Terna

Terna S.p.A.- Rete Elettrica Nazionale, gestore di energia elettrica

Terna è il principale proprietario della Rete di Trasmissione Nazionale di energia elettrica ad alta tensione


Grafico interattivo MIL:TRN offerto da TradingView

Terna S.p.A.- Rete Elettrica Nazionale, gestore di energia elettrica

Terna S.p.A., è un gruppo italiano, attivo nel settore dell'energia elettrica. Il vore business aziendale si focalizza nell'attività di trasmissione dell'energia elettrica sul suolo nazionale. Il gruppo inoltre si occupa della gestione delle attività della rete ad alta tensione, la manutenzione degli impianti,la progettazione e relativa esecuzione dello sviluppo della rete.

La composizione del gruppo

Il gruppo è composto dalla società capolista, Terna S.p.A., la quale si occupa della trasmissione e relativa distribuzione dell'energia elettrica (con oltre 63.500km di linee) e dalle aziende a controllo congiunto Coreso, Cesi, Elmed Etudes e CGES. Inoltre fanno parte della capogruppo le aziende controllate, di cui Terna S.p.A. detiene e il 100% del capitale sociale:
- Terna Rete Italia S.p.A. società impiegata nella manutenzione ordinaria e straordinaria e lo sviluppo delle reti relative alla trasmissione dell'energia elettrica;
- Terna Storage Srl, la quale si occupa della realizzazione dei progetti, studi, ricerche e coordinamento;
- Terna Rete Italia Srl, attiva nel settore delle linee elettriche ad alta tensione;
- Terna Plus Srl si occupa dalla progettazione, gestione alla manutenzione di apparecchiature e sistemi di energia;

- Terna Crna Gora, azienda costituita nel 2011 a Montenegro, la quale gestisce le attività come lo sviluppo, realizzazione delle linee Italia - Montenegro e della promozione e realizzazione di nuove linee di interconnessione tra il Montenegro ed i paesi limitrofi.

La nascita del gruppo Terna

La società è nata nel 1999 in seguito al processo di liberalizzazione del mercato elettrico, grazie al Decreto Bersani. Il decreto legislativo n.79 del 1999 prevedeva il trasferimento al settore privato del ramo elettrico, delineando così la nascita di nuove strutture operative facenti capo all'Enel: Terna-Trasmissione Elettrica Rete Nazionale, azienda proprietaria della rete ed il suo gestore, GRTN Gestore della Rete di Trasmissione.

Lo sbarco in Borsa

Nel 2004 la società debutta sul principale mercato telematico della Borsa valori di Milano, collocando il 50% del capitale azionario. Il prezzo di collocamento viene fissato a 1,7 e chiuso con successo a 3,35 euro per azione. Attualmente Terna S.p.A.

L'assetto proprietario di Terna

La società Terna è controllata dall'Enel S.p.A., Ente Nazionale per l'energia Elettrica (50% dell'azionariato) fino al 2005, anno in cui verrà ceduta alla Cassa Depositi e Prestiti S.p.A.(di cui 80% del capitale sociale, appartiene al Ministero dell'Economia e delle Finanze).

I principali dati economici

L'operatore di reti per la trasmissione dell'energia ha la propria sede principale a Roma in Viale Egidio Galbani, 70. Il personale è composto da circa 3.500 dipendenti, dislocati nelle varie regioni.

Le azioni Terna vengono negoziate nel segmento MTA della Borsa di Milano, sul principale indice FTSE MIB, con il simbolo TRN.

Terna S.p.A., presieduta Luigi Roth e dal manager Flavio Cattaneo, nella figura di Amministratore delegato, ha concluso l'esercizio fiscale relativo all'anno 2013 con un fatturato pari a 1.896,4 milioni di euro, registrando un aumento rispetto al 2012, conclusosi con ricavi per 1.806 milioni di euro.

Per maggiori informazioni: TERNA

Nome società TERNA
Paese Italia
Mercato FTSE MIB
Settore SERVIZI PUBBLICI
Codice Alfa TRN
Codice Isin IT0003242622
Codice Reuters TRN.MI
Sito web società Link
Telefono +390683138111
Fax +390683138218
Sito web Investor Link
E-mail Investor E-mail
Indirizzo società Viale Egidio Galbani 70, 00156 Roma (RM)
Società revisione PricewaterhouseCoopers SpA
Azioni in circolazione 2.009.992.000
Capitale Sociale 442.198.240
Tipo Titolo Azioni ordinarie
Valore nominale € 0.22
Data di collocamento 21/06/2004
Prezzo di collocamento € 1.85
Ultimo dividendo € 0.2332
Tipo dividendo Ordinario
Data pagamento 26/06/2019
Ultima raccomandazione 14/05/2019
Emittente CITIGROUP
Raccomandazione Neutral
Target Price € 5.30
Andamento rating
 
