Trevi Finanziaria Industriale

Trevi Finanziaria Industriale S.p.A., operatore nel ramo dell'ingegneria del sottosuolo

TREVI - Finanziaria Industriale S.p.A. è una società che opera nel settore delle costruzioni, occupandosi di ingegneria del sottosuolo


Grafico interattivo MIL:TFI offerto da TradingView

Trevi Finanziaria Industriale S.p.A., operatore nel ramo dell'ingegneria del sottosuolo

Trevi Finanziaria Industriale S.p.A. è una holding finanziaria, appartenente al Gruppo Trevi. Il Il gruppo è specializzato nel ramo delle trivellazioni e perforazioni. L'azienda si occupa della costruzione di impianti di perforazione che vengono utilizzati nei pozzi per l'estrazione di idrocarburi (Oil e Gas) e dei servizi di ingegneria delle fondazioni per le costruzioni ed altro (Core Business).

L'operatore emiliano è composto dalla Trevi Finanziaria Industriale S.p.A., la quale funge anche da capolista e dalle aziende controllate:

  • Soilmec S.p.A., società che si occupa della produzione e distribuzione di attrezzature per l’ingegneria del sottosuolo;

  • Trevi S.p.A. attiva nel settore relativo all'attività di ingegneria del sottosuolo;

  • Drillmec S.p.A., azienda impegnata nella ricerca idrica e nella produzione e relativa commercializzazione di impianti per la perforazione di pozzi petroliferi (idrocarburi) e geotermici;

  • Petreven S.p.A. azienda attiva nei servizi di perforazione petrolifera e nel comparto drilling;

  • Trevi Energy S.p.A. comprende le attività di progettazione e sviluppo del ramo riguardante l'energia rinnovabile.

Le origini ed il suo pioniere

Le origini dell'azienda affondano nella città di Cesena del 1957, durante il boom edilizio, quando il giovane ed intraprendente Davide Trevisani, costituì l'Impresa Palificazioni TREVISANI Geom. DAVIDE. L'azienda si occupava della produzione di pali trivellati, utilizzati nel settore delle fondazioni, ovvero scavi.

Lo sviluppo

Negli anni successivi la società ha continuato a svilupparsi ed estendersi, specializzandosi nel settore delle trivellazioni e delle perforazioni, trasformandosi in una delle principali realtà del settore.

Alla fine degli anni Sessanta, l'azienda guidata dall'imprenditore Davide Trevisani e dai fratelli Gianluigi e Cesare Trevisani ha ampliato la propria attività, entrando nel comparto metalmeccanico. A tale scopo sono nate le aziende Drillmec, specializzata negli impianti meccanici petroliferi e Soliman (1969), attiva nella produzione di macchinari utilizzati per l'ingegneria del sottosuolo.

Nel 1983 la società trasforma la propria denominazione da Impresa Palificazioni Trevisani Geom. Davide a Trevi S.p.A..

Il gruppo ha continuato il lungo processo di espansione a livello internazionale, portando a termine diverse join venture come l'acquisizione della società nordamericana I.C.O.S. Boston, trasformandosi in uno dei principali operatori a livello mondiale nell'ingegneria del sottosuolo.

L'approdo in Borsa

Nel 1999 Trevi Finanziaria Industriale S.p.A., appartenente alla famiglia Trevisani, debutta sul mercato telematico della Borsa valori di Milano, nel segmento standard Il prezzo del collocamento è stato fissato a 2,9 euro per azione.

Successivamente la piccola multinazionale continua la propria crescita a livello globale, acquisendo diverse società tra le quali vanno citate l'azienda storica geotecnica Ing. Giovanni Rodio S.p.A. (2004), la società in Arabia Saudita, Arabian Soil Contractors Ltd. (2009), la società colombiana Galante S.A. (2009), la società statunitense Watson Inc (2009), l'azienda bielorussa OJSC Seismotekhnika, di cui detiene il controllo (2013) e la società nigeriana Foundation Construction Ltd (2013).

I principali dati economico fiscali

Trevi Finanziaria Industriale S.p.A. ha la propria sede principale a Cesena in Via Larga, 201. Il gruppo è presente a livello globale con filiali ed uffici in oltre 36 nazioni come il Venezuela, Argentina, Nigeria, Kuwait, Turchia, Brasile Stati Uniti. La forza lavoro complessiva è costituita da circa 5.800 dipendenti.

La società è quotata alla Borsa Valori di Milano al segmento MTA, con il simbolo TFI.

Il gruppo romagnolo ha concluso l'esercizio fiscale relativo all'anno 2014, riportando ricavi per 1,25 milioni di euro, in leggera flessione rispetto all'esercizio precedente, conclusosi con un fatturato pari a 1,27 milioni di euro.

Per maggiori informazioni: TREVI FINANZIARIA INDUSTRIALE

Nome società TREVI FINANZIARIA INDUSTRIALE
Paese Italia
Mercato FTSE ITALIA SMALL CAP
Settore EDILIZIA E MATERIALI
Codice Alfa TFI
Codice Isin IT0001351383
Codice Reuters TFI.MI
Sito web società Link
Telefono +390547319311
Fax +390547319313
Sito web Investor Link
E-mail Investor E-mail
Indirizzo società Via Larga, 201 47522 Cesena (FC)
Società revisione Reconta Ernst & Young
Azioni in circolazione 164.783.265
Capitale Sociale 35.097.150
Tipo Titolo Azioni ordinarie
Valore nominale € 0.50
Data di collocamento n.d.
Prezzo di collocamento n.d.
Ultimo dividendo € 0.0700
Tipo dividendo Ordinario
Data pagamento 08/07/2015
Ultima raccomandazione 05/12/2018
Emittente KEPLER CHEUVREUX
Raccomandazione Hold
Target Price € 0.35
Andamento rating
 
