Saras

RSS

Saras S.p.A., azienda di raffinazione petrolifera

Saras S.p.A., ovvero Saras Raffinerie Sarde è un'industria nazionale, una delle maggiori raffinerie del mediterraneo. Il gruppo si occupa principalmente della raffinazione del petrolio e commercializzazione di prodotti petroliferi, che vengono collocati sul mercato domestico ed internazionale. Inoltre l'azienda è impegnata nella produzione di energia elettrica, mentre dal 2005 è attiva anche nel settore eolico.

Il gruppo è composto dalla Saras S.p.A., la quale funge anche da capogruppo e da diverse aziende controllate di cui citiamo alcune: Sarlux Srl, Arcola Petrolifera Srl, Sartec S.p.A., Sargas Srl, Ensar Srl e Parchi Eolici Ulassai srl.

Le origini ed il suo pioniere, l'industriale Angelo Moratti

Le radici del gruppo, ci riportano a Cagliari a Sarroch del 1963, quando venne costituita la raffineria SARAS - Società Raffinerie Sarde, grazie al contributo dell'imprenditore Angelo Moratti (Soma Lombardo,1909 - Viareggio, 1981). Angelo Moratti, con notevole esperienza commerciale in campo petrolifero, già azionista e socio di diverse industrie del settore, avviò la raffineria, concentrando l'attività nelle lavorazioni conto terzi.
Negli anni seguenti entrarono a far parte dell'attività imprenditoriale i figli del fondatore il manager Gian Marco Moratti (Genova, 1936) e Massimo Moratti (Verona,1945).

Lo sviluppo

Negli anni seguenti l'azienda si sviluppò progressivamente, portando a termine diverse join venture, come l'acquisizione dell'industria mineraria, Società petrolifera Italiana (1972). In seguito l'industria della famiglia Moratti continuò ad estendersi, ampliando la propria attività, investendo nel settore dell'energia elettrica ed in quella da fonti non rinnovabili, trasformandosi in uno dei principali operatori energetici europei.

L'approdo in Borsa di Saras

Nel maggio del 2006 il gruppo industriale, guidato dalla famiglia Moratti, debutta sul mercato telematico della Borsa valori di Milano. Il prezzo di collocamento viene fissato a circa 6 euro per azione.

L'ingresso di nuovi soci

Nel 2013 Saras porta a termine un contratto di compravendita con il colosso russo Rosnet JV Project (industria attiva nell'estrazione e raffinazione di idrocarburi), cedendo circa il 13,7% del capitale sociale della raffineria sarda. Operazione conclusa per circa 178,49 milioni di euro.

L'azionariato di Saras

Nel 2014 i principali azionisti del gruppo Saras S.p.A. risultano il manager Gian Marco Moratti il quale detiene una partecipazione pari al 25,011% ed il fratello Massimo Moratti con il 25,011% dell'azionariato, mentre alla società russa Rosneft JV Project appartiene il 20,989% del capitale sociale.

I principali dati economico finanziari

Saras S.p.A. ha la propria sede principale in Sardegna a Sarroch (CA), S.S. Sulcitana n.195 - KM.19. Il gruppo industriale è presente a livello internazionale con filiali ed uffici, mentre la forza lavoro è composta da circa 1.812 dipendenti (2013).

Saras S.p.A. è quotata sull'indice principale della Borsa valori di Milano, FTSE Mib, con il simbolo SRS.

Il gruppo, presieduto dal manager Gian Marco Moratti, ha chiuso l'esercizio fiscale relativo all'anno 2014, con ricavi pari a 10,285 milioni di euro (risultati pre consuntivi al 31.12.2014), registrando una flessione del 8%, se paragonata all'anno 2013, conclusosi con un fatturato di 11,230 milioni di euro.

Per maggiori informazioni: SARAS



Il Punto sui Mercati

Piazza Affari sui minimi di giornata.

Il Punto sui Mercati

Saras attacca i top di maggio

Saras (+2,04%) prosegue il movimento ascendente fino ai top di maggio a 2,11.

Saras attacca i top di maggio

Piazza Affari sotto la parità e spread in rialzo: male bancari e lusso, bene oil e auto

A Milano il FTSE MIB ha terminato a -0,18%, il FTSE Italia All-Share a -0,17%, il FTSE Italia Mid Cap a -0,18%, il FTSE Italia STAR a +0,35%.

Piazza Affari sotto la parità e spread in rialzo: male bancari e lusso, bene oil e auto

Piazza Affari sotto la parità e spread in rialzo: male bancari e lusso, bene oil e auto. FTSE MIB -0,18%.

Mercati azionari europei incerti.

Piazza Affari sotto la parità e spread in rialzo: male bancari e lusso, bene oil e auto. FTSE MIB -0,18%.

Acquisti sui petroliferi

Petroliferi in progresso grazie al recupero del greggio.

Acquisti sui petroliferi

Petrolio sotto 65 $, ma nel settore oil ci sono tanti titoli buy

Dopo il calo di ieri le quotazioni dell'oro nero tentano un recupero, ma con scarsa convinzione, mentre avanzano i titoli del comparto a Piazza Affari. Su quali piazzare una scommessa ora?

Petrolio sotto 65 $, ma nel settore oil ci sono tanti titoli buy

L'Angolo del Trader

Gran denaro ieri su FinecoBank (+5,93%), grazie agli ottimi dati relativi al mese di maggio: la raccolta netta si è attestata a 686 milioni di euro (+48% a/a).

L'Angolo del Trader

Piazza Affari recupera dai minimi della mattinata e chiude in positivo. FTSE MIB +0,26%

Piazza Affari recupera dai minimi della mattinata e chiude in positivo.

Piazza Affari recupera dai minimi della mattinata e chiude in positivo. FTSE MIB +0,26%

Positiva Saras che supera i 2 euro

Positiva Saras che supera i 2 euro.

Positiva Saras che supera i 2 euro

Piazza Affari debole ma in recupero dai minimi della mattinata. FTSE MIB -0,55%

Piazza Affari debole ma in recupero dai minimi della mattinata.

Piazza Affari debole ma in recupero dai minimi della mattinata. FTSE MIB -0,55%

Saras, probabile interruzione acquisto petrolio da Iran

Poco mossa Saras (+0,2%).

Saras, probabile interruzione acquisto petrolio da Iran

Perchè gli aumenti di prezzo del petrolio danneggiano Saras

Complice i buoni risultati societari e l'ottimo rendimento del dividendo distribuito, Saras resiste alle vendite del periodo ma non trova la forza per aggredire i 2.09 euro

Perchè gli aumenti di prezzo del petrolio danneggiano Saras

Saras: Banca IMI riduce target

Saras: Banca IMI conferma la raccomandazione hold ma riduce il target da 2,10 a 1,80 euro.

Saras: Banca IMI riduce target

Il petrolio salirà ancora: i cavalli vincenti tra i titoli oil

Le quotazioni dell'oro nero indietreggiano anche oggi dopo il calo di ieri, ma un sostegno continuerà ad arrivare dalla robusta domanda. A Piazza Affari ci sono diversi titoli su cui scommettere secondo gli analisti.

Il petrolio salirà ancora: i cavalli vincenti tra i titoli oil

I Dividendi Odierni

TITOLO DIV.

I Dividendi Odierni

Piazza Affari in verde nonostante incertezze politiche, spread in ridimensionamento. FTSE MIB +0,29%

Piazza Affari in verde nonostante incertezze politiche, spread in ridimensionamento.

Piazza Affari in verde nonostante incertezze politiche, spread in ridimensionamento. FTSE MIB +0,29%
apk