In questi giorni abbiamo sentito parlare spesso di cashback di stato, uno strumento di risparmio che ci consente di ottenere indietro parte di ciò che spendiamo. Ma sapevate che è possibile avere un cashback in Bitcoin?

Basta seguire alcuni semplici passaggi, come accade per il cashback di stato e ottenere un rimborso in criptovaluta. In questo articolo troverete la guida alle migliori app per ottenere un cashback in Bitcoin

Guadagnare Bitcoin gratis con il cashback

Bitcoin desta molta curiosità, soprattutto in relazione ai metodi che permettono di ottenerne una parte senza dover investire dei soldi. L’idea di acquistare un Bitcoin, infatti, non è perseguibile da coloro che, soprattutto adesso, non si possono permettere di spendere capitali che partono da 30.000 dollari.

I dati di crescita del prezzo registrati nell’ultimo mese, infatti, mostrano che per acquistare un Bitcoin non si spende meno di una cifra a quattro zeri. In realtà, il fatto di ottenere gratis delle criptovalute è caldeggiabile anche se si ha l’opportunità di investire, perché non bisogna fare nulla di particolare, né sborsare cifre aggiuntive.

Al contrario, per ottenere Bitcoin gratis con il cashback bisogna semplicemente acquistare beni o servizi, come facciamo di solito e otteniamo in cambio un rimborso per il pagamento effettuato.

Cos’è il cashback in Bitcoin

Per “cashback” s’intende un vero e proprio rimborso di parte della cifra spesa, predeterminato dal circuito di acquisto che lo prevede. Può consistere in un rimborso in denaro vero e proprio, oppure in un buono sconto, utilizzabile per i prossimi acquisti nei tempi e nei modi stabiliti.

L’entità del cashback è variabile e può partire da piccole percentuali fino ad arrivare a cifre interessanti. In questo momento, ad esempio, il cashback di stato permette di ottenere rimborsi consistenti a fronte di certe condizioni. Il cashback in Bitcoin segue la stessa logica: l’utente effettua l’acquisto in uno dei circuiti convenzionati ed ottiene indietro un rimborso.

Il cashback accumulato nel tempo può essere speso talvolta nello stesso circuito d’acquisto originario, talaltra in qualunque altro esercizio commerciale. Tutto dipende dalla proposta di offerta iniziale, al quale l’utente decide di aderire. 

Cashback? Sì, ma lo voglio in Bitcoin!

Per gli amanti della criptovaluta più famosa del mondo, sarà bello sapere che da non molto è possibile ottenere un rimborso in Bitcoin dopo aver fatto shopping! I metodi per ottenerlo sono diventati facili, alla portata di tutti.

Con bitCashback ad esempio basta approdare sulla pagina ufficiale, iscriversi, e rilassarsi facendo acquisti in oltre 600 negozi convenzionati. Nella schermata principale è possibile prendere visione di tutte le percentuali di sconto offerte, da un minimo di 1,05%  a un massimo del 5,25%. A questo possono aggiungersi rimborsi ulteriori per la sola scelta di registrazione al sito. 

Come funziona bitCashback

Hai visto un paio di scarpe che ti piacciono? Vuoi acquistare quella borsa che hai adocchiato da tempo? Puoi acquistarla e avere persino un rimborso su ciò che spenderai. Utilizzare bitCashback è semplicissimo. Ti indichiamo come fare. Entra nel sito ufficiale e registrati gratis.

Una volta ultimata la registrazione in pochissimi minuti, scegli uno dei 600 negozi convenzionati, visita lo store che hai scelto, individua il tuo prodotto, inseliscilo nel carrello e concludi l’acquisto. Subito dopo potrai incassare i tuoi Bitcoin direttamente sul tuo account. Potrai riscattarli al raggiungimento minimo di € 10,00

Questa modalità di ricezione della criptovaluta, può essere un ottimo modo per chi vuole iniziare a far parte di una tecnologia completamente nuova, che può spaventare chi non ha molta conoscenza dell’argomento. Sapere di poter mettere da parte qualche spicciolo in Bitcoin senza dover incappare in wallet o altri concetti che ancora non vi sono chiari, è davvero di grande aiuto.

Perciò, con bitCashback potrete godervi i vostri acquisti, come avete sempre fatto, e intanto senza che ve ne accorgiate metterete da parte qualche spicciolo in criptovaluta. In questo modo, avrete tutto il tempo di familiarizzare con quanto vi servirà per conservare i vostri Bitcoin: imparare cos’è un wallet, scegliere il migliore per voi, e in ben che non si dica diventerete acquirenti futuristi!

Il cashback in Bitcoin: dalle carte di credito agli acquisti online

Con l’arrivo della pandemia gli acquisti online sono diventati quasi un’abitudine costante, persino per chi non ne aveva mai sentito parlare. Con questa scusa, il mondo del web ci ha spalancato le porte e ci ha mostrato il mare di possibilità che esistono per acquistare beni e servizi a prezzi davvero competitivi rispetto ai negozi fisici.

In questa schiera di vantaggi si aggiunge certamente anche il cashback in Bitcoin, una moda che in verità ha avuto inizio con gli enti emissari della carte di credito, ma che è piaciuta molto anche ad altri soggetti, al punto da diventare un vero e proprio mood di rastrellamento clienti.

In effetti il cashback è utile per tutti: fidelizza il cliente, facendolo tornare ad acquistare dove ha ricevuto il rimborso, e aiuta chi spende ad avere uno sconto reale sull’acquisto. Una logica vincente, dunque, da qualunque angolazione la si guardi! 