Trevisani Cesare
Trevisani Davide
Trevisani Gianluigi
Trevisani Stefano
Mondardini Monica
Rivolta Guido
Dassu' Marta
Finocchi Mahne Cristina
Della Sala Umberto
Trevisani Simone
Rolli Rita
Iasi Sergio
Leonardi Adolfo
Maggi Marta Donata
Leardini Stefano
Motta Milena Teresa
Trevi Holding SE 32.73 %
Polaris Capital Man. LLC 10.01 %
FSI Investimenti 16.85 %
31/12/2016 Variaz. % 31/12/2015
TOTALE RICAVI 1.080,50 -19,50% 1.342,30
MARGINE OPERATIVO LORDO (EBITDA) 75,60 749,43% 8,90
MARGINE OPERATIVO NETTO (EBIT) -38,00 -56,72% -87,80
RISULTATO ANTE IMPOSTE -78,20 -40,62% -131,70
RISULTATO NETTO -84,30 -26,95% -115,40
POSIZIONE FINANZIARIA NETTA 440,60 4,95% 419,80
PATRIMONIO NETTO 482,70 -16,70% 579,50
CAPITALE INVESTITO 923,40 -9,52% 1.020,60
Ultimo Aggiornamento: 05/05/2019

Trevi, approvata la proposta definitiva di manovra finanziaria

Trevi Finanziaria Industriale comunica che in data 8 maggio 2019 il Consiglio di Amministrazione, dopo aver preso atto dell'avanzato stato di negoziazione e di redazione degli accordi relativi all'operazione di rafforzamento patrimoniale e di ristrutturazione dell'indebitamento del Gruppo Trevi (l'"Operazione") (in merito alla quale si veda il comunicato stampa del 19 dicembre 2018, consultabile sul sito della società, sezione "Investor Relations/Comunicati Stampa"), ha deliberato a maggioranza l'approvazione della proposta definitiva di manovra finanziaria inclusiva dei piani economico-finanziari, la quale sarà trasmessa nei prossimi giorni alla banche finanziatrici per consentire alle stesse di completare l'istruttoria sull'Operazione e i relativi processi deliberativi.

Trevi, approvata la proposta definitiva di manovra finanziaria







Trevi integra il Comitato Controllo Rischi

Trevi Finanziaria Industriale ("Trevifin") comunica che in data odierna il Consiglio di Amministrazione, a valle dell'uscita della dott.

Trevi integra il Comitato Controllo Rischi

Trevi in forte calo dopo rally. Smentiti rumor su accordo banche

Dopo il rialzo a due cifre di ieri il titolo arretra del 4%, appesantito anche dalla smentita delle indiscrezioni di stampa. Nessun accordo prima di febbraio.

Trevi in forte calo dopo rally. Smentiti rumor su accordo banche

Trevi: exploit in avvio di ottava (+16%). Rumors su risanamento

Il titolo è balzato di oltre il 16%, cavalcando i rumors secondo cui dalle banche sarebbe arrivato l'ok definitivo al piano di ristrutturazione.

Trevi: exploit in avvio di ottava (+16%). Rumors su risanamento

Trevi approva Piano Industriale, rafforzamento patrimoniale e ristrutturazione debito

Trevi Finanziaria Industriale S.

Trevi approva Piano Industriale, rafforzamento patrimoniale e ristrutturazione debito

Piazza Affari limita i danni grazie a BTP e bancari. FTSE MIB -0,13%

Piazza Affari limita i danni grazie a BTP e bancari.

Piazza Affari limita i danni grazie a BTP e bancari. FTSE MIB -0,13%

Piazza Affari in parità. Bene i bancari, in rosso industriali e petroliferi. FTSE MIB +0,06%

Piazza Affari in parità.

Piazza Affari in parità. Bene i bancari, in rosso industriali e petroliferi. FTSE MIB +0,06%

Trevi (teorico +24,64%): Kepler Cheuvreux migliora raccomandazione

Trevi Finanziaria Industriale (asta di volatilità, teorico +24,64% a 0,3520 euro): Kepler Cheuvreux migliora la raccomandazione da reduce a hold con target a 0,35 euro confermato.

Trevi (teorico +24,64%): Kepler Cheuvreux migliora raccomandazione

Trevi scatta con ok a offerta MEIL Group e piano rafforzamento

Trevi Finanziaria Industriale (asta di apertura prolungata per eccesso di rialzo, teorico +19,64% a 0,3350 euro) pronta a balzare in avanti dopo che il cda ha accettato l'offerta vincolante presentata da MEIL Group per l'acquisizione delle società del gruppo relative al settore Oil & Gas (Drillmec e Petreven), offerta che prevede una valorizzazione delle partecipazioni su un enterprise value di 140 milioni di euro, su base debt free.

Trevi scatta con ok a offerta MEIL Group e piano rafforzamento

Borsa italiana in calo dopo affondo Wall Street. FTSE MIB -0,74%

Borsa italiana in calo dopo affondo Wall Street.

Borsa italiana in calo dopo affondo Wall Street. FTSE MIB -0,74%

L'Angolo del Trader

Debole FCA martedì dopo i dati sulle vendite in Italia a novembre: i marchi del Lingotto (escludendo Ferrari e Maserati) hanno fatto segnare un -9,9% a/a, contro il -6,3% del mercato.

L'Angolo del Trader

Trevi: Cda approverà il 19/12 manovra di rafforzamento patrimoniale e piano industriale 2018-2022

Trevi Finanziaria Industriale S.

Trevi: Cda approverà il 19/12 manovra di rafforzamento patrimoniale e piano industriale 2018-2022
apk