Mediaset

Mediaset S.p.A., leader nazionale nella produzione e diffusione di programmi televisivi

Mediaset Group S.p.A. è il principale gruppo italiano, attivo nel settore della produzione e distribuzione del ramo della televisione, spaziando dalla produzione di contenuti, mobile tv, di internet e della gestione delle infrastrutture riguardanti le reti di trasmissione.

Le attività di broadcasting TV

Il gruppo che è composta dalla Mediaset S.p.A. e dalle società controllate, si occupa della televisione digitale free e pay, della televisione generalista e della raccolta pubblicitaria.

Le attività del gruppo sono focalizzate nelle divisioni riguardanti le attività televisive
integrate e la gestione delle infrastrutture di reti e servizi.

Il gruppo Mediaset è presente anche sul mercato spagnolo, attraverso l'operatore televisivo Mediaset Espana, di cui detiene il 41,65 del capitale sociale.

Il gruppo è impegnato nel settore pubblicitario, attraverso le società controllate, Publitalia '80 (concessionaria che si occupa delle emittenti Mediaset) e la società Digitalia '80, concessionaria di pubblicità sulla piattaforma Pay.

Le origini di Mediaset

Le origini del gruppo risalgono al 1978, quando il manager Silvio Berlusconi acquisì la televisione Telemilanocavo. Questa emittente televisiva nacque a Milano (nel quartiere residenziale di Milano 2) qualche anno prima, esattamente nel 1974, come tv via cavo, grazie al contributo dell'imprenditore e politico Giacomo Properzi (Milano, 1939).

La tv via cavo di Giacomo Properzi, raggiungeva circa 5.000 utenti del quartiere residenziale di Milano 2. In quegli anni molti imprenditori intravidero il grande business nelle tv private, così vennero costituite o acquisite nuove emittenti locali come ad esempio, la televisione TAM (ex Telealto milanese guidata da Enzo Tortora), acquisita dal gruppo Rizzoli ed altre realtà.

Da Tele Milano a Canale 5

Nel 1978 l'emittente di Silvio Berlusconi, trasforma la denominazione in Tele Milano ed inizia a trasmettere via etere. La TV locale, rilanciata da Silvio Berlusconi, inizia a svilupparsi offrendo un amplio palinsesto ricco di film, rubriche e documentari tanto che il suo segnale copre ormai tutta la regione della Lombardia.

Nel 1980 l'emittente televisiva di Silvio Berlusconi trasforma la propria denominazione in Canale 5, la quale trasmette su tutto il territorio nazionale. In quegli anni le principali emittenti televisive erano composte dalle tre reti della Rai e dalle tv private Italia 1, Canale 5 e Rete 4.

L'espansione

Negli anni successivi la rete televisiva Canale 5 continua ad affermarsi ed a raccogliere nuovi successi a livello nazionale. In seguito il gruppo Fininvest, costituito da Silvio Berlusconi (società nata a Roma nel 1979, attiva in molteplici comparti da quello finanziario a quello editoriale e televisivo) acquisisce nel 1992 l'emittente televisiva Italia 1 (di proprietà dell'editore Rusconi) e nel 1984 la tv Retequattro (ceduta dal gruppo Arnoldo Mondadori Editore).

La nascita di Mediaset S.p.A.

Nel 1995 in seguito alla riorganizzazione delle varie attività televisive del gruppo Fininvest, viene costituita la società Mediaset, attiva nel settore delle telecomunicazioni e della televisione.

Lo sbarco in Borsa

Nel luglio del 1996 Mediaset S.p.A. debutta sul mercato telematico nazionale, quotandosi a Piazza Affari. Il collocamento segna un grande successo e viene chiuso già al secondo giorno con 245.000 richieste, mentre il titolo viene scambiato a 3,61 euro (7.000 ex lire). Oggi, la società è quotata alla Borsa valori di Milano, sul MTA, indice FTSI MIB, con il simbolo MS.

La crescita di Mediaset

Negli anni successivi il gruppo ha continuato il processo di espansione a livello internazionale, entrando sul mercato della televisione spagnola (Mediaset Espana Comunication SA).

Nel 2005 il gruppo amplia il proprio core business sviluppando le proprie attività nel ramo della pay-tv digitale terrestre con la rete Mediaset Premium. Successivamente il gruppo ha iniziato ad occuparsi del settore riguardante il cinema, attraverso l'azienda Medusa e del comparto della televisione satellitare (Mediaset Plus). Nel 2007 la società ha portato a termine la join venture per l'acquisizione della società olandese, produttrice di formati televisivi Endemol (società che Mediaset nel 2012 ha ceduto).

Processo diritti TV Mediaset

Nel 2006 l'azienda è stata indagata per le presunte irregolarità riguardanti la compravendita dei diritti televisivi. Il processo si è concluso nel luglio del 2013 e la corte di Cassazione ha condannato il manager Silvio Berlusconi a 4 anni di reclusione per frode fiscale, dei quali 3 coperti da indulto.

I principali dati economici e finanziari

Il gruppo del biscione ha la propria sede legale a Milano in via Paleocapa, 3 e conta circa 5.908 dipendenti (Italia e Spagna).

