Texas Instruments

RSS

Texas Instruments Incorporated, produttore statunitense di semiconduttori

TI, ovvero Texas Instruments Incorporated, è un'azienda statunitense, attiva nel settore elettronico. La società è tra i principali produttori a livello globale di semiconduttori e chip per dispositivi mobili.

Il gigante texano risulta tra i primi tre produttori mondiali di microchip, sensori di rilevamento e DSP. e dispone di oltre 2.900 brevetti. L'azienda si occupa della produzione e relativa commercializzazione di una vasta gamma di articoli elettronici come i dispositivi elettronici, processori di segnali digitali, circuiti integrati, processori multi core e calcolatori elettronici.

Le origini

Le radici della società affondano a Dallas del 1930, quando venne costituita la GSI, Geophysical Service Incorporated, grazie al contributo degli imprenditori Clarence Karcher ed Eugene McDermott. Inizialmente l'azienda era attiva nel settore petrolifero ed era impegnata nelle ricerche petrolifere, ovvero rilevazioni geologiche.

Durante il periodo bellico, la società diversifica la propria attività, entrando nel settore elettronico, precisamente occupandosi della produzione di macchinari elettronici per la trasmissione dati.

Da Geophysical Service Incorporated alla Texas Instruments

In seguito ad una nuova ristrutturazione societaria, avvenuta nel 1951, Geophysical Service Incorporated, trasforma la propria denominazione in Texas Instruments Incorporated.

Texas Instruments Incorporated orienta il proprio core business nel settore dei semiconduttori e nel 1954 l'azienda produce l'innovativo transistor al silicio. Nel 1958 l'azienda realizza il primo circuito integrato, progettato dell'ingegner Jack Kilby, riscuotendo un grande successo a livello internazionale.

L'espansione di Texas Instruments

Negli anni seguenti l'azienda continua a svilupparsi ed ad estendere la propria attività a livello internazionale, inaugurando stabilimenti operativi in diverse nazioni come in Gran Bretagna a Bedford, Francia, Germania, Olanda.

Il mercato dell'elettronica del consumo

Alla fine degli anni Settanta l'azienda in costante sviluppo, continua ad espandere la propria attività a livello internazionale, portando a termine diverse acquisizioni, specializzandosi anche nel settore dell'elettronica di consumo (calcolatrici tascabili, orologi digitali, sensori), trasformandosi in uno dei principali produttori a livello globale per la tecnologia dei semiconduttori.

La crisi economica degli anni Ottanta

Negli anni Ottanta, l'azienda texana subì un periodo di crisi economica, registrando importanti perdite economiche, che portarono al licenziamento di circa 10.000 persone (1982).

Negli anni successivi la società iniziò progressivamente ad uscire dalla crisi, abbandonando alcune attività, come la divisione Defense Systems & Electronics, concentrando il business nelle seguenti aree operative: sensori di rilevamento ad alta precisione, microchip e semiconduttori e processori di segnali digitali.

I principali dati economici di Texas Instruments

Texas Instruments Incorporated ha la propria sede principale nel Texas a Dallas. Inoltre l'azienda è presente con filiali ed uffici in diverse parti del mondo come in Europa, India, Giappone e conta circa 30.000 dipendenti

La società di semiconduttori è quotata al listino telematico della Borsa di New York, al Nasdaq, con il simbolo TXN.

Il gigante texano ha archiviato l'esercizio fiscale relativo all'anno 2014, riportando ricavi per 13 miliardi di dollari, in aumento rispetto all'anno precedente conclusosi con un fatturato pari a 12,2 miliardi di dollari.

Per maggiori informazioni: TEXAS INSTRUMENTS



Wall Street al test della Fed. Sotto pressione l'high-tech

L'evento clou di oggi sarà l'appuntamento con la Fed che non annuncerà modifiche ai tassi di interesse. Male i conti di Apple, da seguire eBay e Boeing.

Wall Street al test della Fed. Sotto pressione l'high-tech

Wall Street indecisa sul da farsi prima della Fed

L'evento clou di oggi sarà senza dubbio l'appuntamento con la Fed, ma intanto gli investitori guardano anche alle diverse trimestral societarie. In serata attesi i conti di altri big del settore high-tech.

