Oracle

Oracle, società software californiana

Oracle Corporation è una multinazionale statunitense, attiva nel settore software e hardware. La società si occupa dei sistemi software e hardware e si è specializzata nella realizzazione dei database, come il DBMS database management systems. La società informatica è una delle maggiori realtà a livello globale ed i suoi prodotti vengono utilizzati da oltre 400.000 clienti. Inoltre, il database di Oracle è stato adeguato a varie piattaforme come Apple, Microsoft, Sun Solaris, IBM, Linux e molte altre.

Le origini

L'azienda software è stata costituita in California nel 1977, grazie all'intuizione dell'informatico e manager statunitense, Lawrence Joseph Ellison, Ed Oates e Robert Minier, con denominazione iniziale Software Development Laboratoires.

Lawrence Joseph Ellison ed Oracle

Lawrence Joseph Ellison, conosciuto come Larry Ellison è nato a Manhattan nel 1944, da una ragazza madre Florence Spellman, che non potendolo mantenere lo diede in adozione agli zii Lillian Spellman Ellison ed a suo marito Louis Ellison. Lawrence Joseph Ellison, trascorre la sua adolescenza a Chicago, dove prosegue anche gli studi. Successivamente si iscrive alla Facoltà dii Fisica, presso l'Università di Chicago, ma ben presto abbandona gli studi per andare a lavorare in alcune aziende informatiche, appassionandosi al ramo software.

Gli inizi

Nel 1977 costituisce la società Software Development Laboratoires, SDL. Nel 1978 l'azienda sviluppa e commercializza la prima versione del sistema di gestione di basi di dati, il quale verrà commercializzato con il nome Oracle. Oracle è stato realizzato per essere utilizzato nel settore amministrativo statunitense. Il prodotto, riscuote un immediato successo e nell'arco degli anni successivi, vengono presentate ulteriori versioni, tecnologicamente sempre più avanzate.

L'espansione di Oracle

Nel 1982 la società trasformerà la propria denominazione in Oracle Corporation, prendendo così il nome dal suo prodotto di punta, il sistema software: Oracle DBMS (sistema di gestione di basi di dati).

Lo sbarco in Borsa

Nel 1986 la società ormai radicata sul territorio statunitense, fa il suo ingresso sul mercato telematico della Borsa di New York, il prezzo di collocamento è stato di 5,45 dollari. Le azioni vengono scambiate sul mercato Nasdaq, con il simbolo ORCL, dov'è Oracle è presente tutt'ora.

Le acquisizioni di Oracle

Nell'arco degli anni successivi la società in costante crescita, continua il processo di espansione, portando a termine varie acquisizioni di società, come l'azienda produttrice di software e semiconduttori Sun Microsystems (2010), la piattaforma Vitrue (2012), mentre nel 2014 ha acquisito per 5,3 miliardi di dollari la società statunitense, produttrice di hardware e software MICROS Systems, Dall'altro canto il colosso dell'informatica californiano, per adeguarsi ai rapidi sviluppi tecnologici, investe molte risorse in quest'area (settore della ricerca e dello sviluppo), realizzando diversi prodotti innovativi, ovvero edizioni tecnologicamente all'avanguardia.

I principali dati economico finanziari

Oracle Corporation ha la propria sede principale in California a Redwood City. La multinazionale è presente con uffici e filiali in oltre 145 paesi del mondo e conta circa 120.000 dipendenti. Nel 1993 il colosso californiano ha aperto le proprie filiali anche in Italia, con uffici nelle principali città come Roma, Torino e Milano.

Il colosso dell'informatica, guidato dal manager Lawrence Joseph Ellison (CEO), ha chiuso l'esercizio fiscale, relativo all'anno 2013 , registrando un fatturato pari a 37,2 miliardi di dollari, in leggero aumento rispetto l'esercizio precedente, conclusosi con ricavi per 37,1 miliardi di dollari.

Per maggiori informazioni: ORACLE



Buy&Sell: promossi e bocciati dagli analisti

Wall Street timida con qualche vendita. I rating degli analisti.

