Oracle

Oracle, società software californiana

Oracle Corporation è una multinazionale statunitense, attiva nel settore software e hardware. La società si occupa dei sistemi software e hardware e si è specializzata nella realizzazione dei database, come il DBMS database management systems. La società informatica è una delle maggiori realtà a livello globale ed i suoi prodotti vengono utilizzati da oltre 400.000 clienti. Inoltre, il database di Oracle è stato adeguato a varie piattaforme come Apple, Microsoft, Sun Solaris, IBM, Linux e molte altre.

Le origini

L'azienda software è stata costituita in California nel 1977, grazie all'intuizione dell'informatico e manager statunitense, Lawrence Joseph Ellison, Ed Oates e Robert Minier, con denominazione iniziale Software Development Laboratoires.

Lawrence Joseph Ellison ed Oracle

Lawrence Joseph Ellison, conosciuto come Larry Ellison è nato a Manhattan nel 1944, da una ragazza madre Florence Spellman, che non potendolo mantenere lo diede in adozione agli zii Lillian Spellman Ellison ed a suo marito Louis Ellison. Lawrence Joseph Ellison, trascorre la sua adolescenza a Chicago, dove prosegue anche gli studi. Successivamente si iscrive alla Facoltà dii Fisica, presso l'Università di Chicago, ma ben presto abbandona gli studi per andare a lavorare in alcune aziende informatiche, appassionandosi al ramo software.

Gli inizi

Nel 1977 costituisce la società Software Development Laboratoires, SDL. Nel 1978 l'azienda sviluppa e commercializza la prima versione del sistema di gestione di basi di dati, il quale verrà commercializzato con il nome Oracle. Oracle è stato realizzato per essere utilizzato nel settore amministrativo statunitense. Il prodotto, riscuote un immediato successo e nell'arco degli anni successivi, vengono presentate ulteriori versioni, tecnologicamente sempre più avanzate.

L'espansione di Oracle

Nel 1982 la società trasformerà la propria denominazione in Oracle Corporation, prendendo così il nome dal suo prodotto di punta, il sistema software: Oracle DBMS (sistema di gestione di basi di dati).

Lo sbarco in Borsa

Nel 1986 la società ormai radicata sul territorio statunitense, fa il suo ingresso sul mercato telematico della Borsa di New York, il prezzo di collocamento è stato di 5,45 dollari. Le azioni vengono scambiate sul mercato Nasdaq, con il simbolo ORCL, dov'è Oracle è presente tutt'ora.

Le acquisizioni di Oracle

Nell'arco degli anni successivi la società in costante crescita, continua il processo di espansione, portando a termine varie acquisizioni di società, come l'azienda produttrice di software e semiconduttori Sun Microsystems (2010), la piattaforma Vitrue (2012), mentre nel 2014 ha acquisito per 5,3 miliardi di dollari la società statunitense, produttrice di hardware e software MICROS Systems, Dall'altro canto il colosso dell'informatica californiano, per adeguarsi ai rapidi sviluppi tecnologici, investe molte risorse in quest'area (settore della ricerca e dello sviluppo), realizzando diversi prodotti innovativi, ovvero edizioni tecnologicamente all'avanguardia.

I principali dati economico finanziari

Oracle Corporation ha la propria sede principale in California a Redwood City. La multinazionale è presente con uffici e filiali in oltre 145 paesi del mondo e conta circa 120.000 dipendenti. Nel 1993 il colosso californiano ha aperto le proprie filiali anche in Italia, con uffici nelle principali città come Roma, Torino e Milano.

Il colosso dell'informatica, guidato dal manager Lawrence Joseph Ellison (CEO), ha chiuso l'esercizio fiscale, relativo all'anno 2013 , registrando un fatturato pari a 37,2 miliardi di dollari, in leggero aumento rispetto l'esercizio precedente, conclusosi con ricavi per 37,1 miliardi di dollari.

Per maggiori informazioni: ORACLE



Piazza Affari e dintorni: titoli e temi caldi della giornata

I titoli e i temi che potrebbero contribuire ad animare la sessione odierna sui mercati finanziari internazionali.

Piazza Affari e dintorni: titoli e temi caldi della giornata

Ftse Mib: il rimbalzo fatica a proseguire. Vendite in arrivo?

Il Ftse Mib si è scontrato ancora una volta con l'area dei 20.700: serve ora una spinta decisa per evitare incursioni ribassiste anche pericolose.

Ftse Mib: il rimbalzo fatica a proseguire. Vendite in arrivo?

DigiTouch: perfezionata l'acquisizione di Meware S.r.l.

