Tenaris

Tenaris, produttore di tubi per il petrolio ed il gas

Tenaris S.A. è un gruppo industriale siderurgico italiano, produttore di tubi e fornitore di servizi per quanto riguarda le fasi di esplorazione e produzione di gas e petrolio. L’attività della società si concentra in perforazioni petrolifere, oleodotti e infrastrutture in acciaio senza saldatura.
Il titolo, quotato sul FTSE MIB di Milano, è attivo alla Borsa di New York, alla Bolsa de Comercio de Buenos Aires e alla Bolsa Méxicana de Valores di Città del Messico.

Le origini si Tenaris e la denominazione

La nascita di Tenaris ha luogo nel 2002, dopo che il gruppo Techint concentrò il monte delle attività aziendali sulla produzione di tubi in acciaio. Tale misura diede vita ad una nuova società, inclusiva dei fulcri lavorativi in Italia, Argentina, Messico, Giappone, Canada, Venezuela Brasile ed Argentina (rispettivamente con le attività: Dalmine, Siderca, Tamsa, NKKTubes AlgomaTubes, Tavsa, Confab e Siat).
Techint, gruppo industriale italo-argentino (e denominazione spagnola) venne a sua volta fondato nel 1945 da Agostino Rocca, milanese d’origine ma emigrato in Messico a seguito della Grande Guerra.

Il gruppo assume la denominazione di Tenaris (già precedentemente adottata dagli stabilimenti di Dalmine, Siderca e per dare segnale di omogeneità sul mercato); il termine Tenaris si riferisce all’aggettivo latino “tenax", ovvero tenace, come l’acciaio.
Per mantenere l’originario riferimento al marchio storico, il nuovo nome venne in un primo momento affiancato alla denominazione già presente, andando a creare TernarisDalmine, TenarisSiderca e così per tutti. Questo fu solo un passaggio intermedio prima dell’integrazione totale.

Lo sviluppo recente e le acquisizioni

Nel 2004 Tenaris avvia l’acquisizione di Silcotu, con sede in Romania e, due anni dopo, proseguendo nella fase di attestazione sul territorio, porta a termine l’acquisto della americana Maverick Tube Corp.

Il gruppo, dietro la presidenza di Paolo Rocca, ha sede sociale in Lussemburgo, ma stabilimenti produttivi sparsi in tutto il mondo. Circa il 60% della capitalizzazione azionaria del titolo è in mano a la società III- Industrial Investment Inc, di proprietà totale della famiglia Rocca ed avente sede nelle Antille Olandesi.
Il gruppo ha sede a Lussemburgo e vanta un organico totale di circa 26.980 addetti. Il titolo è quotato alla Borsa di Milano con il simbolo TEN, mentre a New York è associato alle lettere TS.

Per info: TENARIS



Borsa italiana negativa con petroliferi e industriali. FTSE MIB -0,85%

Borsa italiana negativa con petroliferi e industriali.

Borsa italiana negativa con petroliferi e industriali. FTSE MIB -0,85%

Ftse Mib, l'analisi dei singoli titoli

Ftse Mib, l'analisi dei singoli titoli.

Ftse Mib, l'analisi dei singoli titoli

Petroliferi prolungano flessione dopo dato scorte USA

Petroliferi in netto calo con il greggio che prolunga la flessione partita ieri pomeriggio dopo l'uscita dei dati sulle scorte USA e tocca i minimi dal 13-14 maggio.

Petroliferi prolungano flessione dopo dato scorte USA

Ftse Mib: a rischio correzione più ampia. Focus su vari titoli

Per il Ftse Mib nel breve sarà importante una tenuta dei minimi settimanali, pena una prosecuzione delle vendite. L'analisi e le indicazioni operative di Pietro Origlia.

Ftse Mib: a rischio correzione più ampia. Focus su vari titoli

Borse europee contrastate, male Piazza Affari

Giù i titoli del comparto bancario. Di nuovo vendite su telecom. Svetta Juventus. Nuovi massimi assoluti per Amplifon, Italgas e Terna.

Borse europee contrastate, male Piazza Affari

Piazza Affari in flessione. Negativi TIM, bancari e petroliferi. FTSE MIB -0,61%

Piazza Affari in flessione.

Piazza Affari in flessione. Negativi TIM, bancari e petroliferi. FTSE MIB -0,61%

Petroliferi in netto calo: greggio debole dopo dati scorte USA

Petroliferi in netto calo: il greggio accelera al ribasso e tocca i minimi dal 15 maggio in scia ai dati sulle scorte USA.

Petroliferi in netto calo: greggio debole dopo dati scorte USA

Piazza Affari in flessione. Vendite su bancari, TIM e industriali. Stasera i verbali FOMC. FTSE MIB -0,66%

Piazza Affari in flessione.

Piazza Affari in flessione. Vendite su bancari, TIM e industriali. Stasera i verbali FOMC. FTSE MIB -0,66%

Saipem positiva grazie a JP Morgan nonostante debolezza greggio

Positiva Saipem, +1,3% a 4,24 euro, nonostante la debolezza del greggio (sui minimi da una settimana circa, Eni -0,6%, Tenaris -0,4%).

Saipem positiva grazie a JP Morgan nonostante debolezza greggio

Ftse Mib, l'analisi dei singoli titoli

Ftse Mib, l'analisi dei singoli titoli.

Ftse Mib, l'analisi dei singoli titoli

Borsa italiana poco sotto la parità, bancari in calo. FTSE MIB -0,14%

Borsa italiana poco sotto la parità, bancari in calo.

Borsa italiana poco sotto la parità, bancari in calo. FTSE MIB -0,14%

Ftse Mib: spunti di trading. Poste e Tenaris sotto la lente

Il Ftse Mib si è riportato su un supporto che funge da spartiacque tra una ripresa dei corsi e nuovi cali. L'analisi di Poste Italiane e Tenaris.

Ftse Mib: spunti di trading. Poste e Tenaris sotto la lente

Petrolio ancora ben supportato. Equita punta su Eni e Saipem

Petroliferi del Ftse Mib giù, per l'effetto "cedola day", nonostante la buona intonazione del petrolio e diverse news positive su alcune quotate del settore.

Petrolio ancora ben supportato. Equita punta su Eni e Saipem

Borsa italiana in rosso ma pesano i dividendi. FTSE MIB -1,56%

Borsa italiana in rosso ma pesano i dividendi.

Borsa italiana in rosso ma pesano i dividendi. FTSE MIB -1,56%

Tenaris debole con stacco dividendo, buone notizie dall'America

Notizie positive per Tenaris (-1,1% a 12,39 euro) che però perde terreno a causa dello stacco del dividendo da 0,28 dollari per azione, pari a 0,25 euro per azione: venerdì scorso gli USA hanno rimosso i dazi sulle importazioni di acciaio e alluminio da Messico e Canada (pari al 25 e 10 per cento rispettivamente).

Tenaris debole con stacco dividendo, buone notizie dall'America

L'Angolo del Trader

Notizie positive per Tenaris: venerdì scorso gli USA hanno rimosso i dazi sulle importazioni di acciaio e alluminio da Messico e Canada (pari al 25 e 10 per cento rispettivamente).

L'Angolo del Trader
apk