Buy&Sell: promossi e bocciati dagli analisti

3 azioni da monitorare a marzo

3 grandi nomi sono attesi al varco a marzo, con la presentazione dei risultati trimestrali.

3 azioni da monitorare a marzo

A Wall Street mancano gli acquirenti in avvio di settimana

Il mercato non ha dato vita a particolari reazioni dopo la diffusione del primo dato macro di oggi, in attesa di conoscere l'indice home pending sales. I titoli da seguire oggi.

A Wall Street mancano gli acquirenti in avvio di settimana

3 azioni promosse dai broker

Una nuova nota di ricerca di Jefferies offre indicazioni rialziste su alcuni titoli del settore software.

3 azioni promosse dai broker

Buy&Sell: promossi e bocciati dagli analisti

Si fa sentire il clima pre-festivo, anche a Wall Street con un avvio piatto. I rating degli analisti.

Buy&Sell: promossi e bocciati dagli analisti

Wall Street chiude in leggero calo

La Borsa di New York ha chiuso l'ultima seduta della settimana in leggero calo.

Wall Street chiude in leggero calo

Borsa Usa: indici in leggero rialzo

La Borsa di New York ha aperto l'ultima seduta della settimana in leggero rialzo.

Borsa Usa: indici in leggero rialzo

Wall Street prova a resistere alla delusione macro

Gli investitori mostrano un cauto ottimismo malgrado le indicazioni sul settore immobiliare. Sotto i riflettori Oracle e Adobe Systems.

Wall Street prova a resistere alla delusione macro

Ricavi trimestrali sotto le attese e Oracle scivola a Wall Street (-2%)

Oracle ha comunicato giovedì dopo la chiusura di Wall Street risultati relativi al suo secondo trimestre segnati dal declino del 6,2% dei profitti netti a 2,57 miliardi di dollari.

Ricavi trimestrali sotto le attese e Oracle scivola a Wall Street (-2%)

Wall Street resta al palo all'indomani della Fed

Gli investitori non trovano spunti per nuovi acquisti malgrado alcune indicazioni molto positive dal fronte macro. In serata i conti di Oracle e Adobe Systems.

Wall Street resta al palo all'indomani della Fed

Borsa e Finanza: Titoli e temi in movimento

I titoli e i temi che potrebbero contribuire ad animare la sessione odierna sui mercati finanziari internazionali.

Borsa e Finanza: Titoli e temi in movimento

Piazza Affari: nessun allarme per ora, ma dipende dalla Fed

Il Ftse Mib ha ceduto il passo alle prese di profitto dopo il raggiungimento di area 19.000 e si prepara ora ad una seduta ricca di eventi sia in America che in Europa.

Piazza Affari: nessun allarme per ora, ma dipende dalla Fed

Piazza Affari punta al rally di fine anno. I driver nel breve

Il mercato italiano si è lasciato alle spalle una settimana decisamente positiva e pare orientato a mettere a segno ulteriori rialzi da qui a fine anno. I titoli e i temi da seguire nelle prossime giornate.

Piazza Affari punta al rally di fine anno. I driver nel breve

Oracle rileva Dyn per ampliare i suoi servizi cloud

Oracle ha comunicato lunedì di avere raggiunto l'accordo per acquisire Dyn, azienda del New Hampshire attiva nel monitoraggio globale di traffico e performance sul Web, i cui servizi permettono a clienti del calibro di Netflix, Twitter e Pfizer di ottimizzare i costi d'infrastruttura e spingere i ricavi legati a Internet.

Oracle rileva Dyn per ampliare i suoi servizi cloud

3 dividendi attraenti... e che potrebbero raddoppiare

Il dividendo è basso? Non è detto che debba restare così per sempre. Anzi, analizzando alcuni dati, è facile notare come ci siano indizi che parlino del contrario.

3 dividendi attraenti... e che potrebbero raddoppiare

Wall Street rimbalza, S&P 500 +2,22%

La Borsa di New York ha chiuso la prima seduta della settimana in deciso rialzo.

Wall Street rimbalza, S&P 500 +2,22%
apk