardo Del Vecchio

Leonardo del Vecchio (Milano, 1935), figlio di emigranti provenienti dalla Puglia, all'età di sette anni resta orfano. Il piccolo viene affidato al collegio dei Martinitt (orfanotrofio di Milano), dove trascorre l'infanzia. Conseguita la licenza della terza media, il giovane Leonardo Del Vecchio viene assunto come apprendista in una fabbrica di stampi, la quale si occupa anche della produzione artigianale delle montature per occhiali. Qui scopre la passione per il mondo dell'occhialeria, che lo porterà a frequentare le scuole serali dell'Accademia di Brera, conseguendo il diploma di incisione.

La bottega di Agordo

Nel 1955 Leonardo Del Vecchio si trasferisce nel Trentino, dove trova lavoro in uno stabilimento di incisioni metalliche. Nel 1958 decide di mettersi in proprio ed apre ad Agordo una piccola bottega di montature per occhiali, che nel 1961 si trasforma in Luxottica.

Dalla produzione per conto terzi alla produzione in proprio

Negli anni successivi l'azienda si sviluppa occupandosi principalmente della produzione di montature per conto terzi. Inoltre nel 1969 l'azienda presenta sul mercato le montature complete, che vengono commercializzate, attraverso il proprio marchio Luxottica, riscuotendo un grande successo. progressivamente la società abbandona la produzione per conto terzi, focalizzando il proprio business nelle produzione e commercializzazione dell'occhiale finito.

Negli anni Ottanta la società ormai radicata sul territorio nazionale, inizia ad espandersi sul mercato estero, aprendo varie filiali in Europa ed in America, diventando negli anni successivi, leader mondiale del settore.

Il collocamento in Borsa a New York di Luxottica

Nel gennaio del 1990, Luxottica S.p.A. fa il suo debutto sul mercato telematico americano, quotandosi sul New York Stock Exchange, sotto forma di Adr. Negli anni seguenti porta a termine diverse join venture, come l'acquisizione da parte del colosso Bausch & Lomb, del famoso brand Ray-Ban, l'acquisizione della catena americana di ottica LensCrafters, dei marchi di occhiali da sole Vogue, Persol ed altri, confermandosi leader mondiale nel comparto degli occhiali di fascia alta.

Lo sbarco a Piazza Affari

Nel dicembre del 2000 la multinazionale, capitanata dal manager Leonardo Del Vecchio, approda a Piazza Affari, quotandosi sul mercato MTA. Nello stesso anno porta a termine l'accordo di compravendita con la catena americana di negozi Sunglasses Hut. Sunglasses Hut è formata da 1.978 negozi, specializzati nella commercializzazione di occhiali da sole in tutto il mondo.

Nel febbraio del 2014 il gruppo industriale italiano ha portato a termine l'accordo con la società americana WellPoint, per l'acquisizione della divisione glasses.com, entrando così anche nel mondo digitale.

I principali dati aziendali di Luxottica

Luxottica Group S.p.A. ha la propria sede principale a Milano in Via Cesare Cantù,2. Il gruppo è presente a livello globale con filiali ed uffici in varie parti del mondo.

Il gruppo dispone di sei stabilimenti produttivi sul suolo italiano, uno negli Stati Uniti, uno in Brasile e due nella Repubblica Popolare Cinese.

L'industria dell'occhiale è quotata alla Borsa di New York ed alla Borsa valori di Milano, sul segmento MTA con il simbolo

Luxottica Group S.p.A. dispone di una catena di oltre 7.000 negozi attivi nel comparto sole e vista che spaziano dal Nord America, Cina, America Latina all'Europa. La forza lavoro è composta da circa 70.000 dipendenti, dislocati nelle varie località del mondo.

Il colosso italiano dell'occhiale, ha chiuso l'esercizio relativo all'anno 2013, registrando un fatturato di 7,3 miliardi di euro, in aumento del 7,5% rispetto all'esercizio precedente, conclusosi con ricavi per 7,09 miliardi di euro.

L'azionariato di Luxottica S.p.A.

L'azionista di riferimento è rappresentato dalla società Delfin S.a.r.l., azienda interamente controllata dall'industriale Leonardo Del Vecchio, con una partecipazione pari al 61,64% del capitale sociale.

Per maggiori informazioni: LUXOTTICA



Lusso: tempi maturi per l'M&A. I titoli su cui scommettere ora

Gli analisti di Berenberg guardano con interesse ad alcuni temi del lusso a Piazza Affari, consigliano di puntare in particolare su alcuni: ecco quali.