Wall Street indecisa sul da farsi prima della Fed

Piazza Affari torna a salire, ma lo scenario non cambia

Nulla di nuovo per il nostro indice che resta inserito in un trend palesemente ribassista. Prepariamoci ad una seduta impegnativa sul fronte macro e societario Usa in attesa del verdetto della Fed.

Piazza Affari torna a salire, ma lo scenario non cambia

Wall Street riparte al rialzo. Nuova carrellata di trimestrali

Dal fronte macro sono arrivate buone notizie per i sussidi di disoccupazione e si guarda ora al Superindice e alle vendite di case esistenti. Tanti i titoli da seguire dopo i conti del terzo trimestre.

Wall Street riparte al rialzo. Nuova carrellata di trimestrali

Wall Street si focalizza sulle trimestrali societarie

La giornata non sarà scandita da dati macro di rilievo e si segnala solo il report sulle scorte strategiche di petrolio. Tanti i titoli da seguire dopo i conti trimestrali, novità sul fronte M&A nel settore dei semiconduttori.

Wall Street si focalizza sulle trimestrali societarie

Wall Street non si lascia entusiasmare dai buoni dati macro

In attesa del Superindice, gli investitori rivolgono l'attenzione alle diverse novità arrivate dal fronte societario. Sotto i riflettori GM, McDonald's, Caterpillar e Texas Instruments: attesi in serata i conti di Amazon.com.

Wall Street non si lascia entusiasmare dai buoni dati macro

Nuove vendite in vista a Wall Street. Deludono le trimestrali

Il mercato attende di conoscere l'aggiornamento relativo alle vendite di case esistenti e intanto l'attenzione si sposta sui conti di alcuni grandi nomi quali Apple, Yahoo e Microsoft.

Nuove vendite in vista a Wall Street. Deludono le trimestrali

A Wall Street gli acquirenti sono pronti ad agire ancora

Per la seduta odierna non si prevedono dati macro di rilievo fatta eccezione per l’indice della Fed di Dallas relativo all’attività manifatturiera. In serata i conti trimestrali di Apple, da seguire Twitter e Texas Instruments.

A Wall Street gli acquirenti sono pronti ad agire ancora

Wall Street fatica a schiodarsi dalla parità

Il mercato attende di conoscere il dato sulle vendite di case esistenti e il report sulle scorte strategiche di petrolio. Sotto i riflettori McDonald’s, Coca-Cola, Boeing e Yahoo. In serata le trimestrali di Facebook, eBay, Texas Instruments e Qualcomm.

Wall Street fatica a schiodarsi dalla parità

Ribassisti pronti a prendere il comando a Wall Street

Delude l’aggiornamento sugli ordini di beni durevoli e gli investitori attendono di conoscere altri dati macro. Tanti i titoli sotto i riflettori.

Ribassisti pronti a prendere il comando a Wall Street

Wall Street verso un avvio in lieve progresso

Per oggi non sono previsti dati macro di rilievo e così gli investitori si concentrano sulle novità dalla Grecia e sulle notizie che arrivano dal fronte societario.

Wall Street verso un avvio in lieve progresso

Cambia il vento a Piazza Affari: i prossimi obiettivi al rialzo

L’indice Ftse Mib è reduce da 7 sedute consecutive al rialzo e questo potrebbe favorire una pausa prima di nuove salite.

Cambia il vento a Piazza Affari: i prossimi obiettivi al rialzo

Wall Street incoraggiata da alcune buone trimestrali

Mercato ben intonato in attesa dell’unico dato macro in agenda per oggi e riferito al settore immobiliare. Buoni i conti di Texas Instruments e Apple, cattive notizie da Coca-Cola. In serata i conti di Yahoo.

Wall Street incoraggiata da alcune buone trimestrali

Il toro non è morto, ma avrà bisogno di tempo per guarire

L’indice Ftse Mib proverà a ricostruire progressivamente quanto distrutto in poco tempo, ma la volatilità continuerà a fare da padrona nel breve.

Il toro non è morto, ma avrà bisogno di tempo per guarire

Wall Street verso un avvio in calo

I futures sugli indici anticipano una partenza debole in una giornata priva di dati macro di rilievo. Tesco lancia profit warning, in serata i conti di Texas Instruments.

Wall Street verso un avvio in calo

Piazza Affari: una bussola per trovare le (poche) occasioni

Dopo le incertezze e i pessimismi della settimana appena trascorsa, Piazza Affari riparte ottimista.

Piazza Affari: una bussola per trovare le (poche) occasioni
apk