Sabaf

Sabaf S.p.A., produttore di componenti per apparecchi domestici

Sabaf S.p.A. è una multinazionale, ovvero uno dei principali leader a livello globale, specializzato nella componentistica degli apparecchi domestici per la cottura a gas. L'azienda metalmeccanica produce una vasta gamma di prodotti spaziando dalle cerniere, termostati, bruciatori, rubinetti agli accessori.

La composizione del gruppo metalmeccanico

Il gruppo è composto dalla società Sabaf, la quale funge anche da capolista e da diverse aziende commerciali e produttive, site a livello internazionale ed interamente partecipate:

  • Sabaf S.p.A. attiva nella produzione di bruciatori e rubinetteria,
  • Sabaf Immobilare Srl, impegnata nella gestione del patrimonio immobiliare
  • Faringosi Hingers Srl, produttrice di cerniere
  • Sabaf do Brasil,
  • Sabaf Mexico,
  • Sabaf Us,
  • Sabaf Appliance Components (Cina),
  • Sabaf Beyaz Esya (Turchia).

La storia ed il suo pioniere

Giuseppe Saleri è nato nel bresciano, precisamente a Lumezzane nel 1931. Figlio di un operaio (attrezzista), già da ragazzino è costretto ad avvicinarsi al mondo lavorativo. All'eta di 12 anni viene assunto in un officina di Lumezzane, produttrice di posate, dove il giovane, è impegnato nella lucidatura.

Alla fine della seconda guerra mondiale, il giovane ed intraprendente Giuseppe Saleri, si mette in proprio, occupandosi inizialmente della produzione di prodotti in ottone, semplici rubinetti per l'acqua. Così nel 1948 assieme al padre ed ai fratelli costituisce la piccola officina a conduzione familiare, denominata inizialmente Saleri Battista e figli.

Dalla rubinetteria ad acqua a quella a gas

Nell'arco degli anni seguenti la società si sviluppa progressivamente, tanto da annoverare una trentina di dipendenti, mentre il grosso delle vendite viene effettuato sul mercato egiziano. Con il blocco del canale di Suez, avvenuto a metà degli anni 'Cinquanta, l'azienda entra in difficoltà. Giuseppe Salere decide allora, di convertire il proprio core business, nella rubinetteria a gas, settore nascente in quegli anni, abbandonando così la produzione della rubinetteria ad acqua.

L'azienda entra così nel comparto degli elettrodomestici e focalizza le proprie attività in questo nuovo settore, specializzandosi nella componentistica per i dispositivi di cottura.

Negli anni 'Sessanta la società ormai radicata sul territorio italiano viene trasformata in società per azioni, trasformando la propria denominazione in Sabaf di Saleri Battista e Figli S.p.A.

Successivamente la Sabaf continua a svilupparsi a livello internazionale, portando a termine diverse acquisizioni, trasformandosi in uno dei principali gruppi, leader nella produzione di componenti per apparecchi domestici a gas e cottura.

Lo sbarco in Borsa della Sabaf

Nel marzo del 1998 Sabaf S.p.A. debutta sul mercato telematico della Borsa valori di Milano. Il prezzo di collocamento viene fissato a circa 6,3 euro (13.000 vecchie lire) per azione. Oggi il titolo viene negoziato al MTA, nel segmento STAR, con il simbolo SAB.

I principali dati economico finanziari di Sabaf

Sabaf S.p.A. ha la propria sede principale ad Ospitaletto (BS), in Via dei Carpini,1. Il gruppo è presente a livello internazionale con uffici e stabilimenti, mentre la forza lavoro è composta da circa 700 dipendenti.

La società ha chiuso l'esercizio fiscale relativo all'anno 2014, con un fatturato pari a 136,3 milioni di euro, in aumento del 4,1% rispetto all'esercizio precedente, conclusosi con ricavi per 131 milioni di euro.

Per maggiori informazioni: SABAF



Sabaf: nel terzo trimestre i ricavi sono pari a 35,9 mln

Il Consiglio di Amministrazione di Sabaf si è riunito oggi a Ospitaletto per approvare il resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2011.

Sabaf: nel terzo trimestre i ricavi sono pari a 35,9 mln

Sabaf: i ricavi sono stati pari a 77 mln

Il Consiglio di Amministrazione di Sabaf si è riunito oggi a Ospitaletto per approvare la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2011.

Sabaf: i ricavi sono stati pari a 77 mln

Sabaf: approvato il bilancio 2010

L’Assemblea ha inoltre deliberato la distribuzione di un dividendo lordo pari a 0,80 euro per azione (0,50 euro per azione nel 2010).

Sabaf: approvato il bilancio 2010
apk