Mediaset ha chiuso l'esercizio relativo all'anno 2013, con un fatturato pari a 3.414,7 milioni di euro, registrando una flessione del 8,2% rispetto all'esercizio precedente, conclusosi con ricavi per 3.720,7 milioni di euro. La riduzione del fatturato è dovuta principalmente al settore penalizzato della pubblicità sul mercato nazionale.

La holding finanziaria Fininvest S.p.A. (di cui l'azionista principale è il manager Silvio Berlusconi), detiene il controllo del gruppo Mediaset, con una partecipazione pari al 41,3% del capitale sociale.

Per info: MEDIASET GROUP



Mediaset: Tribunale di Milano rigetta il reclamo di Simon Fiduciaria

Il Tribunale di Milano ha rigettato in data odierna il reclamo di Simon Fiduciaria contro l'ordinanza emessa il 25 novembre 2018 dal giudice Amina Simonetti relativa a due delibere dell'Assemblea degli azionisti di Mediaset del 27 giugno 2018.

Mediaset: Tribunale di Milano rigetta il reclamo di Simon Fiduciaria

Piazza Affari in rialzo: STM, Buzzi e Azimut sotto i riflettori. FTSE MIB +0,94%

Piazza Affari in rialzo: STM, Buzzi e Azimut sotto i riflettori.

Piazza Affari in rialzo: STM, Buzzi e Azimut sotto i riflettori. FTSE MIB +0,94%

Mediaset accelera su ipotesi polo tv con Prosiebensat 1

Mediaset +3,4% in netto rialzo: MF riferisce indiscrezioni secondo cui nella prima parte del 2019 ci potrebbe essere un'accelerazione del progetto di creazione di un polo europeo della tv generalista con la tedesca Prosiebensat 1 +5,6%.

Mediaset accelera su ipotesi polo tv con Prosiebensat 1

Ipotesti di fusione per Mediaset?

Tornano gli acquisti sul titolo del biscione: quali i motivi?

Ipotesti di fusione per Mediaset?

Borsa italiana positiva, Atlantia e auto in evidenza. FTSE MIB +0,76%

Borsa italiana positiva, Atlantia e auto in evidenza.

Borsa italiana positiva, Atlantia e auto in evidenza. FTSE MIB +0,76%

Mediobanca: il rischio Italia resterà alto. I titoli buy e sell

Gli analisti tratteggiano uno scenario poco incoraggiante per il nostro Paese, segnalando un contesto sfidante. Pochi i bancari da salvare, meglio puntare sulle utilities: tutti i titoli da preferire e da evitare ora.

Mediobanca: il rischio Italia resterà alto. I titoli buy e sell

Piazza Affari in flessione, Wall Street chiusa per festività. FTSE MIB -0,53%

Piazza Affari in flessione, Wall Street chiusa per festività.

Piazza Affari in flessione, Wall Street chiusa per festività. FTSE MIB -0,53%

Performance positive per i titoli del settore media/tv

Performance positive per i titoli dei gruppi attivi nel settore media e televisivo in particolare: Mediaset +1,7%, Cairo Communication +1,9%, Giglio Group +8,8%.

Performance positive per i titoli del settore media/tv

L'Angolo del Trader

In rialzo giovedi' Campari.

L'Angolo del Trader

Sotto la lente dell'analisi tecnica

La lista che segue è composta da alcuni dei titoli appartenenti agli indici di Borsa Italiana, ritenuti tra i più significativi in base ai criteri di liquidità dell'analisi tecnica e tali da garantire una rappresentazione complessiva dei vari settori ICB italiani.

Sotto la lente dell'analisi tecnica

Piazza Affari poco mossa: STM in rosso, nuovo record per Campari. FTSE MIB -0,04%

Piazza Affari poco mossa: STM in rosso, nuovo record per Campari.

Piazza Affari poco mossa: STM in rosso, nuovo record per Campari. FTSE MIB -0,04%

Piazza Affari in leggero ribasso, spread scende ancora. FTSE MIB -0,17%

Piazza Affari in leggero ribasso, spread scende ancora.

Piazza Affari in leggero ribasso, spread scende ancora. FTSE MIB -0,17%

Banche, media, assicurativi, chip: i nuovi Buy in Europa

Azionario europeo: le raccomandazioni degli analisti e i nuovi target price di giovedì 17 gennaio.

Banche, media, assicurativi, chip: i nuovi Buy in Europa

Il Punto sui Mercati

Seduta incerta a Piazza Affari ma prosegue il recupero dei Btp.

Il Punto sui Mercati

Mediaset in forte ribasso con report BofA Merrill Lynch

Mediaset, -3,7% a 2,8420 euro, in forte ribasso in scia alla decisione di BofA Merrill Lynch di peggiorare il giudizio sul titolo del biscione da neutral a underperform e di tagliare drasticamente il target da 4,00 a 1,70 euro.

Mediaset in forte ribasso con report BofA Merrill Lynch

Mediaset fallisce il ritorno sopra i 3 euro

Mediaset (-3,7%) arretra bruscamente dopo la rottura di importanti resistenze a 2,85 circa.

Mediaset fallisce il ritorno sopra i 3 euro
apk