Lusso: tempi maturi per l'M&A. I titoli su cui scommettere ora

Luxottica tonica con dati trim3 e report Kepler, in pressing sulla resistenza

Buona performance per Luxottica (+1,9% a 54,36 euro) che incassa il report positivo di Kepler Cheuvreux dopo i dati del terzo trimestre.

Luxottica tonica con dati trim3 e report Kepler, in pressing sulla resistenza

Il Punto sui Mercati

Piazza Affari in rosso ma sopra i minimi di giornata.

Il Punto sui Mercati

Luxottica: Kepler Cheuvreux conferma buy e incrementa target

Luxottica (+2,1% a 54,50 euro): Kepler Cheuvreux conferma la raccomandazione buy e incrementa il target da 60,00 a 64,60 euro.

Luxottica: Kepler Cheuvreux conferma buy e incrementa target

Luxottica balza su resistenza critica nel breve termine

Dopo la pesante correzione in area 52 euro, Luxottica (+2%) è tornato a sfidare la resistenza offerta in area 54,50, ex supporto definito dai minimi di settembre.

Luxottica balza su resistenza critica nel breve termine

Prevale l'avversione al rischio in Europa. Affonda STM a Milano

Sul mercato domestico sale in controtendenza Luxottica dopo i dati sui ricavi del terzo trimestre, mentre soffrono Moncler e Ferragamo. Male banche e oil.

Prevale l'avversione al rischio in Europa. Affonda STM a Milano

Borsa italiana riduce le perdite viste in apertura: in rosso STM. FTSE MIB -0,22%

Borsa italiana riduce le perdite viste in apertura: in rosso STM.

Borsa italiana riduce le perdite viste in apertura: in rosso STM. FTSE MIB -0,22%

L'Angolo del Trader

Buon progresso ieri per FCA (+2,98% a 13,8420 euro): Jefferies conferma la raccomandazione buy e il target a 18 euro sul titolo dopo la notizia della vendita di Magneti Marelli a CK Holdings (controllata da KKR) per 6,2 miliardi di euro.

L'Angolo del Trader

Borsa e Finanza: Titoli e temi in movimento

I titoli e i temi che potrebbero contribuire ad animare la sessione odierna sui mercati finanziari internazionali.

Borsa e Finanza: Titoli e temi in movimento

Piazza Affari: comandano sempre i ribassisti. Per quanto ancora?

Il Ftse Mib ha fallito ancora una volta l'appuntamento con il rimbalzo, confermando tutta la sua fragilità. Le attese per la prossima seduta.

Piazza Affari: comandano sempre i ribassisti. Per quanto ancora?

Luxottica: trimestre in crescita del 3,5%, trainano retail ed e-commerce

Luxottica chiude il terzo trimestre con vendite in crescita del 3,5% a cambi costanti , grazie all'ottima performance della divisione Retail e delle piattaforme e-commerce, e alla solida crescita in Europa, Nord America e Asia-Pacifico.

Luxottica: trimestre in crescita del 3,5%, trainano retail ed e-commerce

I Buy di oggi da Digitouch a StM

Banca Imi assegna un buy a Pirelli & C. con obiettivo di 8,60 euro. Lcm assegna Buy a Giglio Group, con target a 6,7 euro.

I Buy di oggi da Digitouch a StM

Milano la migliore in Europa grazie alla clemenza di Moody's

A Piazza Affari avanzano i bancari sulla scia del netto calo dello spread, acquisti molto vivaci su Ferragamo e Fca. Incerti i petroliferi.

Milano la migliore in Europa grazie alla clemenza di Moody's

Borsa e Finanza: Titoli e temi in movimento

I titoli e i temi che potrebbero contribuire ad animare la sessione odierna sui mercati finanziari internazionali.

Borsa e Finanza: Titoli e temi in movimento

Piazza Affari: la tempesta d'autunno può fare ancora danni?

Il Ftse Mib continua a rimanere preda di una volatilità e di un nervosismo molto difficili da gestire. Occhio puntati sullo scontro tra Italia e UE: cosa ci riserverà la prossima ottava?

Piazza Affari: la tempesta d'autunno può fare ancora danni?

Piazza Affari recupera da minimi da febbraio 2017, Moscovici ammorbidisce toni. FTSE MIB -0,04%

Piazza Affari recupera da minimi da febbraio 2017, Moscovici ammorbidisce toni.

Piazza Affari recupera da minimi da febbraio 2017, Moscovici ammorbidisce toni. FTSE MIB -0,04%
apk