NVIDIA

NVIDIA Corporation, produttore statunitense di processori

NVIDIA Corporation è una multinazionale statunitense, attiva nel settore dei semiconduttori e del visual computing. La società si occupa della produzione di processori grafici, componenti per personal computer,consolle, schede madri e video, inoltre detiene oltre 7.000 brevetti.

Le origini ed il suo pioniere:Jen-Hsun Huang

La società è stata costituita in California nel 1993, grazie al contributo del manager Jen-Hsun Huang e dei co fondatori Curtis Priem e Chris Malachowsky, con lo scopo di realizzare le schede grafiche.

Jen-Hsun Huang di origini taiwanesi (Taipei, 1963), è cresciuto negli Stati Uniti, dove ha studiato e conseguito la laurea in ingegneria elettronica, presso la Oregon State University. Successivamente trasferitosi in California ha ottenuto il master in ingegneria elettronica, della Stanford University.

Dalle schede grafiche al successo dei processori

Nel 1995 la giovane società presenta sul mercato il suo primo prodotto, un processore grafico, denominato NV1. Negli anni seguenti l'azienda continua a sviluppare la propria attività, realizzando nuovi prodotti. Nel 1997 viene progettato e realizzato il processore grafico per PC RIVA. Il nuovo prodotto si rivela vincente, tanto che nei primi quattro mesi, le vendite raggiungono un milione di unità.

Lo sbarco in Borsa di NVIDIA

Nel 1999 la società fa il suo debutto sul mercato telematico della Borsa valori di New York, quotandosi sul mercato Nasdaq, con il simbolo NVDA. Nello stesso anno NVIDIA Corporation ha realizzato il processore GPU, motore del visual computing moderno, che ha permesso all'azienda di contraddistinguersi nel settore grafico dei pc e di affermarsi leader del settore.

I principali dati aziendali

Il gigante del visual computing ha la propria sede principale in California, a Santa Clara. Il gruppo è presente a livello globale in molte nazioni ed il personale è composto da circa 8.800 dipendenti.

NVIDIA Corporation, guidata dal manager Jen-Hsun Huang, ha chiuso l'esercizio fiscale del 2013, realizzando un fatturato pari a 4,13 miliardi di dollari.

Per maggiori informazioni: NVIDIA



Wall Street: tornano in pista gli acquirenti dopo calo di ieri

Il mercato sembra pronto a ripartire al rialzo, confortato anche da alcune buone indicazioni arrivate dal fronte macro. Da seguire Twitter e Tesla.

Wall Street: tornano in pista gli acquirenti dopo calo di ieri

Borsa e Finanza: Titoli e temi in movimento

I titoli e i temi che potrebbero contribuire ad animare la sessione odierna sui mercati finanziari internazionali.

Borsa e Finanza: Titoli e temi in movimento

Piazza Affari riparte, ma non è tutto oro quel che luccica

Il Ftse Mib si è riportato a ridosso dei 23.000 punti, dalla cui rottura o meno dipenderà l'evoluzione nel breve. I market movers di domani.

Piazza Affari riparte, ma non è tutto oro quel che luccica

Crollano o non crollano? Titoli da comprare e da vendere adesso

Si moltiplicano i dubbi sulla tenuta a lungo termine dei mercati. Eppure già da venerdì qualcosa stava succedendo. La view e le previsioni di Antonio Landolfi Trader Master presso la Trading Room Academy

Crollano o non crollano? Titoli da comprare e da vendere adesso

4 azioni che il guru di CNBC vede in missione verso nuovi record

Per il più popolare conduttore di programmi economici della CNBC, Jim Cramer, "queste sono le azioni che schizzerano fuori orbita".

4 azioni che il guru di CNBC vede in missione verso nuovi record

3 titoli che saranno grandi sorprese nel 2018

Revisionare il proprio portafoglio è il primo passo per riuscire ad ottimizzare i guadagni. Alcune opzioni potrebbero essere delle sorprese nel 2018.

3 titoli che saranno grandi sorprese nel 2018

Eni, con l'HPC4, il sistema di supercalcolo più potente del mondo

Eni ha avviato presso la propria infrastruttura di supercalcolo, situata nel Green Data Center di Ferrera Erbognone, il nuovo supercalcolatore denominato HPC4, quadruplicando la potenza dell'intera infrastruttura e rendendola la più potente al mondo a livello industriale.

Eni, con l'HPC4, il sistema di supercalcolo più potente del mondo

3 giganti del settore chip che vantano un rating Strong Buy

Le eccezionali performance di alcune società di semiconduttori sono alla base del rally che ha coinvolto nell'utlimo anno il settore tecnologico.

3 giganti del settore chip che vantano un rating Strong Buy

5 top picks nel settore tecnologico per il 2018

In un nuovo report, gli analisti di RBC hanno indicato 5 azioni che considerano le migliori opzioni d'acquisto nel settore tech quest'anno.

5 top picks nel settore tecnologico per il 2018

Balzo di vendite di chip in novembre. Amd e Micron in rally

Advanced Micro Devices (Amd) ha chiuso in rally del 6,81% martedì (migliore performance dell'S&P 500), in una seduta di netto rialzo per il settore tecnologico a Wall Street (non a caso migliore dei tre principali indici Usa è stato il Nasdaq, apprezzatosi dell'1,50%).

Balzo di vendite di chip in novembre. Amd e Micron in rally

3 azioni ad elevata crescita che possono ancora sorprendere

Una rassegna di tre società protagoniste di alcune delle migliori performance degli ultimi anni sui listini USA.

3 azioni ad elevata crescita che possono ancora sorprendere

5 titoli per guadagnare col bitcoin senza i rischi del bitcoin

Oltre il 1000% da inizio anno, record su record macinati a velocità sempre più sorprendente. Questo il miracolo del bitcoin.

5 titoli per guadagnare col bitcoin senza i rischi del bitcoin

Asia frenata dall'It ma il Nikkei 225 guadagna lo 0,57%

In presenza di un'ampia serie di dati macroeconomici la seduta dell'Asia è però condizionata dal sell-off abbattutosi mercoledì a Wall Street sul comparto dei semiconduttori e della tecnologia in generale: tra i peggiori dell'S&P 500 si sono piazzati Micron Technology, Applied Materials e Nvidia (con perdite del 7% -9%), mentre nel Dow Jones Industrial Average i titoli più colpiti (con l'eccezione di Visa) sono stati i colossi Apple, Microsoft e Intel.

Asia frenata dall'It ma il Nikkei 225 guadagna lo 0,57%

Amd in calo al Nasdaq. Per Mizuho è finito l'effetto bitcoin

Advanced Micro Devices (Amd) ha chiuso in calo del 3,29% martedì (seconda peggiore performance dell'S&P 500 dietro a Boston Scientific, deprezzatasi del 7,44%) dopo che Vijay Rakesh, analista di Mizuho, ha dichiarato di attendersi che gli effetti del boom delle criptovalute, che recentemente ha sostenuto la performance del produttore di chip, perderanno di forza nel 2018.

Amd in calo al Nasdaq. Per Mizuho è finito l'effetto bitcoin

Wall Street, i protagonisti della settimana: Nvidia, Roku, GE

Wall Street: i protagonisti della settimana

Wall Street, i protagonisti della settimana: Nvidia, Roku, GE

Buy&Sell: promossi e bocciati dagli analisti

Wall Street apre cauta. I rating di oggi 13 novembre.

Buy&Sell: promossi e bocciati dagli analisti
apk