Ma vediamo adesso quali sono le migliori app da tenere sul cellulare per ottenere in pochi click un rimborso in Bitcoin. Scopriamole subito! 

Le 2 migliori app di cashback in Bitcoin del 2021

Lolli. Nome simpatico, app facile da usare, Lolli ti permette di guadagnare una cifra che raggiunge anche il 30% dell’importo speso. A questo, si associano oltre 500 negozi convenzionati e una facilità d’uso a prova di imbranato! Attualmente, possiamo considerarla la migliore app di cashback in Bitcoin e anche la più famosa, nonostante abbia pochi anni di vita: è nata solo nel 2018, ma ha già conquistato tutti gli utilizzatori.

L’elenco delle cose acquistabili è davvero ricchissimo: viaggi, libri, cibo, moda e bellezza, prodotti per animali, divertimenti. Sono convenzionati con Lolli grandissimi nomi dell’e-commerce come: Sephora, Everlan, Adidas, Topshop, Nike, Expedia, Hilton, Walmart, Udemy, Groupon, solo per citarne alcuni. Vale la pena scoprirli tutti.

L’app è disponibile per iOS e Android. Per ottenere il rimborso in Bitcoin, basta scaricare l’app, registrarsi e visitare il negozio scelto. Al momento dell’acquisto, nel checkout, si otterranno i propri Bitcoin gratis, da poter convertire direttamente sul proprio conto bancario o altro wallet, una volta raggiunta la soglia di almeno 15 dollari in BTC.

Pei. Nome secco e facile da ricordare, Pei è un’app gratuita come Lolli che è possibile scaricare su dispositivo Android e iOS. Qui i negozi convenzionati raggiungono la soglia di oltre 60.000 partner e si trovano nomi come: Starbucks, Uniqlo, Uber, H&M, Sephora, Nordstrom, solo per dirne alcuni.

Il funzionamento di Pei è leggermente diverso da Lolli, ma facile allo stesso modo. Una volta scaricata l’app, bisogna connettere la propria carta di credito o debito all’account che si è creato. La procedura è molto semplice, l’utente viene guidato passo dopo passo: nessuna complicazione.

Una volta collegata la propria carta, si possono fare acquisti in uno dei negozi affiliati e ricevere un rimborso in proporzione a quanto si è speso, corrispondente a quanto indicato sulla stessa applicazione, accanto al nome dello store individuato.

Le percentuali di cashback variano da negozio a negozio, è sempre bene controllarle prima. Nel caso di Pei, oltre al cashback in Bitcoin si possono ottenere anche buoni regali o rimborsi in dollari. I Bitcoin ottenuti gratuitamente si possono riscattare al raggiungimento della soglia minima del valore di 15 dollari.

Il trasferimento può avvenire presso uno dei propri portafogli Bitcoin come Trezor o Ledger. Se non sapete come avere un wallet, avrete tutto il tempo per imparare a capire come averne uno, non ci sono limiti di tempo per trasferire i Bitcoin che avete guadagnato a titolo di rimborso. Pei offre un doppio circuito di premi accumulabili.

Chi utilizza l’app, infatti, oltre ad ottenere i rimborsi previsti, accumulerà dei premi aggiuntivi, assegnati per il solo fatto di aver utilizzato l’applicazione. Un doppio vantaggio! 

BitcoinRewards e altre app di cashback in Bitcoin

Con sede in Australia, BitcoinRewards è un modo semplice di guadagnare premi in Bitcoin, attraverso l’acquisto presso moltissime piattaforme online. Tra i nomi più famosi troviamo: Coursera, Puma, Booking, Nvidia. Le percentuali di ritorno a seguito dell’acquisto variano dallo 0,8% fino ad un massimo del 40%.

Per iniziare ad accumulare premi in Bitcoin, basta collegarsi alla pagina ufficiale di BitcoinRewards e registrarsi in pochi minuti. Subit dopo la procedura di registrazione, basta scegliere il negozio preferito, cliccarci su ed effettuare l’acquisto. Le criptovalute vengono accreditate sul proprio account entro le 48 ore successive. Le valute supportate per il premio sono: Bitcoin, Bitcoin Cash e Binance Coin. 

Oltre a quelle indicate, esistono molte altre applicazioni che permettono di ottenere i vantaggi legati a Bitcoin. Si tratta per lo più di premi o altri bonus connaturati nella natura commerciale delle offerte proposte, ma le logiche sottese al loro funzionamento sono leggermente più complesse. 

Un modo intelligente di iniziare con Bitcoin

Alla luce delle caratteristiche annunciate delle app che vi abbiamo presentato, non è difficile intuire che entrambe rappresentino un’ottima soluzione di ottenimento di Bitcoin gratuito, che peraltro non prevede l’impegno di dover effettuare altre operazioni collaterali, come la creazione di un wallet, che può avvenire con calma in un secondo momento.

Per quanto si possano guadagnare piccole parti di questa criptovaluta, non bisogna sottovalutare il fatto che esse contribuiscano ad un incremento di possibilità, sia in termini economici che in termini tecnologici.

Sotto l’aspetto economico, è inutile ricordare che le continue fluttuazioni del prezzo determinano un sali e scendi molto interessante per l’ottenimento di eventuali profitti; sotto il profilo tecnologico, si può partecipare ad una novità che nel tempo richiederà a tutti di farne parte, se non si vuole restare esclusi da un ricco ventaglio di vantaggi.