DigiTouch S.

DigiTouch: perfezionata l'acquisizione di Meware S.r.l.

Digitouch rileva Meware

DigiTouch, società quotata sul mercato AIM Italia e specializzata nel Mar-Tech, ha sottoscritto in data 13 maggio 2019 un accordo vincolante finalizzato all'acquisto di Meware srl, azienda di progettazione e realizzazione di soluzioni informatiche, attiva sul mercato italiano dal 2010, e che vanta un importante portafoglio di clienti operanti in ambito Finance, Energy, Utilities e PA.

Digitouch rileva Meware

Mps: WRM non presenta offerta per piattaforma IT

Banca Mps comunica che la società WRM Capital Asset Management S.

Mps: WRM non presenta offerta per piattaforma IT

Giglio Group, risultati in miglioramento nel 2018 al netto dei media

Il Consiglio di Amministrazione di Giglio Group – quotata sul mercato MTA-STAR di Borsa Italiana - ha approvato il progetto di bilancio ed il bilancio consolidato al 31 dicembre 2018, che tiene conto dell'accordo di conferimento delle attività dell'area media alla società Vertice 360°, perfezionato l'11 Marzo 2019 prima dell'approvazione del bilancio 2018.

Giglio Group, risultati in miglioramento nel 2018 al netto dei media

Borsa Usa: S&P 500 +2,9% nell'ultima ottava

La Borsa di New York ha chiuso l'ultima seduta della settimana in rialzo grazie all'ottimismo sui negoziati commerciali tra Washington e Pechino.

Borsa Usa: S&P 500 +2,9% nell'ultima ottava

Wall Street apre in rialzo

La Borsa di New York ha aperto l'ultima seduta della settimana in rialzo grazie all'ottimismo sui negoziati commerciali tra Washington e Pechino.

Wall Street apre in rialzo

Wall Street scalda di nuovi i motori. Focus su 3 trimestrali

Il mercato mostra una buona intonazione senza lasciarsi frenare dalle cattive notizie macro, in attesa di altri aggiornamenti. I titoli sotto la lente oggi.

Wall Street scalda di nuovi i motori. Focus su 3 trimestrali

Crollo al Nyse per Oracle. Terzo trimestre oltre il consensus

Oracle ha toccato un crollo del 4% nel mercato esteso a Wall Street (la seduta di giovedì al Nyse si era invece chiusa con una perdita limitata allo 0,02%), dopo che il colosso Usa del software enterprise ha presentato risultati per il terzo trimestre dell'esercizio 2019 migliori rispetto alle attese del mercato.

Crollo al Nyse per Oracle. Terzo trimestre oltre il consensus

Wall Street Oracle, Adobe, Facebook: trimestrali, colpi di scena

Oracle Corporation scivola in after-hours dopo la trimestrale. Adobe stecca sull'outlook con stime utili al di sotto delle attese. Facebook perde pezzi. Tutti i numeri e gli aggiornamenti da Wall Street.

Wall Street Oracle, Adobe, Facebook: trimestrali, colpi di scena

Wall Street: torna l'incertezza con ultime news su Cina-Usa

Il mercato è cauto dopo che alcune indiscrezioni hanno riferito che non ci sarà più questo mese l'incontro tra il presidente americano e quello cinese.

Wall Street: torna l'incertezza con ultime news su Cina-Usa

Borsa e Finanza: titoli e temi caldi della giornata

I titoli e i temi che potrebbero contribuire ad animare la sessione odierna sui mercati finanziari internazionali.

Borsa e Finanza: titoli e temi caldi della giornata

Piazza Affari rimbalza, ma le recenti incertezze restano per ora

Il Ftse Mib continua a recuperare dai minimi della scorsa ottava, ma nuovi segnali di forza si avranno solo oltre certi livelli ben precisi.

Piazza Affari rimbalza, ma le recenti incertezze restano per ora

Bond oggi: per i tecnologici meglio i tassi fissi delle azioni

Una vastissima gamma di emissioni consente di puntare sull’intera curva delle scadenze in $ con rendimenti molto differenziati. Attualmente preferibili rispetto alle “shares” in una fase di quasi fine ciclo economico. 

Bond oggi: per i tecnologici meglio i tassi fissi delle azioni

Warren Buffett fa una nuova scommessa sulle banche americane

Secondo la documentazione Sec, Berkshire ha comprato ancora azioni di grandi banche, ma ha rivisto l'esposizione a tecnologici come Apple e Oracle.

Warren Buffett fa una nuova scommessa sulle banche americane
apk