Bastioli Catia
Corsico Fabio
Porcelli Gabriella
He Yunpeng
Ferraris Luigi
Giannotti Paola
Vasco Elena
Calcagnini Paolo
Schioppo Riccardo Enrico Maria
Zunino De Pignier Maria Alessandra
Simone Vincenzo
Ricotti Renata Maria
Mantegazza Cesare Felice
Rossetti Davide Attilio
CDP Reti 29.85 %
Lazard Asset Management LLC 5.12 %
31/12/2018 Variaz. % 31/12/2017
TOTALE RICAVI 2.197,00 -2,27% 2.248,00
MARGINE OPERATIVO LORDO (EBITDA) 1.650,60 2,91% 1.604,00
MARGINE OPERATIVO NETTO (EBIT) 1.096,50 1,81% 1.077,00
RISULTATO ANTE IMPOSTE 1.007,70 1,89% 989,00
RISULTATO NETTO 706,60 2,70% 688,00
POSIZIONE FINANZIARIA NETTA -7.899,40 1,33% -7.796,00
PATRIMONIO NETTO 4.019,20 4,97% 3.829,00
CAPITALE INVESTITO 11.953,60 2,83% 11.625,00
Ultimo Aggiornamento: 23/04/2019

Borse: affonda Piazza Affari

La situazione politica pregiudica l'andamento della Borsa milanese. Si salvano Stm e Moncler. per il resto... crollano bancari ed utilities.

Borse: affonda Piazza Affari







Terna: concluso con successo lancio bond a 6 anni per 500 milioni di euro

TERNA S.

Terna: concluso con successo lancio bond a 6 anni per 500 milioni di euro

Borse: si salva solo Piazza Affari

A Milano la buona vena delle utilities e la seduta positiva dei bancari controbilanciano le vendite sugli altri comparti. Nuovo massimo per Enel.

Borse: si salva solo Piazza Affari

Piazza Affari termina in parità, bene utility e bancari, vendite su industriali e petroliferi. FTSE MIB +0,05%

Piazza Affari termina in parità, bene utility e bancari, vendite su industriali e petroliferi.

Piazza Affari termina in parità, bene utility e bancari, vendite su industriali e petroliferi. FTSE MIB +0,05%

Piazza Affari positiva con utility e bancari, scende lo spread. FTSE MIB +0,35%

Piazza Affari positiva con utility e bancari, scende lo spread.

Piazza Affari positiva con utility e bancari, scende lo spread. FTSE MIB +0,35%

Utility in accelerazione grazie al netto calo dei rendimenti

Utility in accelerazione grazie al balzo dei BTP e al conseguente netto calo dei rendimenti: il rendimento del decennale segna 1,52% (chiusura precedente a 1,59%), lo spread sul Bund 184 bp (da 188) (dati MTS).

Utility in accelerazione grazie al netto calo dei rendimenti

Borsa italiana riduce le perdite viste in avvio. FTSE MIB -0,02%

Borsa italiana riduce le perdite viste in avvio.

Borsa italiana riduce le perdite viste in avvio. FTSE MIB -0,02%

Piazza Affari negativa con bancari e petroliferi. FTSE MIB -0,56%

Piazza Affari negativa con bancari e petroliferi.

Piazza Affari negativa con bancari e petroliferi. FTSE MIB -0,56%

Piazza Affari sotto la parità. Vendite su petroliferi e bancari. FTSE MIB -0,18%

Piazza Affari sotto la parità.

Piazza Affari sotto la parità. Vendite su petroliferi e bancari. FTSE MIB -0,18%

Bene le utility in scia al calo dei rendimenti

Bene le utility in scia al calo dei rendimenti.

Bene le utility in scia al calo dei rendimenti

Acquisti sulle utility a Piazza Affari

In rialzo e in controtendenza i titoli delle maggiori società dei servizi al cittadino di Piazza Affari.

Acquisti sulle utility a Piazza Affari

Sotto la lente dell'analisi tecnica

La lista che segue è composta da alcuni dei titoli appartenenti agli indici di Borsa Italiana, ritenuti tra i più significativi in base ai criteri di liquidità dell'analisi tecnica e tali da garantire una rappresentazione complessiva dei vari settori ICB italiani.

Sotto la lente dell'analisi tecnica
apk