Bitcoin Cash (BCH) ha chiuso ieri la settima seduta consecutiva in negativo ed è ora scivolato al di sotto del supporto posizionato a 250 dollari.

Dopo aver rotto al ribasso il pivot point a 310 dollari (18 Aprile), il mercato non è riuscito più a reagire; negli ultimi 7 giorni la sesta criptovaluta per capitalizzazione di mercato ha ceduto circa il 20%.

La sessione di ieri si è chiusa in calo del 5.66%; le contrattazioni si sono aperte a 249.1 e chiuse a 235.2 dollari.

Il quadro tecnico, anche se ancora positivo, è in netto deterioramento; la pressione dei venditori è ora più che mai elevata, alimentata dal ritorno al di sotto di area 250 dollari.

Per evitare di ricadere in una nuova fase di debolezza il mercato dovra mostrare reazione sul supporto a 200 dollari, ultimo vero baluardo per difendersi dall'attacco degli orsi.

Per nuovi ingressi long meglio attendere il recupero di area 250 dollari.

Le resistenze sono posizionate a 250, 310, 380 e 410, mentre più in basso troviamo supporti a 310, 250, 200, 160, 120, 95, 75 e 50 dollari.

Per chi volesse acquistare Bitcoin Cash

Segnale di acquisto scattato con il breakout di quota 170 dollari (27 marzo), confermato in chiusura, con primo target a 200, 250, 310 (già raggiunti) ed in estensione 380 dolalri; stop loss ora a 200 dollari.

Per chi detiene attualmente Bitcoin Cash

Mantenere le posizioni

Per chi volesse vendere Bitcoin Cash

Attendere un ritorno sotto area 200 dollari, confermato in chiusura; stop loss a 250 e primo target a 160 ed in estensione a 120 dollari.