Se l'amministratore delegato di Bakkt venisse eletto nel congresso americano, come cambierebbe il futuro del mercato delle criptovalute?

Le criptovalute hanno segnato la storia

Nell'ultimo decennio il mercato digitale ha avuto uno sviluppo inimmaginabile, con un livello di contrattazione che ha sorpassato ogni tipo di aspettativa nonostante gli ostacoli interposti dagli stati centrali, dai grandi speculatori e manipolatori e dalla loro stessa tecnologia ancora in evoluzione.

Il potere decentralizzante che le contraddistinguono dalle monete legali statali (dette FIAT) ha attratto finora parecchi sostenitori pronti ad aggirare vincoli posti dalle banche centrali e da poteri autoritari, i quali traggono il loro più ampio sostentamento dai movimenti finanziari.

Per moneta di corso legale o moneta Fiat si intende uno strumento di pagamento non coperto da riserve di altri materiali e di valore indiretto.

La moneta legale ha un valore dettato da un'autorità statale che agisce come se avesse quel determinato valore. Se un'organizzazione o un'ente enorme, sufficentemente grande, emettesse, usasse e garantisse per una moneta ipotetica come mezzo di pagamento quella sarà ritenuta moneta Fiat.

La  Cina, la Russia e gli stati emergenti sono stati i primi a sfruttare e sostenere la forza delle criptovalute ed a ottenere benefici nel lungo periodo riuscendo ad aggirare ad esempio formalità, burocrazia e sanzioni Usa.