Bitcoin arriva a toccare il livello 10500$ nell'arco di 2 giorni: cosa possiamo aspettarci ora dall'Oro Digitale e dal mercato delle criptovalute?

Un rialzo contro l'incertezza con volumi a 27Mld

Sicuramente può stupire un 40% a rialzo con due sole candele (cioè 36 ore), ma in realtà guardando i fondamentali e analizzando il grafico non tanto: infatti già da tempo ho parlato di speculazione e manipolazione di Bakkt, dei grandi investitori, degli stati mondiali che in linea di massima volevano acquietare la salita di Bitcoin.

Ma quello che è successo in realtà è stata una risposta alla divergenza che c'era tra macroeconomia, che vedeva collaborazione e altro per il Bitcoin centro degl'investimenti globali, e l'aspetto tecnico con un Bitcoin con pochi volumi e prezzo statico sul 61% di Fibonacci.

Il grafico ci indica una volontà di ritornare a crescere, con volumi che sorpassano i 27Mld di Dollari (volumi di Maggio 2019) e la situazione di rottura di resisitenze fondamentali tra le quali 9200$ e 10000$.

Cosa potrebbe succedere

Ma i 10500$ sono un prezzo confluente con il 50% del ritracciamento di Fibonacci e hanno stabilito un tetto a questo rally che effettivamente può essere inteso in molti modi: una caccia agli stop, un'inizio di un trend al rialzo, il ritorno dei grandi investitori, la fine del pull back di lungo periodo.

Il 61% di Fibonacci è una zona forte che segna anche la fine della fase correttiva opposta all'impulso rialzista terminato sui 14000$ e che chiude la prima onda di Elliott.